Scuola Superiore di Counseling ad Indirizzo Naturopatico

Istituto Superiore di Counseling ad indirizzo Naturopatico
A Torino

1.940 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello avanzato
  • Torino
  • Durata:
    1 Anno
Descrizione

Obiettivo del corso: In quanto associazione culturale e di ricerca e non società a scopo di lucro, la scuola superiore di counseling in naturopatia ha come unico obiettivo quello di formare professionisti della consulenza in ambito naturopatico e non semplici conoscitori superficiali di decine di discipline diverse, privi degli strumenti di base per gestire con competenza la relazione d'aiuto.
Rivolto a: Come tutte le attività culturali dell'Istituto di Counseling ad indirizzo naturopatico, i nostri corsi sono rivolti a coloro che preferiscono pensare, piuttosto che credere. Chi si iscrive a una Scuola tradizionale di naturopatia deve credere nell'esistenza di ciò che non può conoscere o persino in ciò che non esiste. Chi si iscrive alla nostra Scuola deve soltanto pensare, criticamente e libero da dogmi e credenze. La Scuola è aperta a coloro che siano mossi da una seria motivazione allo studio del counseling e della naturopatia in vista di una applicazione pratica edelle conoscenze appres.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario

Torino
Piazza Castello, 9, 10123, Torino, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Si richiede il possesso di diploma di scuola media superiore, predisposizione allo studio e capacità critica, di analisi e di sintesi.

Cosa impari in questo corso?

Counseling
Psicosomatica

Programma

Scuola superiore di counseling in naturopatia (metodo intensivo),
per il conseguimento del diploma di counselor in naturopatia (naturopata) di durata annuale, equivalente al diploma triennale in naturopatia.


il programma di formazione della scuola è conforme ai criteri e ai principi fissati dal comitato di coordinamento per il counseling ad indirizzo naturopatico (cccn) e del centro studi in psicobiologia della salute.
La formazione e l'aggiornamento professionale del counselor in naturopatia possono proseguire con il master e tirocinio per consulente della salute (health counselor) di primo, secondo e terzo livello, ciascuno di durata annuale, secondo il metodo intensivo.

Chi è il counselor ad indirizzo naturopatico

l’attività del counselor è una attività di consulenza, assolutamente autonoma rispetto a quella medica o psicoterapeutica, il cui principale obiettivo è il recupero e il mantenimento di un’ottimale condizione di salute psicofisica. Gli strumenti di cui si avvale il counselor sono il colloquio, la somministrazione di test e di tecniche specifiche volte all’esplorazione analitica e sintetica delle modalità di organizzazione mentale del cliente, cioè la struttura e la dinamica dei processi psichici funzionali all’adattamento alla vita quotidiana.

Il presupposto teorico, in breve, consiste nella constatazione che ognuno di noi tende naturalmente a ricercare un equilibrio omeostatico con l’ambiente esterno e interno, e nel far ciò adotta più o meno consapevolmente continui accorgimenti e adattamenti che lo aiutano a mantenere la coerenza di sé e la sua capacità relazionale. Spesso questa necessità di adattamento richiede la soppressione di naturali e fisiologiche esigenze biologiche, affettive, mentali e spirituali, e a organizzare inconsapevolmente la nostra vita intorno a schemi inadeguati che si consolidano e non permettono più l’adattamento alle mutevoli situazioni della vita.

Il counselor interviene quindi in queste situazioni, non patologiche, allo scopo di esplorare l’ambiente interno ed esterno della persona, alla ricerca della definizione di quella che è la struttura della personalità individuale secondo l’ottica naturopatica del rispetto per le esigenze naturali della persona e del suo ambiente di vita. In questo modo, lasciando ad altre figure professionali la cura di eventuali situazioni patologiche, il counselor non effettua diagnosi legate agli aspetti negativi (squilibri, disfunzioni, deficit, ecc), ma aiuta la persona ad individuare, in positivo, le caratteristiche fondamentali e le esigenze della sua organizzazione psicofisica, unica e non classificabile all’interno di categorie predefinite. L’analisi esplorativa delle abitudini e dello stile di vita della persona è quindi effettuata facendo affidamento sugli strumenti del colloquio di counseling, che ha lo scopo di individuare e far emergere e rendere consapevole alla persona le caratteristiche e le modalità con cui egli organizza la sua vita, allo scopo di costruire insieme un programma di cambiamento graduale e volto alla cura della salute, mai della malattia.

Il counselor, quindi, si avvale principalmente della sua capacità (che la scuola ha proprio lo scopo di sviluppare) di relazione empatica, di comprensione degli schemi logici intorno ai quali si organizza la vita psichica della persona, di individuazione delle connessioni nascoste, dei segnali, degli indizi che possano far luce sulla personalità del cliente. Si tratta di un’ attività esplorativa che non richiede l’uso di schemi o protocolli diagnostici e terapeutici già predisposti, né di strumenti di analisi di tipo medico o paramedico, ma di risorse e capacità umane il cui sviluppo richiede applicazione, studio, esperienza, e non certo la semplice acquisizione di banali tecniche pseudoscientifiche. L’esito finale della consulenza consiste nella predisposizione di un programma di riorganizzazione e di cambiamento degli aspetti che si è ritenuto insieme di correggere, attraverso una fase di disintossicazione e di depurazione che, a partire dall’alimentazione e al riequilibrio intestinale e di efficienza psicofisica, può avvalersi del supporto di integratori naturali alimentari e nutrizionali e fitoterapici.

Un solo scopo: l’eccellenza nella formazione di professionisti. In quanto associazione culturale e di ricerca e non società a scopo di lucro, la scuola superiore di counseling in naturopatia ha come unico obiettivo quello di formare professionisti della consulenza in ambito naturopatico e non semplici conoscitori superficiali di decine di discipline diverse, privi degli strumenti di base per gestire con competenza la relazione d’aiuto. Il counselor in naturopatia, infatti, a differenza della ormai superata figura ingenua e pittoresca del naturopata, è un professionista rigoroso e scientificamente e professionalmente evoluto, che fonda la sua attività sulla capacità e la competenza nel guidare la persona verso il cambiamento dello stile di vita tramite strumenti cognitivi e collaudate tecniche di counseling psicologico e non sulla sola somministrazione di rimedi naturali o di cure e tecniche corporee.

Formazione intensiva: metodologia didattica ampiamente collaudata e diffusa in altri ambiti, come il counseling psicologico o l’osteopatia. Il tradizionale insegnamento diluito in alcuni weekend all’anno per tre anni, ancora oggi seguito da molte scuole, si è rivelato inadeguato alle reali esigenze della professione, oltre che inutile e dispendioso, perché distribuendo l’insegnamento tra mille tecniche e discipline diverse, spesso l’una in conflitto con l’altra, non si dà la possibilità concreta di impadronirsi praticamente di nessuna di esse, e si spreca il tempo prezioso delle lezioni frontali nello studio di materie che non hanno risvolti pratici, ma sono solo di interesse filosofico e culturale, oppure (come gli elementi di anatomia, fisiologia, patologia e biochimica), sono solo un elenco di nozioni che chiunque è in grado di apprendere autonomamente attraverso lo studio individuale, secondo le indicazioni della scuola.

Struttura e contenuti didattici di tipo universitario: conformemente alla tendenza dell’insegnamento moderno a livello universitario, in cui i singoli corsi sono concentrati in trenta o sessanta ore da svolgersi in due, massimo tre mesi, lo studio teorico pratico è concentrato sulle sole materie di competenza del naturopata, e le preziose ore di insegnamento frontale non sono sprecate nell’elencazione di dati e nozioni che l’allievo può molto più proficuamente studiare e approfondire secondo le sue esigenze tramite lo studio individuale.
Le materie e gli argomenti di insegnamento principali.
Le lezioni sono effettuate con l’ausilio di supporti informatici e multimediali e del libro fornito a tutti gli allievi. “principi di counseling ad indirizzo naturopatico” del dr. Guido alberto morina: • principi di base, storia, tecniche e caratteristiche del counseling e della psicologia umanistica e cognitiva.
principi di base di naturopatia.
• la seduta di counseling e l’approccio psicologico al cliente
• la diagnosi e la terapia in naturopatia: la predisposizione di un programma di salute naturale senza fare riferimento a patologie, ma allo stile di vita, alla struttura della personalità, al tipo di organizzazione mentale ed emozionale del cliente.
l’uso etico dei rimedi naturali in naturopatia: strumenti, apparecchiature, rimedi. Come districarsi e valutare le aziende del settore e i loro prodotti: panoramica, analisi e selezione dei rimedi utili ai fini della terapia.
comportamento alimentare: tecniche e strategie di gestione del comportamento alimentare secondo un approccio psicosomatico: la predisposizione di programmi dietetici e di attività fisica tramite computer.
integrazione fitoterapica. le erbe e le piante utili e utilizzabili. Strategie concrete di intervento.
integrazione nutrizionale. L’uso di vitamine, minerali, acidi grassi e altri nutrienti come supporto all’attività di counseling e non per la cura di condizioni patologiche.
• tecniche naturali di depurazione e disintossicazione intestinale
• disbiosi e uso dei probiotici
• analisi, test e strategie di intervento in relazione al tipo di organizzazione di personalità, mentale ed emozionale del cliente, sulla base delle acquisizioni scientifiche della psicoterapia e della neuropsicologia cognitiva applicate al counseling.
• l’apparato digerente, i suoi disturbi visti in chiave psicosomatica secondo le neuroscienze e la naturopatia
• l’apparato muscolo-scheletrico, i suoi disturbi visti in chiave psicosomatica
• obesità e sovrappeso: analisi del fenomeno secondo la psicologia e le neuroscienze e intervento di counseling.
• attività fisica: gli effetti dell’esercizio fisico sull’organismo e sulla salute psichica.
• invecchiamento psicofisico: teorie e caratteristiche del fenomeno. La sua gestione in senso naturopatico
elementi di neuroscienze:
- il sistema nervoso, rapporti con la sfera emozionale secondo la neuropsicologia.
- i disturbi dell’alimentazione, del sonno e dell’umore
- i ritmi circadiani
- rapporti tra genetica e ambiente
• elementi di filosofia della scienza e metodologia della ricerca scientifica, che consentano di riconoscere la validità e l’affidabilità di studi, ricerche e sperimentazioni a supporto di strumenti e rimedi a sostegno dell’attività del counselor in naturopatia.
• tecniche di respirazione, di rilassamento.
tecniche dei test di counseling naturopatico
a chi è rivolta
:

a tutti i pensatori di frodo

alessandro bergonzoni.
Come tutte le attività culturali dell’istituto di counseling ad indirizzo naturopatico, i nostri corsi sono rivolti a coloro che preferiscono pensare, piuttosto che credere. Chi si iscrive a una scuola tradizionale di naturopatia deve credere nell’esistenza di ciò che non può conoscere o persino in ciò che non esiste. Chi si iscrive alla nostra scuola deve soltanto pensare, criticamente e libero da dogmi e credenze. La scuola è aperta a coloro che siano mossi da una seria motivazione allo studio del counseling e della naturopatia in vista di una applicazione pratica delle conoscenze apprese. Si richiede il possesso di diploma di scuola media superiore, predisposizione allo studio e capacità critica, di analisi e di sintesi. Il diploma di counselor in naturopatia è equivalente a quelli di naturopatia di durata triennale o quadriennale, in quanto rispetta i contenuti, l’iter formativo e il monte ore complessivo previsti dalle diverse proposte di legge per il riconoscimento della disciplina e i principi fissati dal comitato per il coordinamento delle discipline bionaturali (condib). Più specificamente, il programma didattico della scuola di counseling in naturopatia è approvato dal comitato di coordinamento per il counseling ad indirizzo naturopatico (cccn). Ai fini di un eventuale, futuro riconoscimento della professione, il programma è conforme ai criteri e ai profili formativi europei e alle direttive delle leggi regionali sulle discipline bio-naturali e al pdl (xii° commissione affari sociali, parlamento italiano). è importante sottolineare, però, che nessun diploma, attestato o certificato, italiano o straniero, che non sia riconosciuto da una legge dello stato italiano, ha valore di titolo legale, e quindi non abilita all’esercizio di professioni non riconosciute. Ciò vale per il counseling, come, per esempio, per la naturopatia, l’osteopatia, l’omeopatia, l’agopuntura, la medicina tradizionale cinese e qualsiasi disciplina non convenzionale (vedi attenti alle bufale).
Programma didattico intensivo nei weekend e serale: il corso ha durata annuale, da ottobre a ottobre, e si articola in otto lezioni frontali durante un weekend (quindici ore effettive, circa venti accademiche) al mese, oppure una sera alla settimana, da ottobre a giugno, per un totale di trentadue lezioni serali, con esame finale e tesi da discutere nel mese di ottobre seguente. Il corso è a numero chiuso. La frequenza al corso è obbligatoria e richiede lo studio o la lettura dei testi che saranno indicati all’inizio del corso.
La formazione e l'aggiornamento professionale del counselor in naturopatia possono proseguire con il master e tirocinio per consulente della salute (health counselor) di primo, secondo e terzo livello, ciascuno di durata annuale, secondo il metodo intensivo.
costi:
1840 euro da versare in 10 rate mensili da 184 euro con decorrenza a partire dalla data del primo weekend tramite bonifico irrevocabile.
Nell’interesse degli allievi stessi, poiché scopo della scuola è formare persone motivate e non semplici curiosi o appassionati di discipline new age, si richiede una preiscrizione, nella quale gli allievi sono pregati di motivare e illustrare brevemente il loro interesse alla frequenza della scuola.
La preiscrizione non impegna alla conferma dell’iscrizione, ma permette semplicemente all’istituto di organizzare al meglio, nell’interesse dell’eccellenza della didattica, la formazione e il calendario dei corsi. Nessun versamento dovrà quindi essere effettuato fino a che l’allievo non riceva conferma da parte della segreteria dell’istituto.

Date del prossimo corso (inizio: ottobre 2009) :


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto