Seminario internazionale di Progettazione. Rifare Paesaggi. Lisbona, 20-30 Luglio 2011

ACMA Centro di Architettura
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario
  • Milano
  • 100 ore di lezione
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Milano, Italia
Visualizza mappa

Professori

Antonio Angelillo
Antonio Angelillo
Direttore

(Gorizia, 1961) Si è laureato in architettura a Venezia nel 1986, vive e lavora a Milano. Ha svolto consulenze per l’Ufficio Parchi e Riserve della Regione Emilia-Romagna relativamente all’elaborazione di nuove metodologie di analisi multidisciplianari dei paesaggi del Delta del Po. Dal 1989 al 1997 è stato redattore della rivista internazionale "Casabella” (direzione Vittorio Gregotti). Nel 1994 fonda il Centro Italiano di Architettura ACMA, di cui è direttore. Dal 1986 svolge attività di ricerca e di docenza a contratto con diverse università italiane. www.antonioangelillo.it

João Nunes
João Nunes
Direttore

(Lisbona, 1960) Si è laureato in Architettura del Paesaggio presso l’Instituto Superior de Agronomia da Universidade Técnica di Lisbona, ha conseguito il Master in Architettura del Paesaggio presso l'Universitad Politecnica di Catalunya. Docente presso questo istituto, ha esteso la sua attività didattica presso varie scuole. PROAP – Estudos e Projectos de Arquitectura Paisagista Lda, riunisce un vasto gruppo di professionisti dell’architettura che nel 2001-2002 realizza una mostra itinerante, selezionata per rappresentare il Portogallo alla VIII Biennale di Architettura di Venezia.

Programma

La ventata immobiliare che ha avvolto negli ultimi vent’anni l’area metropolitana di Lisbona pare aver risparmiato il settore occidentale della città il cui profilo lungo le sponde del fiume Tago è connotato dai più celebri monumenti evocanti l’epopea delle scoperte dei naviganti portoghesi: dalla Torre di Belém al Monastero di Jeronimos, dal Palazzo Reale a quello di Ajuda.
L’attuale amministrazione comunale, impegnata nella difficile opera di riqualificazione urbanistica dei quartieri marginali, ha preferito nel caso di Belém operare in forma sinergica attraverso piani particolareggiati e progetti puntuali, affidando il risultato all’opera dei più noti architetti e paesaggisti lisbonesi.
La natura impervia del luogo, antropizzato dalle pendici del Monsanto alle spiagge che si distendono lungo l’estuario del fiume, suggerisce il coordinamento a scala territoriale e paesaggistica dei diversi progetti, mirati non solo alla necessaria riorganizzazione dell’accessibilità alle mete monumentali, ma alla trasformazione consapevole del profilo occidentale, quello su cui si fonda la stessa immagine iconica della città. L’immagine della città storicamente percepita giungendo dalle rotte oceaniche.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto