Short Courses Management Dell'Evento

Accademia del Lusso
A Milano, Palermo e Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

Descrizione

Obiettivo del corso: I temi affrontati contribuiscono alla formazione delle seguenti professioni: Addetto alle pubbliche relazioni, Responsabile comunicazione e immagine,Responsabile ufficio stampa, Responsabile Organizzazione eventi.
Rivolto a: Diplomati e laureati desiderosi di acquisire un quadro delle professioni della moda in base al quale decidere se investire per il proprio futuro in questo settore ed in quale area di attività al suo interno.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario

Milano
Via Montenapoleone, 5, 20121, Milano, Italia
Visualizza mappa

Palermo
Via Caltanissetta 2/c , 90010, Palermo, Italia
Visualizza mappa

Roma
Via Barberini 67, 00100, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

PR
Pubbliche relazioni
Responsabile comunicazione
Comunicazione moda
Responsabile di immagine
Immagine corporativa
Ufficio stampa e pubbliche relazioni
Organizzazione di eventi moda
Organizzazione di eventi promozionali
Moda

Programma

In uno scenario sempre dinamico come quello del Fashion & Luxury System emerge la necessità di una formazione specializzata che fornisca la conoscenza delle varie attività attraverso cui si giunge con successo al processo ideativo e organizzativo di una sfilata o di un evento.
Ogni sfilata o evento ha una storia strettamente legata all’immagine che lo stilista o l’azienda vuole trasmettere. Pertanto l’obiettivo di comunicazione si raggiunge grazie alla sinergia d’interventi correlati tra loro: dalla progettazione e ideazione della sfilata/evento, fino al coordinamento degli elementi che la compongono.
E’ proprio per questo motivo che il settore ricerca professionisti che abbiano una formazione mirata all’acquisizione di competenze specifiche.
Questa figura professionale sta acquistando una significativa evoluzione ricollegabile al sempre più stretto legame che unisce la moda ad altre forme d’arte come veicolo di comunicazione ed informazioni; è estremamente richiesta dalle aziende una figura “trasversale” che coniughi una competenza artistica “multisensoriale” (arte, musica, regia, casting, styling, catering) con quella tecnica realizzativa (budget, permessi, allestimenti).
Questo professionista è chi allestisce e coordina una manifestazione, una sfilata o un evento legato alla presentazione di abiti o oggetti di moda. Deve saper ideare la manifestazione, predisporre un progetto con le indicazioni riguardanti il suo svolgimento e i protagonisti coinvolti. E’, inoltre, capace di ottenere i finanziamenti o le sponsorizzazioni da parte di enti o imprese, preparare l’evento e coordinarne tutte le fasi sino alla realizzazione: scelta location, richieste permessi, contatti con tutte le persone coinvolte. Deve avere grandi capacità relazionali, fantasia e creatività, capacità organizzative.
FREQUENZA
diurna monosettimanale (10.00-13.00/14.00-17.00); serale bisettimanale (19.00/22.00)
PROGRAMMA
GESTIONE EVENTI
Contenuti
L’evento per: Istituzione, Azienda, Impresa, Cooperativa, Fondazione, Comitato, Consorzio, Consulenza, Associazioni. Il quadro legislativo/organizzativo: SIAE, INAIL, INPS, contrattualistica, aspetti fiscali, fondi strutturati, azioni della UE.
VERIFICHE DI FATTIBILITÀ
Contenuti
Le risorse: culturali, artistiche, logistiche, finanziarie. Vincoli e opportunità.
Strategie culturali in atto: Tends, nuove figure professionali, panorama nazionale e locale. Principi di programmazione e progettazione organizzativa. Modelli organizzativi.
PRODUZIONE DELL’EVENTO MODA
Contenuti
Il marketing: definizione. Le dimensioni del marketing. Marketing strategico e marketing operativo. La concorrenza. La differenziazione del prodotto. La comunicazione. Produzione evento. L’evento: definizione. L’organizzazione degli eventi: il budget, l’ idea, il progetto, il team, la fase operativa, il D-AY, la chiusura dell’evento. La verifica degli obiettivi.
SFILATA: ALLESTIMENTO E ORGANIZZAZIONE
Contenuti
La sfilata, ideazione e progettazione. Location: scelta, il ruolo del location manager. Scenografia: collegamento tra progetto e scenografia, atmosfera della collezione e contesto, il ruolo del set designer. Norme di sicurezza: controllo dei materiali scenici secondo le normative antincendio, verifica dei carichi di portata di tutte le strutture scenografiche, controllo dei moduli di entrata/uscita, norme per la sicurezza del personale che opera in fase di allestimento/disallestimento, norme di sicurezza per la capienza della location, coordinamento emergenze. Fotografia: progettazione delle luci e trasformazione degli spazi in funzione della valorizzazione delle riprese video e fotografiche. Colonna sonora: la musica come completamento della scenografia. Organizzazione pre – sfilata. Booking: ricerca e scelta delle modelle, il contatto con l’agenzia,mediazione tra le richieste dello stilista e il budget a disposizione per la sfilata.
Styling: il ruolo dello stylist, la scelta dei temi principali da proporre in passerella, l’allineamento e il coordinamento dei capi per valorizzare la collezione.
COORDINAMENTO DELLA SFILATA
Contenuti
La regia della sfilata: i rapporti tra lo stilista e il regista, le agenzie di pubbliche relazioni e di comunicazione. Attività di casting e fitting o sitting per presentazione statica. Gestione coordinata della scelta della location, dell’allestimento della scenografia, della colonna sonora, della realizzazione del video e dell’organizzazione del backstage.
BUDGET E FINANZIAMENTI
Contenuti
Budget: previsioni e strutturazione. Il preventivo corretto e efficace. Analisi di business plan. Controllo di gestione. Finanziamento: i modelli di finanziamento ricerca e diversificazione delle fonti.
Gestione dei flussi finanziari: pubblico-privato, sponsor tecnici attivi e passivi, Corporate identity. Altre entrate /uscite: oggettistica, catering, iniziative editoriali.
FIERE
Contenuti
Lo strumento “Fiera”. Marketing fieristico settore moda. Location e infrastrutture: il comprensorio fieristico. Spazi e arredamenti. Servizi.

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 12

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto