Sicurezza - RSPP Datore di Lavoro Rischio Basso

Associazione Provinciale Aziende Innovative
A San Giovanni Teatino

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • San giovanni teatino
  • 16 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: A saper organizzare il servizio di prevenzione e protezione Il RSPP, ha funzioni e compiti di supporto tecnico ed organizzativo per l'azienda, e compiti relazionali con i lavoratori e i RLS, su problemi di sicurezza sul lavoro. Il datore di lavoro verrà messo in grado di individuare i fattori di rischio e porre in atto delle misure di sicurezza, verrà informato sulla normativa relativa alla sicurezza sul lavoro, e sulle disposizioni che dovrà ottemperare.
Rivolto a: DATORI DI LAVORO che vogliano e possano assumere in prima persona il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Il datore di lavoro che vuole essere il RSPP della sua azienda, ma NON rientra tra quelli che possono farlo tramite il corso di 16 ore, deve seguire il percorso formativo del RSPP (Moduli A, C, e B del settore ateco di pertinenza).

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
San Giovanni Teatino
VIA PO n. 37, 66020, Chieti, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Essere datore di lavoro ai sensi del decreto legislativo 81/08 s.m.i., e rientrare, ai sensi dell'allegato II, tra i datori che possono assumere in prima persona il ruolo di RSPP.

Programma

Contenuti del corso

• L’approccio alla prevenzione attraverso il D.Lgs. 81/2008
• La filosofia del D.Lgs. 9 Aprile 2008, n. 81 in riferimento alla organizzazione di un Sistema di Prevenzione aziendale, alle procedure di lavoro, al rapporto uomo- macchina e uomo ambiente/sostanze pericolose, alle misure generali di tutela della salute dei lavoratori e alla valutazione dei rischi.
• Il sistema legislativo
• La gerarchia delle fonti giuridiche
• Le Direttive Europee
• La Costituzione, Codice Civile e Codice Penale
• L’evoluzione della normativa sulla sicurezza e igiene del lavoro
• Statuto dei Lavoratori e normativa sulla assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e malattie professionali
• Il D.Lgs. 81/2008: l’organizzazione della prevenzione in azienda, i rischi considerati e le misure preventive esaminati in modo associato alla normativa vigente collegata
• La legislazione relativa a particolari categorie di lavoro: lavoro minorile, lavoratrici madri, lavoro notturno, lavori atipici, etc.
• Le norme tecniche UNI, CEI e loro validità
• I soggetti del sistema aziendale, obblighi, compiti, responsabilità
• Il Datore di lavoro, i Dirigenti e i Preposti
• Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), gli Addetti del SPP
• Il Medico Competente (MC)
• Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) e il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale (RLST)
• Gli Addetti alla prevenzione incendi, evacuazione dei lavoratori e pronto soccorso
• I Lavoratori
• I Progettisti, i Fabbricanti, i Fornitori e gli Installatori
• I Lavoratori autonomi ll sistema pubblico della prevenzione
• Vigilanza e controllo • Il sistema delle prescrizioni e delle sanzioni
• Le omologazioni, le verifiche periodiche
• Informazione, assistenza e consulenza
• Organismi paritetici e Accordi di categoria Terza Giornata Criteri e strumenti per l’individuazione dei rischi
• Concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione
• Analisi degli infortuni: cause, modalità di accadimento, indicatori, analisi statistica e andamento nel tempo, registro infortuni • Documento di valutazione dei rischi: contenuto e specificità
• Individuazione e quantificazione dei rischi
• Priorità e tempistica degli interventi di miglioramento Classificazione dei rischi
• Rischio da ambienti di lavoro
• Rischio elettrico
• Rischi fisici ( rumore – vibrazioni elettromagnetismo – MMC)
• Rischi chimici, cancerogeni e mutageni
• Rischio meccanico, Macchine, Attrezzature, impianti
• Rischio ergonomico; Vdt
• Rischio movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi di trasporto)
• Rischio cadute dall’alto Rischio di incendio ed esplosione
• Il quadro legislativo antincendio e C.P.I.
• Gestione delle emergenze elementari Informazione e formazione
• Informazione e formazione
Le ricadute applicative e organizzative della valutazione dei rischio
• Il piano delle misure di prevenzione
• Il piano e la gestione del pronto soccorso
• La sorveglianza sanitaria: (definizione della necessità della sorveglianza sanitaria, specifiche tutele per le lavoratrici madri, minori, invalidi, visite mediche e giudizi di idoneità, ricorsi)
• L’individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione
- dispositivi di protezione individuali
- segnaletica di sicurezza
- la gestione delle emergenze
- la formazione e l’informazione
- la sorveglianza sanitaria
- le schede di sicurezza dei prodotti
• I Dispositivi di Protezione Individuale (DPI): criteri di scelta e di utilizzo
• La gestione degli appalti
Test finale
• Questionario finale di verifica dell’apprendimento

Ulteriori informazioni

Stage:

Non è previsto lo stage per questo tipo di corso


Alunni per classe: 10
Persona di contatto: Valeri

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto