Sociologia per il Territorio e lo Sviluppo

Università degli Studi di Trieste
A Trieste

Chiedi il prezzo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Laurea
Inizio Trieste
  • Laurea
  • Trieste
Descrizione

Informazioni importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Trieste
Piazzale Europa, 1, 34127, Trieste, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Trieste
Piazzale Europa, 1, 34127, Trieste, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Obiettivi formativi specifici
La capacità di comprendere e gestire l'informazione relativa al territorio, alle organizzazioni e alle dinamiche dei gruppi e delle comunità, sta acquisendo una rilevanza sempre più ampiamente riconosciuta, quale necessario supporto tecnico e operativo per la definizione di interventi e strategie in situazioni di elevata complessità. Il mercato del lavoro non potrà che registrare queste linee di tendenza.
Il Corso di laurea in "Sociologia per il territorio e lo sviluppo" si propone perciò di formare esperti in grado di analizzare, orientare alla soluzione e gestire i processi sociali a livello organizzativo, territoriale e di comunità. La crescente importanza della dimensione interculturale nella società, la "globalizzazione" e le responsabilità internazionali assunte dall'Italia, rendono sempre più indispensabili tali competenze.
I laureati:
  • possiederanno un'adeguata conoscenza delle discipline sociologiche e delle scienze sociali, con particolare riferimento alle problematiche territoriali, organizzative e dello sviluppo;
  • possiederanno una buona padronanza del metodo della ricerca sociologica e di parte almeno delle tecniche proprie dei diversi settori di applicazione;
  • possiederanno una base di conoscenze economiche;
  • possiederanno altresì una base di competenze giuridiche pubblicistiche, con riferimento particolare alle istituzioni locali;
  • possiederanno capacità di inserimento in lavori di gruppo;
  • saranno in grado di collocare le specifiche conoscenze acquisite nel più generale contesto culturale, economico e sociale, sia esso a livello locale, nazionale o sovranazionale;
  • saranno in grado di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;
  • possiederanno adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione.

    Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
    Nessuna

    Caratteristiche della prova finale
    La prova finale consiste nella presentazione e discussione di un breve elaborato scritto che verterà su una tematica relativa ad una disciplina affrontata nel corso degli studi oppure relativo a specifiche attività formative svolte nel corso di studi.

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    I laureati potranno essere chiamati a operare quale:
  • esperto di problemi del territorio (pianificazione, sviluppo, ambiente, qualità della vita) presso gli enti locali e agenzie di sviluppo;
  • operatore presso le imprese private e gli enti pubblici (servizi socio-sanitari e educativi, enti locali, ecc.) nell'ambito delle funzioni organizzative, della gestione delle risorse umane e delle pubbliche relazioni;
  • operatore nel quadro di programmi pubblici e privati per la promozione della cooperazione e dello sviluppo (ministeri, agenzie nazionali ed internazionali, organizzazioni non governative);
  • esperto di metodi e tecniche della ricerca sociale presso centri di ricerca demoscopica, di mercato e nuclei di valutazione;
  • operatore in uffici studi di imprese e altre organizzazioni;
  • giornalista e operatore dell'informazione;
  • operatore e quadro dirigente in associazioni politiche, sindacali e di categoria;
  • operatore con funzioni di progettazione, coordinamento e tutoraggio negli enti di formazione;
  • insegnante di scienze sociali nella scuola secondaria;
  • impiegato presso le pubbliche amministrazioni;
  • sociologo professionale.

    Lauree specialistiche alle quali sarà possibile l'iscrizione (senza debiti formativi)
    89/S Lauree spec. in sociologia

    Attività di base
    Discipline sociologiche

    CFU 27
    SPS/07: SOCIOLOGIA GENERALESPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVISPS/09: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVOROTotale CFU 27

    Attività caratterizzanti
    Discipline sociologiche

    CFU 45
    SPS/07: SOCIOLOGIA GENERALESPS/10: SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIOSPS/11: SOCIOLOGIA DEI FENOMENI POLITICITotale CFU 45

    Attività affini o integrative
    Discipline giuridico-politologiche, economico-statistiche, demoetnoantropologiche, storiche e psicologiche

    CFU 42
    IUS/09: ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICOM-PSI/05: PSICOLOGIA SOCIALE M-STO/04: STORIA CONTEMPORANEA SECS-P/01: ECONOMIA POLITICASECS-S/05: STATISTICA SOCIALESPS/04: SCIENZA POLITICA
    Formazione interdisciplinare

    CFU 6
    M-GGR/02: GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA Totale CFU 48

    Attività specifiche della sede
    CFU 6
    IUS/10: DIRITTO AMMINISTRATIVOTotale CFU 6
    Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 18Per la prova finaleCFU 12
    Prova finale
    CFU 12
    Lingua straniera
    CFU 12Altre (art. 10, comma 1, lettera f )
    Totale
    CFU 12Totale CFU 54

    Totale Crediti CFU Sociologia per il Territorio e Lo Sviluppo 180
    Docenti di riferimento

    DELLI ZOTTI Giovanni

    Previsione e programmazione della domanda
    Programmazione n
  • Successi del Centro


    Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
    Leggi tutto