Soggetti Collegati e Raccordi con la Normativa Grandi Rischi

Ologramma Comunicazione e Formazione
A Via Ugo Tarchetti, 2

1.000 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Per professionisti
  • Via ugo tarchetti, 2
  • 8 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Analizzare dettagliatamente la nuova disciplina della Banca d'Italia di giugno 2011 - Valutare il perimetro d'applicazione della normativa e l'individuazione delle parti correlate - Evidenziare i raccordi con la normativa prudenziale dei grandi rischi, così come disposta dalla direttiva europea CRD II e recepita con gli aggiornamenti alla Circolare 263 - Illustrare le innovazioni di vigilanza previste per la segnalazione dei Grandi Rischi e le modalità di segnalazione alla Banca d'Italia.
Rivolto a: Responsabili e Addetti Area: Risk Management e Auditing Interno - Organizzazione, Revisione Interna e Sistemi Informativi.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Via Ugo Tarchetti, 2
Via Ugo Tarchetti, 2, Milano, Italia
Visualizza mappa

Professori

Francesco Vaccaro
Francesco Vaccaro
Responsabile Segnalazioni Prudenziali - Basilea 2

Gruppo Engineering

Programma

LE NOVITÀ DEL DOCUMENTO BANCA D’ITALIA DI GIUGNO 2011 ED I RACCORDI CON LA NORMATIVA CONSOB

  • Ruolo e competenze degli amministratori indipendenti, criteri di cumulo delle operazioni frazionate, operazioni urgenti, obbligo d’informativa
  • Perimetro dei soggetti collegati, presidi alternativi agli amministratori indipendenti, l’”operazione ordinaria”, operazioni di importo esiguo, ruolo dell’assemblea e dell’organo di controllo, le procedure nel modello dualistico, operazioni intra-gruppo, limiti di spesa per gli esperti indipendenti

LE PROCEDURE DELIBERATIVE

  • Elaborazione e approvazione delle operazioni: soggetti coinvolti, competenze, informativa pubblica

L’ORGANIZZAZIONE DEI CONTROLLI INTERNI E RESPONSABILITA’ DEGLI ORGANI AZIENDALI

  • Parere degli amministratori indipendenti e dell’organo di controllo

IL PERIMETRO DEI SOGGETTI COLLEGATI E L’INDIVIDUAZIONE DELLE PARTI CORRELATE

  • Esponente aziendale, titolari di partecipazioni, soggetti in grado di nominare componenti dell’organo di gestione e supervisione, l’esercizio di “notevole influenza”, soggetti connessi, collegati e parti correlate non finanziarie

SCHEMA DELLE DISPOSIZIONI DI VIGILANZA SU BASE INDIVIDUALE E CONSOLIDATA

  • Limiti alle attività di rischio: nuove soglie prudenziali e modalità di calcolo

DIRETTIVE EUROPEE CRD E I PRINCIPALI AGGIORNAMENTI ALLA NORMATIVA DI VIGILANZA PRUDENZIALE IN TEMA DI GRANDI RISCHI

  • Normativa internazionale e gli impatti sulla circolare 263 della Banca d’Italia
  • I nuovi limiti prudenziali
  • I nuovi criteri di connessione giuridica ed economica
  • Gli schemi di investimento
  • Il regime transitorio
  • Le principali discrezionalità
  • Casi pratici

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto