Spdd3 - Progettazione di Data Center

SPRING
A Milano e Roma
  • SPRING

1.800 
+IVA

Buon compromesso fra teoria, pratica ed esercitazioni. E' stato faticoso ma molto utile: cablaggio, climatizzazione, alimentazione elettrica, sicurezza. Senz'altro raccomandabile !

L'opinione di un ex-alunno
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

Descrizione

Emagister.it presenta il corso Spdd3 - Progettazione di Data Center, offerto da Spring e rivolto a in particolare agli IT Manager, Network Manager, ai Project Manager, ai Responsabili della Sicurezza (CSO), a Progettisti e Consulenti ICT ma anche a quei Professionisti che operano in società di installazione ed integrazione di sistemi di rete e di building automation che intendono acquisire competenze tecniche di elevato profilo.

Il corso, della durata di 24 ore da svolgere in aula, ha come obiettivo quello di fornire un patrimonio di conoscenze, fortemente multi-disciplinari, indispensabili per pianificare, progettare, realizzare strutture di sale computer e Data Center, o per specificarne i requisiti ed effettuare la corretta supervisione quando la messa in opera viene affidata a terze parti. Soluzioni tecniche innovative, procedure e modelli di previsione dei costi, normative.

Il programma introdurrà gli allievi all’allocazione degli spazio secondo TIA 942. Saranno trattate le normative UNI EN 12825:2001, le stime dei fabbisogni di energia e le opzioni per l’alimentazione da gruppi di continuità. Sistema di distribuzione elettrica e di consizionamento dell’aria, il calcolo dei cosumi elettrici, la classificazione dei cavi, i tipi di pannello e cavi ottici saranno altri temi di studio di un ricco progrmma.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario

Milano
Via Valla, 16, 20141, Milano, Italia
Visualizza mappa

Roma
Via Vandi, 124, 00173, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Fornire un patrimonio di conoscenze, fortemente multi-disciplinari, indispensabili per pianificare, progettare, realizzare strutture di sale computer e Data Center, o per specificarne i requisiti ed effettuare la corretta supervisione quando la messa in opera viene affidata a terze parti. Soluzioni tecniche innovative, procedure e modelli di previsione dei costi, normative.

· A chi è diretto?

Rivolto in particolare agli IT Manager, Network Manager, ai Project Manager, ai Responsabili della Sicurezza (CSO), a Progettisti e Consulenti ICT ma anche a quei Professionisti che operano in società di installazione ed integrazione di sistemi di rete e di building automation che intendono acquisire competenze tecniche di elevato profilo.

· Requisiti

Cognizioni di base sui sistemi di cablaggio strutturato ed una conoscenza elementare dei sistemi informatici e di networking oggi disponibili.

Opinioni

R

29/11/2011
Il meglio Buon compromesso fra teoria, pratica ed esercitazioni. E' stato faticoso ma molto utile: cablaggio, climatizzazione, alimentazione elettrica, sicurezza. Senz'altro raccomandabile !

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Tecniche di cablaggio
Cablaggio
Gestione dei protocolli informatici
Protocollo informatico
Networking
Data Center
Cablaggio quadri elettrici
Informatica e tecnologia
Energia elettrica
Impianti elettrici
Installazione elettrica
Quadro elettrico
Fibra ottica
Impianti di condizionamento
Reti informatiche
Reti
Connettori elettrici

Programma

3 giorni -- GIORNO 1 9.00 Introduzione
• ANSI/TIA/EIA 942 e Standard Europei
• Modello gerarchico e allocazione degli spazi secondo TIA 942
• Esempi di progetti e relativi costi
• Situazione del mercato
• Il modello Uptime Institute a 4 livelli Edifici e ubicazione
• Raccomandazioni TIA 942 per luogo, estensione, altezza, pavimenti flottanti e relativi carichi
• Verifiche di progetto
• Illuminazione e segnali di emergenza
• Servizi ausiliari Pavimenti soprelevati
• Raccomandazioni TIA 942 per i pavimenti flottanti
• Requisiti e specifiche tecniche
• Normativa UNI EN 12825:2001
• Calcolo altezza pavimento
• Rampe e accessibilità ai disabili
• Raccordi equipotenziali e di terra 13.00 Colazione di lavoro 14.30 Supporti e Contenitori Rack
• Raccomandazioni TIA 942 e ASHRAE
• Corridoio Caldo/Corridoio Freddo
• Modello ‘dei 7 pannelli’
• Metodi di distribuzione dell’aria dal pavimento
• Caratteristiche dei Server Rack
• Soluzioni a 2 e a 4 montanti
• Come usare strumenti come Visio e Netzoom Sistema di Alimentazione Elettrica •
Concetti base di elettrotecnica: - Unità di misura: Volt, Ampère, Watt, kiloVoltAmpère - Fattore di potenza, sistemi trifase • Normative sugli impianti elettrici
• Densità di potenza • Requisiti e livelli secondo TIA 942 • Sistemi N, N+1, 2(N+1), …
• Stima dei fabbisogni di energia
• Opzioni per l’alimentazione da gruppi di continuità (UPS)
• Distribuzione elettrica verso e dentro gli armadi
• Sistemi di distribuzione elettrica (PDU) GIORNO 2 9.00 Sistema di Climatizzazione (HVAC)
• Principi di base dei sistemi di condizionamento dell’aria
• Efficienza e precisione dell’HVAC
• Specifiche TIA 942
• Requisiti per i sistemi di ventilazione e di aspirazione
• Calcolo dei consumi elettrici
• Soluzioni e Metodi alternativi
• Distribuzione dal pavimento
• Schema a zone termiche alternate
• Fattori limitanti nella refrigerazione da pavimento
• Soluzioni con aria forzata
• Calcolare la portata e le distanze
• Raffreddamento fianco-fianco
• Metodologie di upgrade
• Sistemi rack raffreddati ad acqua
• Come effettuare il test del sistema
• Specifiche di Tiering - TIA 942 Sistemi equipotenziali e di terra
• Standard e Norme di riferimento
• Terminologia ed elementi di base
• Collegamenti equipotenziali
• Riferimenti di terra
• Requisiti secondo TIA 942
• Griglia di Riferimento del Segnale (SRG)
• Dimensionamento, spaziatura e interconnessione dell’SRG 13.00 Colazione di lavoro 14.30 Sistemi di contenimento dei cavi
• Standard di riferimento
• Separazione fra cavi di segnale e di alimentazione - Specifiche
• Soluzioni e componenti per le canalizzazioni ed il supporto cavi
• Regole per il fattore di riempimento
• Gestione cavi verso e dentro i rack
• Ripristino sicurezza anti-incendio
• Collegamenti di terra Protezione da incendio, fumi e gas
• Requisiti TIA 942
• Sistemi di estinzione automatica
• Gas estintori approvati
• Sistemi di rivelazione di fumo
• Rivelatori di fumo attivi (VESDA)
• Classificazioni ‘L’ e ‘M’
• Dislocazione dei rivelatori
• Altri requisiti normativi
• Cavi specifici per i sistemi di rivelazione ed allarme anti-incendio Il cablaggio e gli incendi
• Massa critica dei differenti materiali
• Norme di sicurezza americane
• Classificazione dei cavi
• Direttive europee
• Stima dei costi e oneri assicurativi Componenti di cablaggio - Rame
• Standard 10GBase-T e Cat.6A
• Soluzioni commerciali in Cat.6A
• Cavi UTP e cavi schermati
• Tipi di pannelli di permutazione GIORNO 3 9.00 Componenti di cablaggio - Fibra
• Connettori ottici: passato e presente
• Cassetti ottici ed accessori
• Tipi di cavi ottici: loose e tight Sistemi di cablaggio preassemblati
• Pro e contro dei cavi pre-terminati
• Connettori ribbon: MPO e MTP
• Esempi di soluzioni commerciali Sistemi in Fibra Ottica
• Classificazione dei cavi ottici
• Perdite nei componenti e calcolo del Link Power Budget
• Requisiti Ethernet per i cavi ottici
• 10GBase-xyz: specifiche per i cavi e le distanze di trasmissione
• Fibre ottiche ‘Premium’
• N. connettori ammessi in un canale
• 10GBase-LRM
• Requisiti ISO 11801:2002 Progettazione del sistema di cablaggio - I parte • Modelli ISO a 2, 3 e 4 connettori
• Sistemi di permutazione intelligenti 13.00 Colazione di lavoro 14.30 Progettazione del sistema di cablaggio - II parte
• La struttura gerarchica nei Data Center
• Architettura dei sistemi LAN e SAN
• Differenze di nomenclatura fra TIA 942 e EN 50173-5
• Topologia del cablaggio - TIA 942 Sistemi SAC, CCTV e BMS
• Sistemi di rilevamento e monitoraggio di incendi (FA)
• Sistemi di sicurezza e controllo degli accessi (SAC)
• Sistemi TV a circuito chiuso (CCTV)
• Sistemi di gestione ed automazione dell’edificio (BMS)
• Raccomandazioni TIA 942 per la sicurezza ed il monitoraggio
• Integrazione di sicurezza e monitoraggio in reti IP
• Sistema di monitoraggio dei rack Attività di Project Management
• Verifiche della misure di sicurezza
• Problemi di sicurezza e incolumità
• Norme riguardanti il progetto e la gestione dei lavori
• Dettagli sui livelli di ridondanza dettati da TIA 942 spring, reti, lan, cablaggio, cabling, strutturato, connettività, network, data center, 802.3, corso, spmvgs

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 8