Spdd3 - Progettazione di Data Center

SPRING
A Milano e Roma

1.800 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso SPRING SPDD3 fornisce un patrimonio di conoscenze, fortemente multi-disciplinari, indispensabili per pianificare, progettare, realizzare strutture di sale computer e Data Center, o per specificarne i requisiti ed effettuare la corretta supervisione quando la messa in opera viene affidata a terze parti. Soluzioni tecniche innovative, procedure e modelli di previsione dei costi, normative.
Rivolto a: Questo corso è rivolto in particolare agli IT Manager, Network Manager, ai Project Manager, ai Responsabili della Sicurezza (CSO), a Progettisti e Consulenti ICT ma anche a quei Professionisti che operano in società di installazione ed integrazione di sistemi di rete e di building automation che intendono acquisire competenze tecniche di elevato profilo.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario

Milano
Via Valla, 16, 20141, Milano, Italia
Visualizza mappa

Roma
Via Vandi, 124, 00173, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Cognizioni di base sui sistemi di cablaggio strutturato ed una conoscenza elementare dei sistemi informatici e di networking oggi disponibili.

Opinioni

R

29/11/2011
Il meglio Buon compromesso fra teoria, pratica ed esercitazioni. E' stato faticoso ma molto utile: cablaggio, climatizzazione, alimentazione elettrica, sicurezza. Senz'altro raccomandabile !

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Tecniche di cablaggio
Cablaggio
Gestione dei protocolli informatici
Protocollo informatico
Networking

Programma

3 giorni -- GIORNO 1 9.00 Introduzione
• ANSI/TIA/EIA 942 e Standard Europei
• Modello gerarchico e allocazione degli spazi secondo TIA 942
• Esempi di progetti e relativi costi
• Situazione del mercato
• Il modello Uptime Institute a 4 livelli Edifici e ubicazione
• Raccomandazioni TIA 942 per luogo, estensione, altezza, pavimenti flottanti e relativi carichi
• Verifiche di progetto
• Illuminazione e segnali di emergenza
• Servizi ausiliari Pavimenti soprelevati
• Raccomandazioni TIA 942 per i pavimenti flottanti
• Requisiti e specifiche tecniche
• Normativa UNI EN 12825:2001
• Calcolo altezza pavimento
• Rampe e accessibilità ai disabili
• Raccordi equipotenziali e di terra 13.00 Colazione di lavoro 14.30 Supporti e Contenitori Rack
• Raccomandazioni TIA 942 e ASHRAE
• Corridoio Caldo/Corridoio Freddo
• Modello ‘dei 7 pannelli’
• Metodi di distribuzione dell’aria dal pavimento
• Caratteristiche dei Server Rack
• Soluzioni a 2 e a 4 montanti
• Come usare strumenti come Visio e Netzoom Sistema di Alimentazione Elettrica •
Concetti base di elettrotecnica: - Unità di misura: Volt, Ampère, Watt, kiloVoltAmpère - Fattore di potenza, sistemi trifase • Normative sugli impianti elettrici
• Densità di potenza • Requisiti e livelli secondo TIA 942 • Sistemi N, N+1, 2(N+1), …
• Stima dei fabbisogni di energia
• Opzioni per l’alimentazione da gruppi di continuità (UPS)
• Distribuzione elettrica verso e dentro gli armadi
• Sistemi di distribuzione elettrica (PDU) GIORNO 2 9.00 Sistema di Climatizzazione (HVAC)
• Principi di base dei sistemi di condizionamento dell’aria
• Efficienza e precisione dell’HVAC
• Specifiche TIA 942
• Requisiti per i sistemi di ventilazione e di aspirazione
• Calcolo dei consumi elettrici
• Soluzioni e Metodi alternativi
• Distribuzione dal pavimento
• Schema a zone termiche alternate
• Fattori limitanti nella refrigerazione da pavimento
• Soluzioni con aria forzata
• Calcolare la portata e le distanze
• Raffreddamento fianco-fianco
• Metodologie di upgrade
• Sistemi rack raffreddati ad acqua
• Come effettuare il test del sistema
• Specifiche di Tiering - TIA 942 Sistemi equipotenziali e di terra
• Standard e Norme di riferimento
• Terminologia ed elementi di base
• Collegamenti equipotenziali
• Riferimenti di terra
• Requisiti secondo TIA 942
• Griglia di Riferimento del Segnale (SRG)
• Dimensionamento, spaziatura e interconnessione dell’SRG 13.00 Colazione di lavoro 14.30 Sistemi di contenimento dei cavi
• Standard di riferimento
• Separazione fra cavi di segnale e di alimentazione - Specifiche
• Soluzioni e componenti per le canalizzazioni ed il supporto cavi
• Regole per il fattore di riempimento
• Gestione cavi verso e dentro i rack
• Ripristino sicurezza anti-incendio
• Collegamenti di terra Protezione da incendio, fumi e gas
• Requisiti TIA 942
• Sistemi di estinzione automatica
• Gas estintori approvati
• Sistemi di rivelazione di fumo
• Rivelatori di fumo attivi (VESDA)
• Classificazioni ‘L’ e ‘M’
• Dislocazione dei rivelatori
• Altri requisiti normativi
• Cavi specifici per i sistemi di rivelazione ed allarme anti-incendio Il cablaggio e gli incendi
• Massa critica dei differenti materiali
• Norme di sicurezza americane
• Classificazione dei cavi
• Direttive europee
• Stima dei costi e oneri assicurativi Componenti di cablaggio - Rame
• Standard 10GBase-T e Cat.6A
• Soluzioni commerciali in Cat.6A
• Cavi UTP e cavi schermati
• Tipi di pannelli di permutazione GIORNO 3 9.00 Componenti di cablaggio - Fibra
• Connettori ottici: passato e presente
• Cassetti ottici ed accessori
• Tipi di cavi ottici: loose e tight Sistemi di cablaggio preassemblati
• Pro e contro dei cavi pre-terminati
• Connettori ribbon: MPO e MTP
• Esempi di soluzioni commerciali Sistemi in Fibra Ottica
• Classificazione dei cavi ottici
• Perdite nei componenti e calcolo del Link Power Budget
• Requisiti Ethernet per i cavi ottici
• 10GBase-xyz: specifiche per i cavi e le distanze di trasmissione
• Fibre ottiche ‘Premium’
• N. connettori ammessi in un canale
• 10GBase-LRM
• Requisiti ISO 11801:2002 Progettazione del sistema di cablaggio - I parte • Modelli ISO a 2, 3 e 4 connettori
• Sistemi di permutazione intelligenti 13.00 Colazione di lavoro 14.30 Progettazione del sistema di cablaggio - II parte
• La struttura gerarchica nei Data Center
• Architettura dei sistemi LAN e SAN
• Differenze di nomenclatura fra TIA 942 e EN 50173-5
• Topologia del cablaggio - TIA 942 Sistemi SAC, CCTV e BMS
• Sistemi di rilevamento e monitoraggio di incendi (FA)
• Sistemi di sicurezza e controllo degli accessi (SAC)
• Sistemi TV a circuito chiuso (CCTV)
• Sistemi di gestione ed automazione dell’edificio (BMS)
• Raccomandazioni TIA 942 per la sicurezza ed il monitoraggio
• Integrazione di sicurezza e monitoraggio in reti IP
• Sistema di monitoraggio dei rack Attività di Project Management
• Verifiche della misure di sicurezza
• Problemi di sicurezza e incolumità
• Norme riguardanti il progetto e la gestione dei lavori
• Dettagli sui livelli di ridondanza dettati da TIA 942 spring, reti, lan, cablaggio, cabling, strutturato, connettività, network, data center, 802.3, corso, spmvgs

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 8