STATISTICA

Università degli Studi di Messina
A Messina

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Messina
Descrizione

Il Corso di Studio in Statistica si propone di ottenere una figura di laureato che, dotato di una adeguata preparazione di base nell'ambito della Matematica, della Statistica e della gestione informatica dei dati, sia in grado essere inserito in una struttura produttiva o amministrativa, dando il suo contributo originale alla impostazione e alla soluzione, mediante la statistica, di problematiche aziendali o legate alla pubblica amministrazione.
Il percorso formativo si caratterizza per:
- presenza di una attività formativa di base negli ambiti Informatico, Matematico, Statistico-Probabilistico che fornisce allo studente un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali;
- attivazione di un unico percorso che fornisce agli studenti competenze in vari campi di applicazione della statistica. A tale fine è previsto che gli studenti spendano un notevole numero di crediti formativi in attività caratterizzanti incluse negli ambiti previsti dal DM: Statistico, Statistico-Applicato, Demografico, Economico Aziendale, Informatico-Matematico applicato;
- indicazione di una discreta gamma di attività formative affini e integrative che permettono di integrare in maniera varia la preparazione del laureato. (insegnamenti in campo giuridico, merceologico ed economico);
- la possibilità di migliorare le conoscenze linguistiche mediante l'attivazione di un corso che potenzia e ottimizza le abilità linguistiche specifiche necessarie per entrare nel mondo del lavoro;
- l'acquisizione delle conoscenze e delle capacità mediante insegnamenti organizzati sotto forma di lezioni frontali, esercitazioni, laboratorio e seminari di gruppo;
- possibilità di svolgere un tirocinio formativo presso aziende o organizzazioni private e pubbliche di durata pari a 4 CFU.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Messina
Piazza Pugliatti 1, 98100, Messina, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Statistica

Programma

Introduzione

Coerentemente con quanto richiesto dagli obiettivi formativi qualificanti della classe, il Corso di Studio in Statistica si propone di ottenere una figura di laureato che, dotato di una adeguata preparazione di base nell'ambito della Matematica, della Statistica e della gestione informatica dei dati, sia in grado essere inserito in una struttura produttiva o amministrativa, dando il suo contributo originale alla impostazione e alla soluzione, mediante la statistica, di problematiche aziendali o legate alla pubblica amministrazione. Le possibilità di lavoro spazieranno in tutti quegli ambiti in cui la statistica può dare un contributo originale: la raccolta dei dati, l'organizzazione delle basi di dati, la costruzione di sistemi informativi, l'analisi statistica dei problemi, la costruzione di sistemi di indicatori per monitorare strutture produttive e la pubblica amministrazione, il controllo statistico della qualità.
Il percorso formativo del corso di laurea si caratterizza per:
- presenza di una attività formativa di base negli ambiti Informatico, Matematico, Statistico-Probabilistico che fornisce allo studente un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali;
- attivazione di un unico percorso che fornisce agli studenti competenze in vari campi di applicazione della statistica. A tale fine è previsto che gli studenti spendano un notevole numero di crediti formativi in attività caratterizzanti incluse negli ambiti previsti dal DM: Statistico, Statistico-Applicato, Demografico, Economico Aziendale, Informatico-Matematico applicato;
- indicazione di una discreta gamma di attività formative affini e integrative che permettono di integrare in maniera varia la preparazione del laureato. (insegnamenti in campo giuridico, merceologico ed economico);
- la possibilità di migliorare le conoscenze linguistiche mediante l'attivazione di un corso che potenzia e ottimizza le abilità linguistiche specifiche necessarie per entrare nel mondo del lavoro;
- l'acquisizione delle conoscenze e delle capacità mediante insegnamenti organizzati sotto forma di lezioni frontali, esercitazioni, laboratorio e seminari di gruppo;
- possibilità di svolgere un tirocinio formativo presso aziende o organizzazioni private e pubbliche di durata pari a 4 CFU.
Dopo tre anni di studio, lo statistico dovrà essere in grado di essere inserito in una struttura produttiva o amministrativa, dando un suo contributo originale all'impostazione e alla soluzione, mediante la statistica, di problematiche aziendali o applicate alla pubblica amministrazione. Le possibilità di lavoro spazieranno in tutta la gamma di ambiti in cui la statistica può dare un contributo originale: la raccolta dei dati, l'organizzazione delle basi di dati, la costruzione di sistemi informativi, l'analisi statistica dei problemi, la costruzione di sistemi di indicatori per monitorare sistemi produttivi e la pubblica amministrazione, il controllo statistico della qualità.

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi

I laureati del corso di laurea in Statistica acquisiscono conoscenze e sviluppano capacità di comprensione in una serie di aree specifiche, ed esattamente:
1) Conoscenze di base delle discipline matematiche ed informatiche (Algebra Lineare e Geometria; Matematica per le Applicazioni Economiche; Informatica);
2) Conoscenze di base della Statistica (Statistica);
3) Conoscenze delle fonti statistiche ufficiali a livello nazionale ed internazionale (Indagini Sociali e Sondaggi Demoscopici);
4) Conoscenze delle tecniche di progettazione e conduzione delle indagini campionarie e sperimentali (Indagini Sociali e Sondaggi Demoscopici);
5) Conoscenze dei metodi e delle procedure statistiche per analisi esplorative dei dati univariati e multivariati (Analisi delle Relazioni Statistiche; Statistica Inferenziale; Statistica e Calcolo delle Probabilità);
6) Conoscenze dei metodi propri delle statistiche applicate in campo economico, sociale e demografico (Statistica Economica; Analisi Statistica dei Dati Economici; Popolazione, Territorio e Società; Demografia; Modelli Demografici);
7) Conoscenze degli strumenti logico-concettuali e metodologici per la specificazione, stima e verifica di modelli statistici utilizzabili a fini previsivi e decisionali (Analisi delle Relazioni Statistiche; Econometria);
8) Conoscenze delle discipline di base nell'area delle scienze economiche ed aziendali, con particolare attenzione agli aspetti quantitativi (Economia Politica; Economia Agraria ed Estimo Rurale; Strumenti di Gestione per la Qualità);
9) Conoscenze degli strumenti concettuali per la progettazione e gestione di basi di dati (Statistica e Informatica Applicata);
10) Conoscenze dei concetti generali e basilari delle tematiche giuridiche relative alle imprese nelle istituzioni economiche (Diritto Privato);
11) Competenze linguistiche in ambito tecnico-statistico (Lingua Straniera).
Dette conoscenze e capacità vengono acquisite mediante insegnamenti che saranno organizzati sotto forma di lezioni frontali, esercitazioni, laboratori e seminari di gruppo. La verifica viene fatta mediante prove di esame da svolgersi in forma scritta e/o orale. Una costante attività di tutorato a supporto consentirà un attento monitoraggio del livello di apprendimento.

Il laureato è in grado di applicare le proprie conoscenze e competenze in vari contesti:
i) progettazione e pianificazione dell'indagine statistica;
ii) rilevazione e/o reperimento (anche mediante l'utilizzo di sistemi informativi e reti telematiche) dei dati;
iii) trattamento metodologico-statistico di fenomeni ambientali, demografico-sociali e sperimentali rappresentandoli in termini statistici utili alla loro interpretazione;
iv) analisi e identificazione, tra i metodi ed i modelli statistici di ampio utilizzo, di quelli maggiormente idonei per la soluzione di problemi applicativi reali;
v) estrazione di informazioni di natura qualitativa ed interpretativa dalle elaborazioni statistiche realizzate;
vi) presentazione dei risultati.
La capacità di applicare le conoscenze acquisite è perseguita mediante insegnamenti in cui si privilegiano applicazioni a dataset reali e casi studio. Inoltre, al fine di favorire il collegamento fra studio e applicazione delle conoscenze acquisite, il percorso formativo prevede un periodo di stage formativo presso soggetti pubblici o privati.
La verifica avviene tramite prove di accertamento che, oltre alla forma scritta e/o orale, possono prevedere l'elaborazione di approfondimenti e report.

Il laureato acquisisce capacità di giudizio autonomo sulla identificazione dei vincoli e delle tecniche da applicare nei contesti di operatività, sulla base di un uso responsabile delle conoscenze e delle capacità acquisite. Egli deve quindi possedere le capacità di:
i) tradurre in termini statistici una esigenza conoscitiva in differenti campi applicativi;
ii) utilizzare i risultati delle analisi dei dati per formulare ipotesi interpretative, ricavarne indicazioni strategiche, prendere decisioni in condizioni di incertezza;
iii) valutare gli aspetti etici e deontologici della professione, al fine di evitare un uso non appropriato dell'informazione statistica.
Tali capacità vengono acquisite tramite insegnamenti attivati principalmente nelle aree informatica, statistica, demografica, biostatistica, statistica applicata dove, fra l'altro, sono previste ore di laboratorio ed esercitazione. Tali forme didattiche, privilegiando applicazioni a dataset reali e casi studio, consentono allo studente di sviluppare abilità pratico-applicative. La verifica avviene tramite prove di accertamento che, oltre alla forma scritta e/o orale, possono prevedere l'elaborazione di approfondimenti e report.

Il laureato deve aver acquisito e sviluppato la capacità di trasmettere, con chiarezza e rigore scientifico, i risultati delle analisi statistiche condotte, sia in lingua italiana che in lingua inglese, per relazionarsi anche in ambito comunitario. Deve, altresì, aver acquisito competenze nell'uso di strumentazioni tecnologiche utili alla comunicazione, anche attraverso la realizzazione di prodotti multimediali o documentali, autonomamente redatti. In particolare, deve:
1) sintetizzare e trasmettere le informazioni rilevanti nei diversi contesti orientandole ai processi decisionali;
2) presentare i risultati delle proprie elaborazioni e ricerche sia ad un pubblico di specialisti che di non esperti, anche con l'ausilio delle opportune tecniche informatiche;
3) comunicare anche in un'ulteriore lingua dell'Unione Europea, oltre all'Italiano, sia con esperti (proprietà di linguaggio tecnico) sia in contesti generali.
Tali abilità vengono acquisite tramite insegnamenti che prevedono la redazione e l'esposizione di tesine, mediante l'interazione col mondo del lavoro nell'ambito dell'attività di stage, ma anche attraverso lo studio di una lingua straniera e attraverso la prova finale in cui lo studente espone i risultati dello stage o degli approfondimenti relativi alle tesine. Le verifiche del possesso di tali abilità avvengono attraverso la valutazione degli elaborati, della presentazione dei medesimi e della prova finale.

Al termine del triennio il laureato in Statistica ha sviluppato un'autonoma capacità di apprendimento, di analisi, di elaborazione individuale e dominio degli strumenti conoscitivi appropriati per cui egli sarà in grado di:
i) sviluppare le capacità di apprendimento indispensabili per intraprendere studi successivi di natura statistica (master di I livello o corsi di laurea magistrale sia in Italia che all'estero) con un buon grado di autonomia;
ii) essere in grado di inserirsi in realtà lavorative anche affrontando contesti e situazioni nuovi.
Le attitudini e capacità di apprendimento in esame costituiscono lo sbocco di un processo formativo che inizia con il test di ingresso, il cui scopo e quello di appurare le attitudini alla comprensione e al ragionamento scientifico; prosegue con l'allenamento alla preparazione degli esami, con l'assegnazione di approfondimenti sia teorici che applicativi previsti in alcuni insegnamenti del secondo e del terzo anno di corso e con l'attività di stage; si conclude con la prova finale che rappresenta il banco di prova delle capacità personali e critiche di elaborazione di una ricerca.
La verifica avviene tramite prove di accertamento relative agli insegnamenti e tramite la valutazione dell'attività di stage e della prova finale.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto