Tecniche audioprotesiche (abilitante alla professione sanitaria di audioprotesista)

Università degli Studi di Pisa
A Pisa

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Pisa
Descrizione

I laureati in Tecniche audioprotesiche sono operatori delle professioni sanitarie dell’area tecnico-diagnostica e dell’area tecnico-assistenziale.
Durante il corso di Laurea acquisiscono le conoscenze di base dei fenomeni biologici e patologici e le conoscenze d’anatomia, fisiologia e fisiopatologia del sistema uditivo e le basi necessarie per lo svolgimento delle tecniche di diagnostica audiologica nell’adulto e nel bambino a fini protesici, delle metodiche di protesizzazione acustica nell’adulto e nel bambino, delle metodiche di verifica e controllo audiologico protesico, delle metodiche di riabilitazione protesica.
Apprendono i principi di funzionamento e regolazione della strumentazione audioprotesica e le modalità di manutenzione ordinaria e d’eliminazione d’eventuali inconvenienti tecnici; acquisiscono le basi per le misurazioni elettroacustiche degli ausili uditivi e i principi di sicurezza del laboratorio audioprotesico, degli ausili uditivi e di radioprotezione.
I laureati svolgono la loro attività nella fornitura, adattamento e controllo dei presidi protesici per la prevenzione e correzione dei deficit uditivi; operano, su prescrizione del medico, mediante atti professionali che implicano la piena responsabilità e la conseguente autonomia.
L’attività dei laureati in tecniche audioprotesiche è volta all’applicazione dei presidi protesici mediante il rilievo dell’impronta del condotto uditivo esterno, la costruzione e l’applicazione delle chiocciole e di altri sistemi di accoppiamento acustico e la somministrazione di prove di valutazione protesica.
Essi collaborano con altre figure professionali ai programmi di prevenzione e di riabilitazione delle sordità mediante la fornitura di presidi protesici e l’addestramento al loro uso. Il corso di laurea è...

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Pisa
Lungarno Antonio Pacinotti, 43 , 56122, Pisa, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

  • Abilità informatiche (3 cfu)

    • Fornire le conoscenze e le competenze necessarie al trattamento delle informazioni attraverso la presentazione e l’uso di strumenti informatici idonei e di esercitazioni pratiche.
      L’acquisizione di tali abilità potrà avvenire attraverso il superamento del modulo di Gestione e Analisi dei Dati
      (CFU 3) offerto dall'Università di Pisa nell'ambito del progetto SAI@UNIPI con apprendimento autonomo in e-learning o in alternativa con la certificazione del modulo ECDL START.
  • Microbiologia e igiene (6 cfu)

    • Fornire adeguate conoscenze per la comprensione della biologia degli agenti infettivi e dei meccanismi patogenetici delle infezioni batteriche, virali, micotiche e parassitarie.
      Fornire le conoscenze delle norme fondamentali per conservare e promuovere la salute del singolo e della comunità.
  • Fisiologia e patologia generale (6 cfu)

    • Fornire le conoscenze per la comprensione dei principali meccanismi che guidano le funzioni cellulari e costituiscono le basi dell’eccitabilità. Conoscere le modalità di funzionamento dei diversi organi del corpo umano, la loro integrazione dinamica in apparati ed i meccanismi generali di controllo funzionale in condizioni normali. Fornire adeguate conoscenze sui meccanismi della risposta immunitaria e sui meccanismi patogenetici fondamentali
  • Istologia e anatomia (6 cfu)

    • Il corso fornirà le nozione delle principali tecniche di analisi morfologica. Presenterà una panoramica
      sui tessuti fondamentali del corpo umano, della fecondazione e principi di sviluppo dell’embrione.
      Presenterà le caratteristiche generali dei principali apparati anatomici umani (osteo-articolare, muscolare, cardiocircolatorio e linfatico, respiratorio, digerente, urinario, genitale, endocrino) e del sistema nervoso centrale e
      periferico.
      Il corso approfondirà, con ciascuna professionalità afferente alla classe ed in lezioni tematiche distinte:
      * per i dietisti l’apparto digerente
      * per gli igienisti dentali il cavo orale
      * per i tecnici audio protesisti l’apparato audio-fonatorio
      * per i tecnici di radiologia medica per immagini e radioterapia l’apparato osseo-articolare
      * per i tecnici di laboratorio biomedico approfondimenti di anatomia microscopica
  • Audiologia e tecniche audiometriche (6 cfu)

    • Fornire le conoscenze fisiche alla base del fenomeno sonoro (origine, caratteristiche, propagazione)
      nelle sue interazioni con l’uomo e l’ambiente (rifrazione, riflessione, onde stazionarie, impedenza acustica).
      Fornire conoscenze sui principi della fisiologia acustica e della psicoacustica.
      Fornire conoscenze sulla classificazione dei danni uditivi, sulle tecniche audiometriche di acumetria, di audiometriatonale liminare, di mascheramento uditivo e di audiometria vocale.
      Fornire adeguata conoscenza sul funzionamento delle apparecchiature audiometriche.
  • Biochimica e biologia (6 cfu)

    • Apprendere le basi di chimica generale, inorganica, organica e di biochimica; in particolare la struttura dell’atomo e delle molecole, i legami chimici, la nomenclatura inorganica e gli aspetti energetici e quantitativi delle reazioni chimiche nonché le proprietà delle principali molecole organiche e biologiche.
      Conoscere i principi fondamentali che caratterizzano gli esseri viventi, la loro organizzazione, origine ed evoluzione; acquisire conoscenze specifiche sulla struttura, le caratteristiche ed i processi cellulari; apprendere i meccanismi molecolari che controllano il flusso, lo scambio e il deposito dell’informazione genetica.

  • Fisica e statistica (6 cfu)

    • Fornire gli elementi di base della Statistica Descrittiva e Inferenziale indirizzando la conoscenza delle metodologie acquisite ai problemi che si incontrano più frequentemente nella pratica clinica e gestionale.
      Descrivere la filosofia ed il fondamento logico delle procedure statistiche di più frequente impiego.
      Fornire le nozioni fondamentali ed i principi metodologici della fisica applicata alla medicina relativamente a meccanica, dinamica dei fluidi, termodinamica ed elettromagnetismo con esempi di applicazione nei seguenti ambiti: corpo umano, strumentazione biomedicale, procedure biomediche.
      Fornire le nozioni fondamentali ed i principi metodologici della fisica delle radiazioni ionizzanti e della radioprotezione con particolare riferimento all'ambiente ospedaliero ed alle applicazioni biomedicali.
      Fornire le nozioni fondamentali della radiobiologia con particolare riferimento agli effetti biologici delle radiazioni ionizzanti e non-ionizzanti.
  • Seminari (3 cfu)

  • Tirocinio professionalizzante I anno (15 cfu)

    • Il corso di tirocinio prevede l’acquisizione di competenze operative per:
      - identificare i bisogni riabilitativi audioprotesici del paziente e della collettività che lo circonda (gestire il colloquio col paziente ipoacusico, adottare strumenti di valutazione standard, valutare lo stato del paziente nelle relazioni con se stesso e con l’ambiente, partecipare alla fase protesico-riabilitativa);
      - formulare obiettivi per la rimediazione dell’ipoacusia
      - definire l'inquadramento audiologico del paziente ipoacusico ai fini audioprotesici mediante tecniche di audiometria tonale e vocale;
      - sviluppare programmi di sensibilizzazione ed educazione della comunità al fenomeno dell’ipoacusia ed alla prevenzione della disabilità
      uditiva;
      - partecipare alle attività di team multidisciplinari per la formulazione di una corretta diagnosi, valutare con l’assistito i suoi bisogni per la definizione di strategie di rimediazione dell’ipoacusia;
      - applicare le tecniche audiometriche di routine e speciali per la scelta corretta della protesi acustica.
  • Lingua inglese (3 cfu)

    • Obiettivo del corso è il raggiungimento di competenze e conoscenze linguistiche tali da permettere una padronanza della lingua di livello B1 in ambito professionale. In termini di competenza linguistica strumentale il corso si propone di portare lo studente a una maggiore padronanza della lingua, in particolare in termini di sviluppo e incremento di:
      - vocabolario attivo necessario per operare nel settore professionale
      - capacità di partecipare attivamente a discussioni formali su argomenti di routine o non abituali
      - capacità di scrivere un documento professionale, presentando argomenti e motivazioni a favore o contro un determinato punto di vista e spiegando vantaggi e svantaggi delle diverse posizioni
      - capacità di comprendere – e spiegare - testi scritti per i madrelingua
      - capacità di comunicare con disinvoltura in lingua
      - conoscenza delle specificità nell’uso di forme e strutture comuni
  • Materiali, tecniche e applicazioni protesiche (6 cfu)

    • Fornire le conoscenze sulla tecnologia protesica, sulle strumentazioni audioprotesiche, sulle varie tipologie di protesi acustiche e loro applicazioni, sui sistemi di analisi digitale del segnale e di amplificazione protesica.
      Fornire conoscenze sulle tecniche di valutazione, scelta e adattamento protesico.
      Fornire le conoscenze e le capacità nelle tecniche di applicazione e fitting audio-protesico.
  • Tirocinio professionalizzante II anno e laboratorio (24 cfu)

    • Il corso prevede l’acquisizione di competenze per:
      - contribuire ad elaborare il piano di assistenza in collaborazione con altri profili socio-sanitari; applicare le tecnologie per ottimizzare il risultato della rimediazione dell’ipoacusia;
      - mettere in atto il piano di rimediazione, applicare protocolli e istruzioni operative, prevenire e affrontare le criticità che emergono durante il processo di rimediazione;
      - utilizzare le procedure per la selezione, regolazione e applicazione dei sussidi uditivi;
      - applicare le tecniche audiometriche per la valutazione del risultato protesico.
  • Patologia audio-otologica e otorinolaringoiatria (6 cfu)

    • Far conoscere i principi della patologia audio-foniatrica, le principali patologie otorinolaringoiatriche e in particolare quelle che coinvolgono la comunicazione audio-fonatoria.
      Fornire conoscenze sulle patologie responsabili di ipoacusia trasmissiva, neurosensoriale, mista e centrale, sulle principali tecniche otochirurgiche e sulle relative implicazioni audioprotesiche.
      Fornire principi sulle tecniche diagnostiche delle patologie audio-otologiche.
  • Medicina interna e chirurgia generale (6 cfu)

    • Lo studente acquisirà i principali elementi di clinica medica e di chirurgia generale e le tecniche di primo soccorso.
  • Audiologia e metodi di trattamento del segnale (6 cfu)

    • Fornire le conoscenze sui metodi di analisi del segnale sonoro (Fourier, STFT, Wavelets, ecc.) e sulle
      tecniche di trattamento di dati (compressione, espansione, filtraggio, ecc.) impiegate nelle protesi acustiche digitali.
      Fornire le conoscenze sui principi dell’impedenza acustica e delle tecniche impedenzometriche, sulle caratteristiche delle
      strumentazioni impedenzometriche e sulle applicazioni in campo audio-protesico.
      Fornire conoscenzea sui principi di generazione delle otomissioni acustiche, le tecniche di rilevamento e le applicazioni audioprotesiche.
      Far acquisire conoscenze sui test di audiometria sovraliminare per lo studio di Recruitment , fatica, adattamento uditivo e distorsione di frequenza.
  • Tecnologie elettroniche e della comunicazione (6 cfu)

    • Fornire le conoscenze sui circuiti elettrici ed elettronici, sia analogici che digitali, alla base dei dispositivi audioprotesici.
      Far conoscere i sistemi di integrazione e supporto agli ausili audioprotesici (generatori di suono, T-coil, FM, bluetooth, WiFi, ecc.).
      Fornire conoscenze sui metodi di analisi e sulle tecniche di trattamento del segnale in impianti cocleari o sistemi impiantabili, sugli obiettivi e sulle strategie applicative nei diversi dispositivi di impianto, sui criteri di valutazione delle tecnologie impiegate nelle protesi impiantabili.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo ADE

    • attività didattiche elettive
    • ADE - Semeiotica vestibolare (1 cfu)

      • Il corso fornisce le adeguate conoscenze di semeiotica clinica e strumentale indispensabili per l'approccio al paziente vertiginoso allo scopo di impostare un corretto trattamento specialmente in ambito riabilitativo.
    • ADE - Vestibologia I (1 cfu)

      • Il corso fornisce le adeguate conoscenze anatomo-fisiologiche del sistema vestibolare necessarie per la comprensione degli aspetti fisio-patologici delle vestibolopatie periferiche e centrali
    • ADE - Vestibologia II (1 cfu)

      • Il corso fornisce le adeguate conoscenze relative alla diagnostica clinica e strumentale indispensabili per l'identificazione delle principali patologie dell' organo dell'equilibrio
    • ADE - Protesizzazione acustica in pazienti con problemi audiologici (1 cfu)

      • Il corso fornisce le adeguate conoscenze per poter eseguire una appropriata protesizzazione acustica nei pazienti con patologie otologiche ed in pazienti sottoposti ad interventi di chirurgia otologica e oto-neuro-chirurgica
    • ADE - Correlazione tra problemi audiologici e patologia nasale (1 cfu)

      • Il corso fornisce le adeguate conoscenze sui processi patologici nasali rinofaringei e tubarici e le relative implicazioni audiologiche audiometriche e audioprotesiche. Illustra tutte le tecniche di esplorazione della funzione tubarica
    • ADE - Semeiotica audiologica (1 cfu)

      • Il corso fornisce le adeguate conoscenze di semeiotica audiologica in particolare sulle applicazioni di tecniche di audiometria inerenti tutta la patologia audio-otologica. Illustrare le metodiche di esplorazione otologica.
  • Tirocinio professionalizzante III anno (24 cfu)

    • Il corso prevede l’acquisizione di competenze per:
      - rimediare l’ipoacusia: individuare l’ausilio protesico e l’accoppiamento meccano-acustico più idonei alla compensazione del deficit uditivo ed al comfort individuale;
      - rilevare l’impronta del condotto uditivo; progettare e applicare sistemi di accoppiamento acustico;
      - effettuare accertamenti anamnestici e strumentali atti alla definizione del campo dinamico uditivo monoaurale e binaurale del soggetto e nelle diverse condizioni di rapporto segnale-rumore;
      - determinare obiettivi funzionali realistici in base alle capacità residue del paziente;
      - consulenza nella scelta degli apparecchi acustici e di soluzioni riabilitative;
      - gestire la tecnologia degli ausili uditivi: individuare e definire l’amplificazione ed il rapporto segnale/rumore per ottimizzare la dinamica uditiva residua ed il confort del soggetto;
      - sostenere la persona nel percorso riabilitativo: condividere il progetto riabilitativo individuale e addestrare all’utilizzo degli ausili uditivi
      - fornire, adattare e controllare le protesi acustiche; verificare nel tempo l’efficacia e l’efficienza dei dispositivi acustici.
  • Audiologia infantile e riabilitativa (6 cfu)

    • Far conoscere i principi dello sviluppo e maturazione delle vie uditive, la epidemiologia e la classificazione eziologica della sordità infantile, il protocollo di studio delle ipoacusie infantili, i principi e le modalità di svolgimento dello screening audiologico neonatale, le tecniche audiometriche per la diagnosi audiologica in età infantile.
      Far apprendere le indicazioni e le modalità di protesizzazione acustica in campo pediatrico, le tecniche di valutazione del beneficio protesico. Fornire conoscenze sulle tappe di sviluppo del linguaggio, sul processo comunicativo verbale e sulle tecniche di riabilitazione del bambino ipoacusico.
      Far conoscere gli ausili uditivi e le loro applicazioni in età infantile.
      Fornire conoscenze sulla attuale legislazione nazionale e regionale sulle ipoacusie infantili.
  • Prova finale (6 cfu)

  • Medicina legale e audiologia applicata (6 cfu)

    • Fornire conoscenze di etica professionale, deontologia, bioetica, segreto professionale.
      Fornire conoscenze degli obblighi legislativi dell'audioprotesista, i principi del consenso informato, i principi generali di sanità pubblica.
      Conoscere le norme per la tutela sociale dell’ipoacusia, per il riconoscimento del sordomutismo e per la fornitura della protesi acustica e degli altri sussidi uditivi. Fornire nozioni sulle prove per l’accertamento della sordità simulata.
      Conoscere le problematiche audioprotesiche associate al mondo del lavoro, la socioacusia e la presbiacusia, la ipoacusia da rumore, le loro tecniche di valutazione e trattamento audio protesico. Conoscere la fisiopatologia degli acufeni e il loro trattamento con tecniche audioprotesiche.
  • Protesi impiantabili e strumentazione biomedica (6 cfu)

    • Conoscere le diverse protesi impiantabili di orecchio medio, gli impianti cocleari e al tronco encefalico.
      Fornire conoscenze sulle indicazioni, tecniche di selezione audiologica, modalità di posizionamento, risultati e tecniche di programmazione delle protesi impiantabili.
      Far apprendere tutto il percorso della procedura di impianto cocleare nell’adulto e nel bambino, dalle indicazioni ai diversi tipi di device, alle tecniche di applicazione, alle metodiche di programmazione e valutazione audio protesica. Fornire conoscenze sui risultati e complicanze.
      Fornire conoscenze sulla strumentazione biomedica, sui sistemi di misura biomedica, sui diversi tipi di sensori, sui sistemi di acquisizione dei segnali sensoriali e le relative applicazioni biomediche alla audio-protesi.
  • Scienze dell'organizzazione aziendale e sociologia (6 cfu)

    • Apprendere le principali tecniche di organizzazione aziendale e i processi di ottimizzazione dell'impiego di risorse umane, informatiche e tecnologiche.
      Fornire i principi di economia aziendale e gestione della impresa.
      Essere in grado di contribuire alla programmazione ed organizzazione, compresa l'analisi dei costi e l'introduzione di nuovi materiali e tecnologie nell'attività diagnostica e terapeutica.
      Fornire inoltre i principi di base della Sociologia della Salute intesa come partecipazione attiva e informata del soggetto audioleso al percorso diagnostico-terapeutico-riabilitativo, anche in relazione all’uso delle tecnologie.
  • Audiologia protesica e speciale (6 cfu)

    • Fornire conoscenze sui criteri e sulle tecniche audiometriche di selezione del paziente ipoacusico
      candidato alla protesizzazione acustica, sui diversi tipi di protesi e sui criteri di scelta della protesi, sulle tecniche
      audiometriche di valutazione del risultato protesico e sulle tecniche strumentali di controllo della protesi acustica.
      Apprendere i principi generali dei fenomeni elettrofisiologici dell’orecchio interno e del nervo acustico. Far apprendere il funzionamento delle attrezzature dedicate alla elettrofisiologia acustica.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto