Tecniche della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro

Università degli Studi di Udine
A Udine

Chiedi il prezzo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Laurea
Inizio Udine
  • Laurea
  • Udine
Descrizione

Dipartimento di riferimento del corso: Dipartimento di scienze mediche e biologicheL’offerta didattica dell'Università di Udine si distingue per i suoi corsi legati allo sviluppo della società e delle nuove professioni. L’ateneo di Udine offre, inoltre, la Scuola Superiore, istituto d’eccellenza per il conseguimento della laurea magistrale, cui accedono per concorso i migliori studenti italiani e stranieri.

Informazioni importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Udine
Via Palladio 8, 33100, Udine, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Udine
Via Palladio 8, 33100, Udine, Italia
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Prevenzione

Programma

Dipartimento di riferimento del corso: Dipartimento di scienze mediche e biologiche

Il corso di laurea in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, classe SNT/4 è attivato come “corso di laurea interateneo” tra l’Università di Udine e l’Università di Trieste con rilascio congiunto del titolo di studio. 

Ulteriori informazioni sono disponibili al sito del corso: www.tdp.univ.fvg.it

 

 

Obiettivi formativi

Il corso di laurea interateneo in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro è istituito ad anni alterni presso le Università di Trieste e Udine che operano in collaborazione.

Nell’a.a. 2014-2015 il primo anno verrà istituito presso l’Università di Udine.

Il corso ha lo scopo di preparare operatori sanitari dotati di solide conoscenze di base e pratiche nel settore delle scienze e tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro. I laureati svolgono con autonomia tecnico-professionale attività di prevenzione, verifica e controllo in materia di igiene e sicurezza ambientale nei luoghi di vita e di lavoro, igiene degli alimenti e delle bevande, igiene e sanità pubblica e veterinaria, nei vari ruoli ed ambiti professionali pubblici e privati.

Le attività didattiche sono articolate in lezioni frontali in aula, esercitazioni, didattica tutoriale, tirocinio professionalizzante. Il tirocinio obbligatorio comporta per lo studente l’esecuzione di attività pratiche con ampi gradi di autonomia, a simulazione dell’attività svolta a livello professionale. Le strutture in cui si svolge la didattica sono quelle delle Università degli Studi di Trieste e di Udine (Dipartimenti dell'area medica ed altre aree); delle Aziende per i servizi sanitari (Dipartimenti di prevenzione) della Regione FVG; dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (ARPA-sede centrale e Dipartimenti provinciali) della Regione FVG; delle Aziende ospedaliere della Regione FVG; dell’Istituto scientifico Burlo Garofolo di Trieste; del Centro di riferimento oncologico di Aviano; di altri enti o aziende private convenzionate col corso di laurea.

La frequenza delle lezioni sia teoriche sia pratiche è obbligatoria. La laurea si consegue con il superamento di un esame teorico e professionale con valore abilitante all’esercizio della professione che consiste nella dissertazione di una tesi teorico-applicativa-sperimentale e nella dimostrazione di abilità pratiche nel gestire una situazione inerente lo specifico professionale.

Il Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro deve:

- conoscere i principi fondamentali della biologia, chimica, fisica, matematica e statistica necessari per riconoscere l’esistenza e valutare l’entità dei fattori ambientali ed occupazionali di rischio fisici, chimici e biologici;

- comprendere i fenomeni biologici ed i fondamenti della fisiopatologia umana al fine di una corretta valutazione sanitaria degli ambienti di vita e di lavoro della collettività;

- saper individuare e valutare le caratteristiche di interesse sanitario dei diversi comparti ambientali (aria, acque, suolo, alimenti, ambienti confinati, ambienti di lavoro), saper analizzare i problemi ambientali che possono influire sulla salute di una comunità o i problemi degli ambienti di lavoro associati alla salute dei lavoratori nonché valutare le risorse e risposte dei servizi sanitari rivolte alla prevenzione degli effetti sulla salute;

- apprendere i principi culturali e professionali di base che orientano la prevenzione nei confronti della persona e della collettività, al fine di applicare questi principi in esperienze presso le strutture pubbliche e private per la prevenzione.

Sbocchi professionali

La figura professionale di tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro può inserirsi nel mondo del lavoro, in regime di dipendenza o libero professionale, sia nel settore pubblico (strutture del Servizio sanitario nazionale quali i Dipartimenti di prevenzione o strutture delle Agenzie regionali per la protezione dell’ambiente) con funzioni di prevenzione, controllo e vigilanza, sia nel settore privato con compiti di tipo organizzativo e gestionale della sicurezza degli ambienti di lavoro o degli alimenti (servizi di prevenzione e protezione aziendali, industria alimentare) o dei presidi di tutela ambientale.

Ulteriori informazioni sono reperibili anche presso il sito del Corso di Laurea all’indirizzo: www.tdp.univ.fvg.it.

 

Se sei già iscritto al corso di laurea: informazioni su orari, programmi e didattica

Successi del Centro


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto