Tecnico per la Conservazione dei Beni Culturali

Enaip Piemonte - Acqui Terme
A Acqui Terme

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • IFTS
  • Acqui terme
  • 800 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il profilo di riferimento privilegia fondamentalmente tre aree fondamentali in materia di conservazione e recupero dei Beni Culturali: beni architettonici, opere pittoriche e opere lignee. Il TECNICO PER LA CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI realizza interventi diretti sui materiali costitutivi di un bene culturale e opera nel rispetto dei principi della conservazione, della collocazion.
Rivolto a: Disoccupati.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Acqui Terme
via Principato di Seborga, 6, 15011, Alessandria, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Diplomi di maturità classica e di area artistica e grafica, diplomi di geometra. Per diplomi di altre aree si richiede il possesso di conoscenze relative alla storia dell'arte anti...

Programma

CSF

Acqui Terme

DESTINATARI

Disoccupati

SCOLARITA'

Diploma

MODALITA' DI SELEZIONE

Per i candidati in possesso dei diplomi indicati, è previsto un colloquio motivazionale e di orientamento. Per chi è in possesso di diploma in altre aree e per i candidati qualificati, al colloquio si aggiunge la somministrazione di un test per la verifica del livello di conoscenza della storia dell'arte antica, moderna e contemporanea. Sono riconosciuti crediti formativi derivanti dalla frequenza di altri percorsi attinenti alla qualifica in oggetto.

CONTENUTI

Fase integrativa

-ACCOGLIENZA

-PROGETTO PERSONALE

-PREPARAZIONE E RIELABORAZIONE STAGE

-PARI OPPORTUNITA'

-TECNOLOGIE INFORMATICHE

-SICUREZZA

Fase professionale

-CONSERVAZIONE E RECUPERO DI BENI ARCHITETTONICI

-CONSERVAZIONE E RECUPERO DI OPERE PITTORICHE

-CONSERVAZIONE E RECUPERO DI OPERE LIGNEE

Ore stage 320

COMPETENZE

Il profilo di riferimento privilegia fondamentalmente tre aree fondamentali in materia di conservazione e recupero dei Beni Culturali: beni architettonici, opere pittoriche e opere lignee.

Il TECNICO PER LA CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI realizza interventi diretti sui materiali costitutivi di un bene culturale e opera nel rispetto dei principi della conservazione, della collocazione storica e temporale dell'opera, dei valori tecnici e creativi espressi all'artista.

Propedeutiche all'intervento sono le analisi sullo stato di conservazione dell'opera e sulle condizioni ambientali, materiali e tecniche del reperto e la compilazione di una scheda tecnica di intervento (contenente la collocazione storica, lo stile, la lavorazione del manufatto, indicazioni sulle cause del degrado, con riferimenti ad interventi di conservazione precedenti).

A questa prima ricognizione fa seguito l'intervento, teso a eliminare, o almeno arrestare, il danno rilevato che si concretizza nell'individuazione di mezzi e procedimenti più opportuni al fine dell'esaltazione delle specificità del reperto, la sua pulitura, la reintegrazione delle parti colpite e l'applicazione di materiali protettivi.

PREREQUISITI

Diplomi di maturità classica e di area artistica e grafica, diplomi di geometra. Per diplomi di altre aree si richiede il possesso di conoscenze relative alla storia dell'arte antica, moderna e contemporanea. Sarà possibile accedere anche con qualifica professionale, previa valutazione delle competenze in ingresso o significative esperienze di lavoro in ambito artistico o di restuaro.

METOLOGIA

Lezione frontale - esercitazioni pratiche

Apprendimento in situazione

SBOCCHI PROFESSIONALI

Il profilo in oggetto può trovare lavoro presso i laboratori di restauro delle Sovrintendenze per i beni artistici e storici, per i beni librari e archivistici, per i beni archeologici. Sono inoltre possibili impieghi anche all'interno dei musei civici e nelle gallerie d'arte. Un'altra opportunità di lavoro è offerta dalle botteghe artigiane di restauro, cui la Pubblica amministrazione affida in appalto interventi di recupero.

La discrezionalità nello svolgimento di un intervento di recupero o conservazione è ampia, soprattutto dal punto di vista operativo, ma può richiedere il supporto di altre professionalità (ad esempio: l'architetto, lo storico dell'arte, l'archeologo). Oltre a queste figure professionali, il TECNICO PER LA CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI può avere rapporti, nel corso della propria attività con archivisti, bibliotecari e quanti sono incaricati della conservazione e tutela dei beni culturali. Possono inoltre stabilirsi rapporti di lavoro con chimici, biologi e fisici, a seconda dell'intervento da realizzare.

CERTIFICAZIONE FINALE

Attestato di Specializzazione rilasciato dalla Provincia

TIPOLOGIA

Gratuito

DURATA

800 ore

PERIODO INIZIO CORSO

Per informazioni relative all'inizio del corso contattare la Segreteria del Centro

STATO

Corso in attesa di approvazione. Il corso è rivolto a persone di entrambe i sessi (L.903/77; L.125/91)

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto