Tecnico Superiore in Organizzazione di Eventi Culturali

Istituto Abruzzese per la Ricerca e Formazione
A Chieti

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master
  • Chieti
  • 400 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: L’intreccio tra professioni, pubblico e luoghi, nei quali gli eventi e i prodotti culturali si dispiegano e si fruiscono, sembra essere sempre più un elemento significativo per approfondire le dinamiche relative alla domanda/offerta culturale, per definire le forme ed i modi della programmazione e della progettazione di iniziative e di eventi, nonché, più in generale, per elaborare politiche.
Rivolto a: Consultare con il centro.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Chieti
Via Eugenio Bruno, n. 21 , 66100, Chieti, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Consultare con il centro.

Programma

Descrizione:
L’intreccio tra professioni, pubblico e luoghi, nei quali gli eventi e i prodotti culturali si dispiegano e si fruiscono, sembra essere sempre più un elemento significativo per approfondire le dinamiche relative alla domanda/offerta culturale, per definire le forme ed i modi della programmazione e della progettazione di iniziative e di eventi, nonché, più in generale, per elaborare politiche culturali, in campo privato e pubblico.
Analizzare questi rapporti può contribuire non solo a comprendere le dinamiche oggi esistenti a livello di produzione culturale (dallo spettacolo dal vivo ai beni culturali, dalla televisione al ruolo della “rete”, dalla composizione dei finanziamenti per la cultura alla riprogettazione degli spazi), ma anche ad ipotizzare le possibili linee di sviluppo future.
Il Master, attraverso la metodologia basata sull’interdisciplinarietà e il dialogo con noti esperti, si propone sia come strumento di riflessione intorno ai processi e alle mutazioni che stanno avvenendo nel mondo culturale, sia come laboratorio pratico finalizzato all’individuazione di percorsi e modalità attinenti alla produzione, programmazione e fruizione culturale.

Obiettivi:
Il corso di qualifica si propone di analizzare, e far propri in modo dinamico, gli elementi inerenti ad alcuni “saperi” oggi fondamentali:

  • Saper riconoscere la trasformazione del concetto di bene culturale, la sua storia e le tipologie delle operazioni culturali;
  • Saper comprendere l’arte attraverso gli strumenti della comunicazione e formare il gusto attraverso uno sguardo originale alle manifestazioni della creatività umana;
  • Saper intercettare ed interpretare bisogni e aspettative dei cittadini, per tradurli in attività, eventi, proposte interdisciplinari;
  • Saper comprendere e orientare le scelte dell’intervento pubblico, elaborando strategie amedio e lungo raggio;
  • Saper trovare sinergie con le “nuove professioni” del culturale e col mercato del lavoro (tra pubblico e privato);
  • Saper immaginare e sperimentare una funzione anticipatrice e di ricerca dell’ente pubblico;
  • Saper gestire le risorse a disposizione.

Programma:


Parte Prima


Evoluzione del concetto di “bene culturale”

Storia e tipologia dell’operazione culturale in Italia

La comprensione dell’arte attraverso gli strumenti della comunicazione

Laboratorio

Parte Seconda

Le relazioni pubbliche

Le sponsorizzazioni, le promozioni e il marketing diretto

La dinamica della domanda e dell'offerta culturale

Parte Terza

Gli strumenti del lavoro culturale

La dimensione del lavoro culturale

Esercitazione pratica

Parte Quarta


Stage


Successivamente alla fase d’aula hanno inizio i colloqui con le aziende per l’inserimento in stage dei partecipanti. Lo stage è parte integrante del programma del Master e come tale è garantito a tutti i partecipanti e costituisce un requisito indispensabile per ottenere il rilascio del Diploma di Master.
Lo stage è un periodo di "formazione sul campo" in un contesto lavorativo reale, con l'obiettivo di acquisire una conoscenza diretta del mondo del lavoro ed una professionalità specifica al tipo di Master che si è frequentato. Lo stage spesso rappresenta un'opportunità lavorativa e un'occasione per stabilire relazioni
utili per il futuro.
Per la sua attivazione deve essere sottoscritta una convenzione a cui viene allegato il progetto formativo.
Lo stagista è affiancato in azienda da un tutor con funzioni didattiche ed organizzative relative alle attività svolte. Lo stage non è un rapporto di lavoro e pertanto non sono previsti retribuzione e contributi previdenziali, alcune aziende prevedono tuttavia un rimborso spese e alcuni benefits. E' invece
obbligatoria l'assicurazione INAIL contro gli infortuni sul lavoro ed un'assicurazione per laresponsabilità civile verso terzi. Alla fine dello stage viene rilasciata una dichiarazione relativa all'attività svolta e alle competenze acquisite. Lo stage, in relazione al progetto formativo proposto dalle aziende, potrà avere una durata compresa di 1/3 mesi.

Ulteriori informazioni

Stage: Sì

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto