Tecnologie del Legno

Università degli Studi di Firenze
A Firenze

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laurea
  • Firenze
Descrizione

Obiettivo del corso: Il Corso di Laurea, tenuto conto delle esigenze di tutte le Parti Interessate, ha definito come proprio obiettivo generale la preparazione di Tecnici delle lavorazioni e della commercializzazione del legno, con competenze di carattere tecnico, produttivo, commerciale e gestionale, nel settore delle lavorazioni industriali e della commercializzazione del legno, dei materiali derivati e dell’industria del legno.
Rivolto a: Coloro che desiderano lavorare in Industrie del legno e dei prodotti per il legno.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Firenze
Piazzale delle Cascine, 18, 50144, Firenze, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Diploma di Scuola Media Superiore, o titolo ad esso equipollente

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

CORSO DI LAUREA IN TECNOLOGIE DEL LEGNO

OBIETTIVI GENERALI

Il Corso di Laurea, tenuto conto delle esigenze di tutte le Parti Interessate, ha definito come proprio obiettivo generale la preparazione di Tecnici delle lavorazioni e della commercializzazione del legno, con competenze di carattere tecnico, produttivo, commerciale e gestionale, nel settore delle lavorazioni industriali e della commercializzazione del legno, dei materiali derivati e dell’industria del legno.
Al termine di questo corso di studi i laureati saranno in grado di coprire il ruolo di Tecnologi del legno, per il quale si possono individuare sinteticamente i seguenti sbocchi professionali principali:

  • Tecnico delle lavorazioni del legno e dei prodotti derivati

  • Tecnico della commercializzazione del legno

  • Tecnico della qualità ambientale nelle industrie del legno.

    Gli sbocchi professionali di riferimento per i laureati triennali saranno le Industrie del legno e le Industrie per i prodotti per il legno.

    OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

    Gli obiettivi di apprendimento sono stati organizzati tra i vari ambiti disciplinari partendo dalla suddivisione in conoscenze di base, conoscenze caratterizzanti e conoscenze affini previste per la classe di appartenenza (20) del Corso di Laurea (CdL), come riportato dal Manifesto degli studi

    Le capacità relative alle figure professionali sopra indicate sono sviluppate mediante esercitazioni di laboratorio, esercitazioni fuori sede e tirocini. In tal modo gli Studenti hanno la possibilità di affrontare le diverse problematiche inerenti la loro professionalità, in modo coerente con gli obiettivi generali.

    Nell’apprendimento delle diverse discipline vengono sottolineati in modo particolare gli aspetti di sicurezza sul lavoro e di rispetto dell’ambiente, entrambi molto importanti per le industrie del settore legno.

    Conoscenze

    La struttura degli insegnamenti prevede al primo anno prevalentemente le materie di base, con lo scopo di fornire le conoscenze fondamentali capaci di favorire l’acquisizione delle discipline caratterizzanti (e affini e/o integrative) e professionali affrontate negli anni successivi. Tra le discipline di base ricordiamo: Matematica e Informatica, Chimica Generale e Inorganica, Chimica Organica, Biologia vegetale e Botanica Forestale, Laboratorio di Informatica e di Statistica. Nel primo anno sono inoltre presenti due discipline caratterizzanti. Nel secondo anno vengono insegnate materie caratterizzanti l’indirizzo del corso di studio. Queste materie costituiscono da un lato una prima applicazione delle discipline di base al settore della tecnologia del legno, e dall’altro un ponte formativo metodologico-strumentale per affrontare con maggiori conoscenze le materie più strettamente professionali. Il terzo anno prevede l’insegnamento di materie esclusivamente professionali.

    Allo scopo di far seguire ad una formazione teorico metodologica anche una formazione pratico-operativa, il corso di Laurea propone agli studenti un tirocinio pratico-applicativo da effettuare nelle differenti realtà operative nell’ambito delle imprese del settore legno. L’iter formativo di primo livello si conclude quindi con un elaborato finale (costituito da un progetto o da una esperienza di tirocinio o di laboratorio) realizzato da ogni singolo studente e discusso davanti ad una commissione di docenti.

    Questa articolazione didattica rispecchia una formazione dei laureati che risponde alle necessità formative delineate e costituite da: 1) una formazione dai forti contenuti teorico-metodologici al fine di adattare le conoscenze acquisite alle differenti necessità professionali di volta in volta emergenti;
    2) una formazione che, pur avendo come scopo primario la conoscenza del settore legno, sia integrata dallo studio di altre discipline professionali che con essa interagiscono fortemente nelle differenti realtà operative.

    Capacità

    Il laureato in Tecnologie del Legno dovrà acquisire le seguenti capacità professionali:

    - capacità di affrontare la commercializzazione del legno e dei prodotti derivati;
    - capacità di gestire le attività di un’impresa del settore legno;
    - capacità di organizzare la produzione industriale, scegliendo le materie prime e selezionando i processi;
    - capacità di gestire le apparecchiature per la lavorazione del legno;
    - capacità di fornire supporto alla progettazione di manufatti in legno;
    - capacità di combinare correttamente le materie prime e i materiali per la finitura o l’incollaggio;
    - capacità di svolgere attività di assistenza tecnica e di consulenza professionale sia nei confronti delle aziende per la trasformazione del legno che dei privati;
    - capacità di utilizzare gli strumenti informatici, multimediali e telematici per l’acquisizione e la divulgazione di informazioni negli ambiti di competenza;
    - capacità di relazionarsi con altre persone in contesti lavorativi di gruppo;
    - capacità di operare e collaborare in un contesto multidisciplinare;
    - capacità di trasmettere i risultati del proprio lavoro.

    Comportamenti

    Il laureato dovrà assumere i seguenti comportamenti:

    - rispetto delle normative vigenti;
    - operare secondo le norme relative alla sicurezza sul lavoro;
    - rispetto delle diverse metodologie di lavoro e corretta valutazione dei risultati ottenuti.

    STAGE

    Lo stage (o tirocinio), obbligatorio, è un periodo di circa tre mesi durante il quale lo Studente partecipa alla vita di una Azienda sotto la guida di un Tutore aziendale.

    Durante questo periodo lo Studente:

    - acquisisce una conoscenza diretta del mondo del lavoro
    - approfondisce, verifica ed amplia le conoscenze apprese durante gli studi
    - stabilisce relazioni che possono favorire il suo inserimento in un'attività lavorativa.

    Tramite i sottomenu della sezione "stages" potete accedere alla lista dei tirocini divisi per studente e costantemente aggiornati oltre che alle aziende convenzionate e al materiale informativo.
  • Ulteriori informazioni

    Stage: 3 mesi di stage in una Azienda