Tracciabilità Dei Flussi Finanziari Novità Durc e Disciplina Dei Pagamenti nei Contratti Pubblici

Centro Studi Enti Locali
A Firenze, Milano e Roma

180 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Per professionisti
  • In 3 sedi
  • Durata:
    1 Giorno
Descrizione


Rivolto a: Revisori Enti locali.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Firenze
Firenze, Italia
Visualizza mappa
Consultare
Milano
Milano, Italia
Visualizza mappa
Consultare
Roma
Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

Le Principali Problematiche Ancora Aperte Ed il Quadro Complessivo

Programma

· Il rispetto della normativa sul durc e gli effetti sulla correttaeffettuazione delle
procedure di gara
- Il documento unico di regolarità contributiva: evoluzione della norma e ricostruzione
sistematica delle circolari applicative
- La tempistica di rilascio del durc e le ipotesi di sospensione per consentire la regolarizzazione
della situazione debitoria
- La casistica delle violazioni gravi e l’analisi delle cause di irregolarità non ostative al rilascio del
durc
- Il durc e le acquisizioni in economia di beni e servizi
- La dichiarazione sostitutiva della regolarità contributiva: limiti di soglia e controlli da parte
delle pubbliche amministrazioni secondo le novità previste dal DL 70/2011
- Analisi sistematica delle più recenti pronunce della Giustizia Amministrativa in materia al fine
di evitare errori e contestazioni derivanti da: 1) mancato rispetto del criterio temporale di
validità dei certificati, 2) errata individuazione delle specifiche fasi contrattuali in cui è
obbligatorio richiedere il durc, 3) mancato o imparziale accertamento delle irregolarità fiscali o
previdenziali.
· La tracciabilità dei flussi finanziari: il punto della situazione ed i risvolti applicativi
ad un anno dalla Legge 136/2010
- La tracciabilità dei flussi finanziari secondo la recente evoluzione normativa e la prassi
applicativa di riferimento
- Tracciabilità tra soggetti pubblici, contratti con operatori non stabiliti in Italia, contratti di
sponsorizzazione, contratti nei settori speciali, i chiarimenti sull’amministrazione diretta (art.125
Codice Contratti)
- Fattispecie specifiche: servizi bancari e finanziari; servizio di tesoreria degli enti locali; servizi
sanitari e acquisto di dispositivi medici; specificazioni su servizi di ingegneria e architettura e su
servizi legali; servizio sostitutivo di mensa mediante buoni pasto; cessione di crediti; pagamenti
delle utenze della p.a. etc.
- Casi di semplificazione del CIG: la richiesta di smart cig e il numero ridotto di informazioni da
fornire all’Autorità di Vigilanza;
- La casistica applicativa e l’analisi delle specifiche ipotesi di esclusione dall’applicazione.
- L’attribuzione di incarichi a professionisti esterni: le specificazioni dell’Autorità di Vigilanza sugli
incarichi esclusi e su quelli sottoposti alla tracciabilità.
- La complessa fattispecie delle spese economali: procedure semplificate e ipotesi di esclusione
dalla disciplina alla luce delle specificazioni inserite nella Det. AVCP n.04/2011
- I conti correnti dedicati, la clausola di non esclusività e l’effettuazione dei corretti adempimenti
amministrativi
- Il Responsabile del Procedimento e la tempistica di richiesta del CIG
- La richiesta del CUP e l’identificazione dei progetti di investimento pubblico
- Il regime sanzionatorio complessivo previsto nei casi di mancato rispetto delle disposizioni
sulla tracciabilità
- Modelli di riferimento circa le clausole da inserire nei contratti tra stazione appaltante e
appaltatore/subappaltatore/subcontraente
· La disciplina dei pagamenti dei contratti pubblici
- I termini di pagamento e il rispetto della normativa vigente: il computo degli interessi di mora
e i ritardi imputabili alla stazione appaltante
- Divieti di imposizione di termini di pagamento e di misura degli interessi di mora superiori a
quelli legali e ipotesi di grave iniquità: conseguenze sull’espletamento delle gare e sulla validità
dei contratti
- L’art.9 DL n.78/2009 e l’obbligo di accertamento preventivo di compatibilità tra gli
stanziamenti di bilancio e il programma dei pagamenti
- Profili di responsabilità in capo al funzionario delegato in caso di mancato accertamento
- La Determinazione dell’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici n.4/2010 e le regole da
rispettare nelle procedure di gara in merito alle clausole relative ai termini di pagamento
- Le novità introdotte dalla direttiva comunitaria 2011/7/CE sui ritardati pagamenti: ipotesi
specifiche di riconoscimento proroga dei termini di pagamento; nuove modalità di
determinazione del saggio di interessi; tempistica di adeguamento alla nuova disciplina
Sessione tecnico-pratica
In considerazione dello stretto taglio pratico delle tematiche affrontate, saranno
illustrati e forniti ai partecipanti numerosi modelli esemplificativi utili nella pratica
risoluzione delle problematiche correlate alla disciplina in esame


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto