TUTELA E GESTIONE DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE NATURALE

Università degli Studi di Messina
A Messina

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Messina
Descrizione

Natura, Ambiente e Territorio sono componenti inscindibili di un unico sistema. Tutelare una qualunque di queste componenti significa tutelare anche le altre. I temi della tutela e gestione del Territorio e dell'Ambiente Naturale rivestono innegabilmente grande rilevanza ed attualita' a livello internazionale (vedi United Nations Resolution 66/199 for disaster risk reduction and Hyogo Framework of Action), a livello nazionale (vedi problemi idrogeologici sempre piu' incessanti per molte regioni italiane o le complesse vicende culminate nel caso ILVA) ed a livello regionale e locale (si pensi alle colate di fango che spesso si abbattono su molte localita' del messinese, o ai rilasci di inquinanti chimici da attivita' industriali alquanto ricorrenti nelle aree di Milazzo e di Augusta, o ancora agli storici eventi sismici capaci di devastare interi territori intorno allo Stretto di Messina e nell'intera Sicilia Orientale).

L'impegno delle Istituzioni deputate a promuovere iniziative per il contenimento dei danni che possono derivare da tali fattori di rischio non puo' trascurare l'esigenza di una crescente conoscenza dei fenomeni capaci di arrecare tali danni, dei sistemi che possono subirli, delle tecniche che possono mitigarli. L'esigenza di una crescente conoscenza impone l'avanzamento della ricerca ed una sempre piu' efficace attivita' di formazione di nuovi specialisti e professionisti del settore. L'Universita' e' evidentemente centrale a questo processo sia per quanto concerne l'avanzamento della ricerca teorica ed applicata, sia in riferimento all'attivita' di formazione.

Il Corso di Laurea Magistrale in 'Tutela e Gestione del Territorio e dell'Ambiente Naturale' dell'Universita' degli Studi di Messina (Classe LM-60) ha durata biennale. Per il conseguimento della laurea magistrale lo studente deve acquisire complessivamente 120 Crediti Formativi Universitari (CFU).

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Messina
Piazza Pugliatti 1, 98100, Messina, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Gestione del territorio
Gestione

Programma

Introduzione

Natura, Ambiente e Territorio sono componenti inscindibili di un unico sistema. Tutelare una qualunque di queste componenti significa tutelare anche le altre. I temi della tutela e gestione del Territorio e dell'Ambiente Naturale rivestono innegabilmente grande rilevanza ed attualita' a livello internazionale (vedi United Nations Resolution 66/199 for disaster risk reduction and Hyogo Framework of Action), a livello nazionale (vedi problemi idrogeologici sempre piu' incessanti per molte regioni italiane o le complesse vicende culminate nel caso ILVA) ed a livello regionale e locale (si pensi alle colate di fango che spesso si abbattono su molte localita' del messinese, o ai rilasci di inquinanti chimici da attivita' industriali alquanto ricorrenti nelle aree di Milazzo e di Augusta, o ancora agli storici eventi sismici capaci di devastare interi territori intorno allo Stretto di Messina e nell'intera Sicilia Orientale).

L'impegno delle Istituzioni deputate a promuovere iniziative per il contenimento dei danni che possono derivare da tali fattori di rischio non puo' trascurare l'esigenza di una crescente conoscenza dei fenomeni capaci di arrecare tali danni, dei sistemi che possono subirli, delle tecniche che possono mitigarli. L'esigenza di una crescente conoscenza impone l'avanzamento della ricerca ed una sempre piu' efficace attivita' di formazione di nuovi specialisti e professionisti del settore. L'Universita' e' evidentemente centrale a questo processo sia per quanto concerne l'avanzamento della ricerca teorica ed applicata, sia in riferimento all'attivita' di formazione.

Il Corso di Laurea Magistrale in 'Tutela e Gestione del Territorio e dell'Ambiente Naturale' dell'Universita' degli Studi di Messina (Classe LM-60) ha durata biennale. Per il conseguimento della laurea magistrale lo studente deve acquisire complessivamente 120 Crediti Formativi Universitari (CFU). L'impegno orario previsto per lo studente, incluso lo studio individuale, e' pari a circa 3000 ore, considerando che 1 CFU corrisponde a 25 ore di impegno di studio complessivo (attivita' didattica erogata e studio individuale). L'impegno orario annuale dell'attivita' didattica corrisponde a 60 CFU. Il Corso e' articolato in lezioni frontali, esercitazioni in sede e in campo, e prevede tirocini e stages presso enti pubblici e privati. Il CLM si prefigge lo scopo di preparare figure professionali di livello elevato con particolare riferimento ai contesti che richiedono una preparazione ampia ed interdisciplinare sui temi di interesse del Corso. Il CLM assegna uno spazio rilevante al problema della gestione dei rischi ambientali e territoriali, prevedendo un impegno consistente per la formazione di figure professionali che possano operare negli organismi di protezione civile, nelle amministrazioni pubbliche e negli enti locali, ma anche nei soggetti privati, sui temi del risk management.

Il CLM in 'Tutela e Gestione del Territorio e dell'Ambiente Naturale' rappresenta la possibile prosecuzione di vari Corsi di Laurea Triennale, fornendo l'opportunita' di ampliamento, consolidamento e di approfondimento delle conoscenze e delle competenze acquisite nei corsi di laurea di primo livello. Tali opportunita' potranno concretizzarsi anche grazie all'ampio spettro di attivita' di tipo sperimentale ed applicativo che il CLM offrira' agli studenti anche attraverso una molteplicita' di collaborazioni, convenzioni e rapporti istituzionali che i docenti del CLM hanno sul territorio con riferimento ai temi del Corso di Studi. Le attivita' pratiche e sperimentali saranno realizzate sia nell'ambito delle esercitazioni programmate in seno ai corsi di insegnamento, sia in occasione dei tirocini e del lavoro di tesi.

Il Corso di Laurea Magistrale in 'Tutela e Gestione del Territorio e dell'Ambiente Naturale' e' organizzato con la finalita' di fornire allo studente un'ampia e solida preparazione culturale sui temi centrali al CLM, con particolare riferimento ai principali processi chimici, fisici, biologici, e geologici che hanno implicazioni sugli equilibri dell'ambiente naturale e sulle attivita' dell'uomo. Esso mira a conferire un'adeguata preparazione sulle metodologie sperimentali e sulle tecnologie utilizzabili per lo studio ed il monitoraggio dei processi e dei fenomeni di interesse ambientale e territoriale. Fornisce inoltre concrete competenze di tipo applicativo, operativo e gestionale che, unite alla preparazione suddetta, possano consentire l'assunzione di impegni di responsabilita' ed anche di coordinamento sia nell'amministrazione pubblica che nel privato. Il CLM persegue obiettivi formativi riferibili ai temi naturalistici ed ecologici (un interesse specifico è rivolto alla tutela e gestione degli ambienti naturali acquatici e terrestri, delle aree protette e dei parchi) ed ai rischi derivanti da eventi naturali legati a processi geologici (terremoti, frane, etc.) e ad attivita' antropiche (es. impianti industriali e rilascio di inquinanti chimici). Una descrizione completa degli obiettivi del Corso di Studi viene fornita negli spazi appositi.

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea Magistrale in 'Tutela e Gestione del Territorio e dell'Ambiente Naturale' e' organizzato con la finalita' di fornire allo studente:
a) un'ampia e solida preparazione culturale sui temi centrali al CLM, con particolare riferimento ai principali processi chimici, fisici, biologici, e geologici che hanno implicazioni sugli equilibri dell'ambiente naturale e sulla vita e sulle attivita' dell'uomo impegnato nel difficile compito della gestione del territorio;
b) un'adeguata preparazione sulle metodologie sperimentali e sulle tecnologie utilizzabili per lo studio ed il monitoraggio dei processi e dei fenomeni di interesse ambientale e territoriale, ovvero sulle tecniche da adottare per proteggere l'ambiente ed i suoi delicati equilibri e per realizzare il progresso della societa' in modo eco-compatibile;
c) concrete competenze di tipo applicativo, operativo e gestionale che, unite alla preparazione suddetta, possano consentire l'assunzione di impegni di responsabilita' ed anche di coordinamento sia nell'amministrazione pubblica che nel privato;
d) una buona capacita' di comunicazione e di formazione e divulgazione sui temi centrali del CLM, da utilizzare in vari ambiti, siano essi interni agli ambienti di lavoro, o anche esterni ed aperti alla popolazione o, ancora, riferibili al mondo dell'educazione scolastica;
e) un'adeguata conoscenza degli strumenti di analisi e trattamento del dato, ai livelli necessari per comprendere ed affrontare problemi di piu' comune ricorrenza quando si trattano temi inerenti i rischi ambientali e territoriali;
f) la padronanza della lingua inglese oltre all'italiano.
Il laureato di questo Corso di Laurea Magistrale dovra' essere in grado di svolgere la propria attivita' con senso critico ed in autonomia, dovra' comunque avere acquisito capacita' di comunicazione adeguate per potere inserirsi proficuamente nel lavoro di gruppo, e dovra' altresi' avere sviluppato le conoscenze tecniche e la maturita' complessiva per potere assumere ruoli manageriali e la responsabilita' di progetti, strutture e personale.
In particolare, il CLM persegue obiettivi formativi riferibili ai temi naturalistici ed ecologici, da realizzare stabilendo gli opportuni equilibri tra l'acquisizione delle conoscenze di base e la capacita' di applicazione delle stesse nei vari contesti lavorativi e professionali. Il laureato dovra' disporre degli strumenti conoscitivi utili per poter cogliere prontamente la dinamica delle interazioni tra le componenti biotiche ed abiotiche dei sistemi naturali. Il laureato dovra' possedere competenze e capacita' di tipo operativo ed anche gestionale negli ambiti di interesse dell'Ecologia, dovra' aver acquisito autonomia di valutazione in riferimento ai problemi del monitoraggio, della tutela e della gestione degli ambienti naturali acquatici e terrestri, delle aree protette e dei parchi. Potra' interessarsi di valutazioni di impatto ambientale, di identificazione dei fattori di rischio riguardanti il patrimonio naturale (a livello di ecosistema o di habitat), di elaborazione di progetti di censimento, tutela e fruizione del Patrimonio Naturalistico; di elaborazione di progetti per uno sviluppo ecosostenibile; di organizzazione di attivita' museali e di acquari scientifici, giardini botanici e centri di educazione naturalistica ed ambientale. Dovra' possedere conoscenze ad ampio spettro sui rischi derivanti da eventi naturali riferibili a processi geologici (terremoti, frane, dissesto idrogeologico) e da attivita' antropiche in particolare rappresentate dal funzionamento degli impianti industriali e dal rilascio di inquinanti chimici. Il laureato dovrà essere in grado di assumere ruoli operativi sia nell'amministrazione pubblica che nel privato, anche in posizioni di responsabilita' e coordinamento. Potra' lavorare nel campo della protezione e gestione dell'ambiente e del territorio, sia nell'ambito della Pubblica Amministrazione (Enti locali e regionali, organismi di Protezione Civile) che nell'ambito di soggetti privati, anche in riferimento alla redazione e gestione dei piani di sicurezza e di emergenza.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto