La tutela giudiziale nelle pensioni degli ex dipendenti pubblici

Ceida - Centro Italiano di Direzione Aziendale
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Concorsi pubblici
  • Roma
Descrizione

Il centro presenta a continuazione il programma pensato per migliorare le tue competenze e permetterti di realizzare gli obiettivi stabiliti. Nel corso della formazione si alterneranno differenti moduli che ti permetteranno di acquisire le conoscenze sulle differenti tematiche proposte. Inscriviti per poter accedere alle seguenti materie.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Palestro, 24 , 00185, Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

PROGRAMMA

La giurisdizione della Corte dei conti sulle pensioni degli ex dipendenti pubblici. Destinatari e ambito di cognizione. Controversie escluse dalla giurisdizione pensionistica. Cognizione degli atti illegittimi presupposti. Le regole del giudizio pensionistico tra normativa di settore e rito del lavoro. Principi del processo pensionistico contabile. Provvedimenti di riforma del processo civile (l. 69/09, d.l. 83/12, d.l. 132/14). Il giudice monocratico e le innovazioni recate dalla l. 205/00, come modificata dalla l. 69/09. Il giusto processo. Introduzione del giudizio e motivi del ricorso. Principio del contraddittorio e notificazione del ricorso. La legittimazione attiva. Le cause di inammissibilità del ricorso. Il divieto di frazionamento della domanda giudiziale (art. 20, co. 7, d.l. 112/08). La costituzione del ricorrente e del resistente. Fissazione di udienza da parte del giudice unico (art. 5, co. 1, l. 205/2000, mod. da art. 42, co. 1, l. 69/09). La legittimazione passiva. Difesa personale delle amministrazioni pubbliche. Legittimazione necessaria dell’ente previdenziale ed azione di rivalsa verso l’amministrazione ex datrice di lavoro. Tecniche di redazione della memoria di costituzione. Termine per la proposizione delle eccezioni. I mezzi istruttori. Perizia e consulenza tecnica. Accertamento tecnico preventivo nelle domande di inabilità (art. 38, d.l. 98/11). Il potere cautelare del giudice contabile. La cessazione della materia del contendere. L’estinzione del giudizio. La decisione in forma semplificata nel processo cautelare. La ragionevole durata del processo. La semplificazione della decisione a norma del c.p.c. riformato (l. 69/09). La lettura del dispositivo in udienza ex art. 429 c.p.c. (emendato dall’art. 53, d.l. 112/08). La disciplina delle spese nel giudizio pensionistico. La condanna al pagamento delle spese di giudizio, anche in via equitativa (art. 96, co. 3, c.p.c., modificato dalla l. 69/09), in caso di soccombenza. La compensazione delle spese (art. 92, c.p.c., modificato dal d.l. 132/14). Liquidazione delle spese all’amministrazione costituita con propri funzionari in base alle tariffe forensi (art. 4, co. 42, l. 183/11). Il contributo unificato nelle controversie pensionistiche, ex art. 37, co. 6, d.l. 98/11. L’esecuzione della sentenza, tra giudizio di ottemperanza ed esecuzione forzata civile.  Il commissario ad acta. L’appello. Ammissibilità del ricorso in appello e il filtro in appello. Motivi di impugnazione e termini. La revocazione delle sentenze. Il giudizio di interpretazione. La funzione nomofilattica delle Sezioni riunite della Corte dei conti, come rivista dall’art. 42 della l. 69/09.

.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto