Corso universitario di Alta Formazione per "Progettista europeo" 2016

Centro Studi Sociali "Don Silvio De Annuntiis"
Semipreseziale a Pineto

450 
IVA inc.
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello avanzato
  • Blended
  • Pineto
  • 100 ore di lezione
  • Durata:
    1 Semestre
  • Campus online
  • Invio di materiale didattico
  • Tutoraggio personalizzato
  • Lezioni virtuali
Descrizione

Il Centro Studi Sociali Don Silvio de Annuntiis, in collaborazione con l’impresa Progetti Sociali, specializzata in progettazione, pubblica su emagister.it il corso di Alta Formazione per Progettista Sociale Europeo – Europrogettazione Sociale. Si tratta di una formazione specifica che fornisce tecniche e strumenti di progettazione europea per i settori del sociale, della sanità e dell’educazione.

Il corso si estende per un semestre per un totale di 100 ore di formazione e viene impartita in modalità blended, ovvero una parte sarà seguita in presenza presso la sede del Centro Studi Sociali a Pineto (Teramo) e una parte a distanza mediante la piattaforma virtuale del centro.

Il programma, che emagister.it riporta in fondo alla pagina, consta di sette moduli teorico-pratici che comprendono lo studio degli aspetti normativi e giuridici rispetto ai finanziamenti europei, la descrizione dei programmi comunitari di finanziamento per il 2014-2020 e gli aspetti principali della progettazione. L’utente parteciperà inoltre al workshop di progettazione europea che entrerà nei dettagli pratici della realizzazione di un progetto e la cura e gestione di tutte le fasi di progettazione, fornendo in ogni momento, assistenza tecnica personalizzata.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Pineto
Via Tagliamento, 64020, Teramo, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Grazie a questo corso il partecipante acquisirà le giuste competenze per la scrittura di una proposta progettuale che abbia tutte le caratteristiche per essere accettata dal programma di finanziamenti europei per il sociale.

· A chi è diretto?

Il corso si rivolge a tutti coloro che operano presso enti, istituzioni e strutture, sia pubblici che privati, che vogliano accedere ai finanziamenti previsti dall’Unione Europea per progetti nei settori del sociale, della sanità e dell’educazione, nonché a privati che desiderino operare come consulenti o progettisti europei freelance.

· Titolo

La frequenza dell’intero Corso di alta formazione consentirà l’acquisizione dei seguenti titoli e crediti: - Diploma di alta formazione rilasciato dalla Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium” di Roma riconosciuto dalla Santa Sede con nulla-osta n. 1547/89/24 del 2 luglio 1997 della Congregazione per l’Educazione Cattolica; - Professionisti sanitari: 50 crediti formativi ECM per tutte le professioni sanitarie (comprensivi dei crediti per il Workshop aperto); - Assistenti sociali: Crediti formativi per Assistenti sociali rilasciati dal CNOAS – Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali: è stata inoltrata richiesta al CNOAS, che in passate edizioni similari ha concesso n. 15 crediti per gli assistenti sociali; - Personale scolastico: riconoscimento del titolo da parte dell’Amministrazione scolastica, in quanto il Centro Studi Sociali “don Silvio De Annuntiis”, centro organizzatore del Corso, è stato accreditato per la formazione del personale della scuola dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con Decreto del 28.07.2008. La frequenza del Corso consente l’esonero dal servizio nei limiti previsti dalla normativa vigente. I Corsi di alta formazione sono validi altresì ai fini della formazione e dell’aggiornamento dei docenti a norma delle Direttive del Ministero della Pubblica Istruzione: n. 305 del 1° luglio 1996 (parere del Capo di Gabinetto del M.P.I. prot. n. 6501/BL dell’11 ottobre 1996) e n. 156 del 26 marzo 1998. Agli effetti civili l’attestato rilasciato ha valore secondo i Concordati, le Legislazioni vigenti nei vari Stati e le norme particolari delle singole Università o Istituti Universitari. Il riconoscimento civile è sottoposto, pertanto, alla discrezionalità delle singole istituzioni italiane cui viene presentato e alla valutazione curricolare delle Commissioni giudicatrici.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Siamo onlus e garantiamo il massimo della qualità della docenza ad un costo inferiore di mercato. Siamo leader nella formazione in campo sociale e abbiamo gestito e realizzato decine di progetti europei su queste tematiche

Opinioni

G

27/02/2015
Il meglio Il Centro Studi Sociali offre ogni anno percorsi specialistici, che ti danno competenze effettive, che non trovi in altre parti. Non mi ero mai occupato prima di progetti europei, ma dopo l’esperienza di 4 moduli di studi e del project work possono dire di aver adesso raggiunto una competenza sufficiente a poter preparare un progetto in collaborazione con un gruppo di lavoro

Da migliorare .

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Europrogettazione
Progettazione sociale
Project management
Management sanitario
Aspetti etici e deontologici delle professioni a servizio della persona
Le istituzioni dell’Unione europea
Regolamenti comunitari sui fondi strutturali
Fondo sociale europeo
I programmi comunitari 2014-2020
Cooperazione territoriale
Le fonti di informazione
Modalità di candidatura sui progetti europei
Programmi europei PON e POR
Indicazioni per la progettazione
I Programmi nel settore sanitario
I Programmi nel settore istruzione e formazione
Il Programma “Erasmus +"
Tecniche e strumenti di progettazione
Pianificazione del sistema di monitoraggio e valutazione
La pianificazione del budget

Professori

Andrea Bollini
Andrea Bollini
Direttore Centro Studi Sociali

Ha svolto e svolge attività di consulenza in materia di politiche sociali per conto di enti pubblici e privati. Ha coordinato oltre 30 progetti europei e nazionali nel campo sociale, sanitario, educativo, scolastico. E' stato Presidente del CISMAI ed è attualmente consigliere nazionale. Ha curato progetti ricerca in collaborazione con l'Università Bocconi di Milano e con l'Università di Teramo, la Regione Abruzzo, Save the Children Italia, il Centro nazionale di documentazione sull'Infanzia e l'Adolescenza di Firenze.

Caterina Runfola
Caterina Runfola
Direttore amministrativo di Vimercate

DSGA del Liceo Scientifico “A. Banfi” di Vimercate (MI), esperta di progetti e partenariati in ambito Programma LLP, è tutor di formazione e-learning e valutatore ISO 9001. Esperta progettista, incaricata nell’ambito del Comitato Europa e della Rete per la diffusione della cultura europea. Valutatrice progetti Erasmus Plus presso l’Agenzia Erasmus Plus Italia.

Grazia Dell'Oro
Grazia Dell'Oro
Esperta Fondazione Mondo digitale, Roma

Consulente presso istituzioni pubbliche e private, in particolare per l’inclusione sociale, le politiche migratorie, l’integrazione. Specializzata in progettazione e partecipazione a bandi comunitari. Lavora presso la Fondazione Mondo Digitale di Roma.

Lorenzo Bontempo
Lorenzo Bontempo
ex dirigente regionale

Laureato in Scienze Politiche, è stato dirigente regionale e, in tale veste, ha diretto strutture operanti in diversi settori: politiche giovanili e sociali, integrazione sociosanitaria, sicurezza del territorio e legalità. Ha svolto un’ampia attività di progettazione, grazie alla quale è stato anche nominato dal Ministro per la solidarietà sociale come esperto incaricato di redigere la proposta di Piano nazionale sociale della legge-quadro n. 328/2000. Impegnato in attività di formazione, attualmente svolge attività di consulenza in materia di politiche sociali e sociosanitarie.

Mara Bonitta
Mara Bonitta
Direttore amministrativo scolastico – Maniago (PN)

Formatrice e tutor di formazione e-learning del personale scolastico. Esperta in gestione di progetti e partenariati Erasmus Plus e autrice di pubblicazioni in materia. Lavora come direttore amministrativo scolastico.

Programma

Modulo 1 – Aspetti etici e deontologici dei professionisti della prevenzione e della protezione dell’infanzia e dell’adolescenza (modulo online: 8 ore)

Unità 1:

  • Aspetti etici e deontologici delle professioni a servizio della persona.
  • L’essere umano come persona.


Modulo 2 – L’Unione europea: il quadro normativo e programmatorio (modulo in presenza: 12 ore – Modulo online: 4 ore)

Unità 1:

  • Le istituzioni dell’Unione europea: ruoli e funzioni.
  • La Commissione europea e le Direzioni generali.
  • I Regolamenti comunitari sui fondi strutturali e il Fondo sociale europeo.

Unità 2:

  • I programmi comunitari 2014-2020.
  • La terminologia dei programmi europei
  • Presentazione dell’attuale contesto dei finanziamenti europei nella programmazione 2014-2020 in ambito socio sanitario


Unità 3:

  • Aspetti generali della progettazione europea nel settore socio-sanitario.
  • Caratteristiche principali relative ai programmi europei: i principali programmi a gestione diretta e di cooperazione territoriale
  • Le fonti di informazione
  • Indicazioni sulle modalità di candidatura sui progetti europei
  • Illustrazione del processo progettuale dall’idea al progetto, analisi dei formulari di alcuni programmi identificati precedentemente con i partecipanti
  • La scheda rilevamento progetti.


Unità 4 (online):

  • I fondi e i programmi di finanziamento dell’Unione.
  • Programmi europei, PON e POR


Modulo 3 – Progettazione europea 2014-2020 – Opportunità di finanziamento per il settore sociale, sanitario, istruzione ed educazione – Workshop specialistico aperto

Unità 1:

  • Programmi e fondi europei in materia sociale: Diritti e cittadinanza, EaSI, Fondo Immigrazione e Asilo, Europa per i cittadini.
  • Indicazioni per la progettazione


Unità 2:

  • I Programmi nel settore sanitario.
  • Il Programma “Salute per la crescita”.
  • Il Programma di ricerca “Horizon 2020”.
  • Spunti e suggerimenti per la progettazione di azioni.

Unità 3:

  • I Programmi nel settore istruzione e formazione.
  • Il Programma “Erasmus +.
  • Esempi di sviluppo della progettazione Erasmus plus.

Modulo 4 – La progettazione: aspetti generali (modulo in presenza: 16 ore)

Unità 1:

  • Tecniche e strumenti di progettazione.
  • Il Project cycle management


Unità 2:

  • Dall’idea al progetto: ricerca dei bandi, analisi di fattibilità, definizione di problemi e obiettivi, pianificazione delle attività


Unità 3:

  • Pianificazione del sistema di monitoraggio e valutazione


Unità 4:

  • La gestione del progetto europeo: tecniche ed esempi


Modulo 5 – Aspetti specifici della progettazione europea (modulo in presenza: 12 ore)

Unità 1:

  • L’avviso e il bando (call for proposal e call for interest).
  • Tecniche di monitoraggio continuo dei bandi, analisi dei bandi tipo relativi ai settori sociale, sanitario e istruzione.


Unità 2:

  • Aspetti finanziari.
  • La pianificazione del budget.
  • Le regole generali di contabilità nei progetti europei.

Unità 3:

  • La costruzione del partenariato transnazionale: tecniche e indicazioni operative.
  • Ammissibilità dei paesi e criteri di selezione.


Modulo 6 – Laboratorio di progettazione (modulo in presenza: 8 ore)

Unità 1:

  • Definizione e scelta dei programmi e dei bandi per la stesura di un progetto


Unità 2:

  • Stesura guidata di un progetto in piccolo gruppo



Modulo 7 – Supervisione del progetto (modulo in presenza- 12 ore - e a distanza 16 ore)

Unità 1:

  • Supervisione e assistenza tecnica personalizzata (a sportello: 8 ore)


Unità 2:

  • Supervisione e assistenza tecnica online sul progetto (online: 16 ore)


Unità 3:

  • Discussione finale del progetto (in aula 4 ore)


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto