La Valutazione del Rischio e il Fascicolo Tecnico

Cubo Società di Consulenza Aziendale
A Bologna

850 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Bologna
  • 16 ore di lezione
  • Durata:
    2 Giorni
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

In base alle Direttive Europee documentare in un fascicolo tecnico il processo iterativo attraverso il quale sono stati analizzati i pericoli, le situazioni ed eventi pericolosi che possono riguardare un prodotto, valutandone i rischi allo scopo di predisporre misure di sicurezza adeguate.

Evidenziare che la sottovalutazione dei rischi può trasformarsi in responsabilità, nel caso si verifichi un danno, mentre una valutazione eccessiva della severità dei rischi comporta inutili e spesso non sostenibili costi.

Evidenziare come la metodologia FMEA, l’uso di concetti probabilistici, il buon coordinamento di lavoro di gruppo sono strumenti fondamentali per il superamento dei rischi.

Illustrare le norme tecniche che forniscono modelli applicativi e aiutano a organizzare in modo efficiente l’attività aziendale.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Bologna
Via Mazzini 51, Bologna, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· A chi è diretto?

• Responsabili R&S • Responsabili Documentazione Tecnica

· Titolo

La Valutazione del Rischio e il Fascicolo Tecnico

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Conoscenza delle Direttiva macchine
Processo di valutazione del rischio
Realizzazione del Fascicolo Tecnico
Aspetti di responsabilità
Direttiva macchine
Fascicolo tecnico
Gli obblighi normativi
Norme tecniche applicabili
Entità dei danni
Probabilità degli eventi
FMEA

Professori

Alessandro Kokeny
Alessandro Kokeny
Ing.

Programma

  • La Direttiva Macchine
  • Aspetti di responsabilità
  • La documentazione nel fascicolo tecnico
  • Modelli di analisi e valutazione proposti dalle norme
  • Gli obblighi normativi
  • Le norme tecniche applicabili
  • La definizione dell’uso previsto
  • La definizione degli usi proibiti
  • L’uso scorretto ragionevolmente prevedibile
  • L’analisi dei pericoli, delle situazioni ed eventi pericolosi
  • L’utilizzo della FMEA nell’individuazione delle situazioni di rischio
  • L’entità dei danni
  • La probabilità degli eventi
  • L’evitabilità
  • I rischi residui
Avvertimenti e prescrizioni per l’uso

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto