La Vita in Scena

Centro Formazione In-Corso
A Roma

30 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario
  • Per professionisti
  • Roma
  • 4 ore di lezione
Descrizione


Rivolto a: operatori settore socio-sanitario, psicologi, studenti di psicologia, educatori, assistenti sociali, medici,assistenti domiciliari, coloro che gestiscono gruppi di lavoro e terapeutici.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via del Casaletto 400, 00151, Roma, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

La sacralità dell’evento teatrale e la sua funzione catartica e trasformatrice hanno ispirato la Teatro Terapia che ha trovato nell’opera di K. S. Stanislavskij e J. L. Moreno un modello d’intervento operativo.

L’opera di Stanislavskij, con la “tecnica del rivivere” e quella di Moreno, con il “teatro improvvisato” e poi lo “psicodramma”, sono alla base della crescita autentica attraverso il teatro.

K. S. Stanislavskij (1863-1938), per trovare nel teatro la vita autentica, educava gli attori a vivere intensamente il personaggio interiorizzandolo e risvegliandone le emozioni. Egli usava la “memoria emotiva”, era il ricordo personale dell’attore che scatenava l’emozione analoga a quella del personaggio che doveva rappresentare. J. L. Moreno, creò il suo “teatro improvvisato”, da cui nascerà lo psicodramma, in cui, attraverso l’esperienza teatrale, il soggetto esprime la propria creatività e spontaneità, agendo sulla scena quando è chiamato da se stesso o dagli altri ad agire un proprio vissuto o quello di un altro, e a rivisitarlo da più punti di vista.

000000;">Il laboratorio vuole stimolare il processo trasformativo in cui il soggetto contatta le emozioni profonde assopite che, svelandosi nella finzione teatrale, comunicano la verità in una dimensione più sostenibile.

Il teatro, punto di incontro di varie forme espressive come il gesto, il movimento, la pittura, la costruzione di maschere ecc., facilita il contatto con i contenuti dell’inconscio che vengono visitati e rappresentati sotto forma di personaggi teatrali.

000000;">Obiettivi

000000;">Stimolare attraverso tecniche teatrali e psicologiche, il ricostituirsi di una maggiore autenticità e il potenziamento delle proprie capacità artistico-espressive e socio-relazionali attraverso un lavoro su se stessi e sul personaggio al fine di:

Incrementare gli strumenti operativi quali, attenzione, volontà, memoria ( necessaria per recuperare un'esperienza), immaginazione (indispensabile per il processo creativo), uso della voce;

Ripristinare il contatto con le inevitabili emozioni emergenti, loro monitoraggio e modularità per fini artistici, ossia applicazione della forza creativa raggiunta con esse, all'arte della recitazione.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto