SOISEMINARI

      Accordi pubblico-privato, baratto amministrativo e altri strumenti di collaborazione

      SOISEMINARI
      A Roma

      690 
      +IVA
      Preferisci chiamare subito il centro?
      01156... Leggi tutto
      Chiedi informazioni a un consulente Emagister

      Informazioni importanti

      Tipologia Corso intensivo
      Livello Livello avanzato
      Luogo Roma
      Ore di lezione 6h
      Durata 1 Giorno
      Inizio 18/10/2019
      • Corso intensivo
      • Livello avanzato
      • Roma
      • 6h
      • Durata:
        1 Giorno
      • Inizio:
        18/10/2019
      Descrizione

      ACCORDI PUBBLICO-PRIVATO, BARATTO AMMINISTRATIVO E ALTRI STRUMENTI DI COLLABORAZIONE

      Introduzione all'amministrazione condivisa: inquadramento della fattispecie

      La valorizzazione e riqualificazione del territorio quale obiettivo condiviso con i cittadini

      La valorizzazione e riqualificazione del territorio quale bene da tutelare

      La disciplina della fruizione dei beni comuni tra principio di solidarietà e tutela della concorrenza

      Il baratto amministrativo come sintesi di possibilità

      I limiti e le condizioni dell’istituto del baratto amministrativo

      Interventi di sussidiarietà orizzontale

      La partecipazione dei privati alla riqualificazione del territorio

      I patti di collaborazione e le altre forme di accordo con la P.A. – la qualificazione formale degli accordi tra diritto pubblico e diritto privato

      I profili di responsabilità

      Le posizioni della giurisprudenza amministrativa e contabile: analisi casistica

      Strutture (1)
      Dove e quando
      Inizio Luogo Orario
      18 ott 2019
      Roma
      Via Cavour 50, 00184, Roma, Italia
      Visualizza mappa
      9.00 - 13,00 / 14,00 -16,00
      Inizio 18 ott 2019
      Luogo
      Roma
      Via Cavour 50, 00184, Roma, Italia
      Visualizza mappa
      Orario 9.00 - 13,00 / 14,00 -16,00

      Domande e risposte

      Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

      Cosa impari in questo corso?

      Amministrazione condivisa
      Principio di sussidiarietà orizzontale
      “cittadinanza attiva”
      Riqualificazione del territorio
      Concetto di proprietà pubblica
      Beni comuni
      Terzo settore
      Codice dei beni culturali
      La riforma “Madia”
      Nuove frontiere della sicurezza urbana
      D.Lgs. 222/2016
      Principio di solidarietà
      Tutela della concorrenza
      Accordi di cittadinanza
      Partenariato pubblico -privato
      Regolamenti comunali
      Il baratto amministrativo
      Codice dei contratti pubblici
      Concessioni immobiliari
      L. 241/1990

      Professori

      Antonella Manzione
      Antonella Manzione
      Consigliere di Stato

      Programma

      PROGRAMMA DEL CORSO

      Introduzione all’amministrazione condivisa: inquadramento della fattispecie
      – l’amministrazione condivisa quale declinazione del principio di sussidiarietà orizzontale
      – strumenti di valorizzazione della “cittadinanza attiva”: tra vecchi modelli normativi e forme atipiche di intervento

      La valorizzazione e riqualificazione del territorio quale obiettivo condiviso con i cittadini
      – l’evoluzione del concetto di proprietà pubblica: dalle categorie civilistiche alla teoria del “bene comune”
      – le possibili modalità di gestione dei beni comuni
      – spunti gestionali contenuti nella riforma organica del terzo settore

      La valorizzazione e riqualificazione del territorio quale bene da tutelare
      – la pianificazione dell’insediamento delle attività produttive secondo il Codice dei beni culturali, la riforma “Madia” (D.Lgs. 22/2016) e le nuove frontiere della sicurezza urbana

      La disciplina della fruizione dei beni comuni tra principio di solidarietà e tutela della concorrenza
      – l’evoluzione normativa: dagli usi civici urbani fondati sul diritto delle comunità locali di autogovernarsi, agli accordi di cittadinanza, alle nuove forme di partenariato pubblico-privato
      – i Regolamenti comunali come strumento di autogoverno del settore: in particolare l’esperienza del Comune di Bologna

      Il baratto amministrativo come sintesi di possibilità
      – l’analisi del quadro normativo precedente il codice dei contratti pubblici
      – i contratti c.d. attivi e le concessioni immobiliari
      – i contratti misti di concessioni quale strumento per riqualificare gli immobili: individuazione del regime applicabile
      – gli atti non autoritativi ex art. 1, co. 1 bis della L. 241/1990, gli accordi integrativi o sostitutivi del provvedimento (art. 11)
      – i Provvedimenti attributivi di vantaggi economici (art. 12)

      I limiti e le condizioni dell’istituto del baratto amministrativo
      – la posizione della magistratura contabile
      – i principi relativi all’affidamento
      – i tributi rispetto ai quali può essere deliberata l’agevolazione fiscale
      – i rapporti tra baratto amministrativo e Amministrazione condivisa: la necessità di adeguare i Patti di collaborazione comunali con
      la disciplina legislativa statale e regionale in materia di sussidiarietà orizzontale

      Interventi di sussidiarietà orizzontale
      – la disciplina del codice dei contratti pubblici
      – l’edilizia convenzionata
      – le opere a scomputo (inquadramento e calcolo del valore ai fini dell’individuazione del procedimento applicabile)

      La partecipazione dei privati alla riqualificazione del territorio
      – le nuove frontiere dell’”evergetismo”: opera pubblica realizzata a spese del privato (art. 20 Codice dei contratti)
      – i contratti di sponsorizzazione

      I patti di collaborazione e le altre forme di accordo con la P.A. – la qualificazione formale degli accordi tra diritto pubblico e diritto privato
      – i riflessi sulla posizione dei terzi estranei al patto
      – gli elementi costitutivi del Patto di collaborazione: obiettivi; durata; svolgimento dell’attività
      – monitoraggio periodico
      – profili patologici e risoluzione del patto
      – il ruolo dell’Amministrazione comunale

      I profili di responsabilità
      – l’utilizzo del personale nelle attività di valorizzazione del bene comune
      – la scelta dell’interlocutore: tra solidarietà sociale e tutela della concorrenza
      – le nuove frontiere dell’economicità della scelta

      Le posizioni della giurisprudenza amministrativa e contabile: analisi casistica



      NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO

      Quota di partecipazione individuale: Euro 690,00 più IVA La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazione a buffet e coffee-break. Condizioni di particolare favore sono previste per iscrizioni multiple.

      Sede:
      Roma – Centro Congressi Cavour
      Via Cavour, 50

      Orario:
      9,00 – 13,00 / 14,00 – 16,00

      Codice MEPA:
      GASS19080A