Corso di specializzazione nel settore della gestione del credito e della sua modalità di concessione ai privati

Credito Ai Privati

Captha
A Miano e Roma
Sconto iscrizione anticipata

750 € 675 
+IVA
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Luogo In 2 sedi
Ore di lezione 24h
Durata 3 Giorni
Inizio Scegli data
  • Corso
  • In 2 sedi
  • 24h
  • Durata:
    3 Giorni
  • Inizio:
    Scegli data
Descrizione

Captha – School of Banking & Finance presenta su emagister.it un corso di specializzazione sulla valutazione e gestione del credito e della sua modalità di concessione ai Privati.

L'obiettivo del corso, pubblicato su emagister.it, è fornire le competenze teoriche ed operative, indispensabili per gestire efficacemente il rischio di credito.

Nel corso, che prevede una durata di 3 giornate per un totale di 24 ore di lezione, si tratteranno argomenti come la procedura per una corretta concessione e gestione del credito retail, la prevenzione del rischio di credito Retail, l'interpretazione dei dati Crif, il calcolo del fido da concedere ai clienti Retail, il monitoraggio della clientela Retail.

A fine corso, verrà rilasciato da Captha un attestato di presenza.

Informazioni importanti

Earlybird: -10% entro il 4 agosto

Sedi
Dove e quando
Inizio Luogo
Scegli data
Miano
Milano, Italia
Visualizza mappa
Scegli data
Roma
Roma, Italia
Visualizza mappa
Inizio Scegli data
Luogo
Miano
Milano, Italia
Visualizza mappa
Inizio Scegli data
Luogo
Roma
Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il Corso fornisce, a chi si occupa di operazioni di analisi e concessione del Credito alla clientela Retail, un bagaglio aggiornato e completo di competenze teoriche ed operative, indispensabili per una gestione efficace del rischio di Credito.

· A chi è diretto?

A chi lavora o vorrebbe lavorare in Banca e vuole acquisire conoscenze specifiche sulla concessione del Credito ai Privati

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Didattica fortemente operativa, alta qualità della faculty, master e corsi costantemente aggiornati.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

La segreteria didattica fornirà via mail tutte le informazioni relative a calendario, programma e costi.

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
4.3
fantastico
Valutazione del Centro

Opinioni su altri corsi del centro

Wealth Management

A
Anonimo
5.0 26/06/2015
Il meglio: L’ esperienza è stata positiva, sia per il costante riferimento alla pratica aziendale che per la qualità dei contenuti.
Da migliorare: no.
Consiglieresti questo corso?:

Risk Management in Banca

M
Michele Dafonte
4.5 23/06/2015
Il meglio: E' stata una buona esperienza. Ho già frequentato un Master nel mio Paese (Brasile), ed è stato interessante avere un altro punto di vista. Gli insegnanti sono molto preparati
Da migliorare: niente.
Consiglieresti questo corso?:

Banking Law

L
Luca
5.0 01/02/2014
Il meglio: Senza dubbio consiglio di frequentare un corso di Captha, per la competenza del team di docenti e per gli argomenti di ambito bancario e finanziario trattati in maniera esaustiva. Da non sottovalutare l’ambiente che favorisce il confronto.
Da migliorare: .
Consiglieresti questo corso?:

Risk Management in Banca

A
Antonio
5.0 01/02/2014
Il meglio: Il master ha rispettato le mie aspettative, venivo da studi nel settore della finanza e delle assicurazioni e cercavo un master del settore bancario che potesse aiutarmi a implementare le mie competenze. Con Risk Management ho realizzato il mio obiettivo, contenuti e docenti di qualità.
Da migliorare: Nulla, esperienza positiva
Consiglieresti questo corso?:

Bank Management

S
Salvatore Riceputo
4.0 12/12/2013
Il meglio: L’Executive Master in Bank Management ha soddisfatto totalmente le mie aspettative in quanto sono riuscito ad apprendere nozioni che definirei fondamentali per la mia attività. Ciò che mi ha colpito in positivo è stato l’approccio utilizzato dai docenti nelle lezioni, alle quali si è preferito dare un taglio operativo e quindi concreto rispetto ai temi trattati. Master che sicuramente consiglierei poiché fornisce chiarimenti sul mondo finanziario e bancario ed è in grado, grazie alla qualità del corpo docente, di trasferire competenze specialistiche.
Da migliorare: ...
Consiglieresti questo corso?:

Credit Management

A
Alessio Betti
4.0 11/12/2013
Il meglio: Frequentando questo Master ho potuto arricchire e consolidare le mie conoscenze, affrontando anche tematiche che in passato non avevo potuto approfondire. Formazione sicuramente spendibile nel lavoro quotidiano.
Da migliorare: ...
Consiglieresti questo corso?:

Corporate Finance & Investment Banking

I
Ilaria Berardinucci
4.0 11/12/2013
Il meglio: Frequentare questo Master mi ha permesso di arricchire e consolidare molte conoscenze che avevo maturato durante il percorso accademico. Ciò che mi ha colpito piacevolmente è stata l’ampia disponibilità dei docenti e la loro voglia di agevolare il nostro apprendimento tramite l’utilizzo dei casi aziendali.
Da migliorare: ...
Consiglieresti questo corso?:

Bank Management

Y
Youlette Crobu Opinione verificata
3.0 08/02/2009
Il meglio: La professionalità degli insegnanti.
Da migliorare: Non sono stata consigliata bene. Si sono trattati temi non inerenti alla mia laurea, era più indicato per chi ha una laurea in Economia
Consiglieresti questo corso?:

Cosa impari in questo corso?

Credito
Concessione del Credito
Valutazione del credito
Le fasi per una corretta politica del credito
La verifica dei dati documentali
Le fonti informative documentali esterne
Il sistema di Informazioni Creditizie (SIC)
Disamina del flusso di dati Crif
Il calcolo del fido da concedere ai clienti Retail
Il monitoraggio della clientela Retail
L’incrocio dei dati reddituali con gli output di Crif
La gestione legale nel recupero crediti
La gestione legale preventiva
Valutazione e redazione di accordi transattivi
Diffida legale
I dati andamentali interni

Professori

La Faculty del Master
La Faculty del Master
Disponibile sul sito della Scuola.

Programma


La procedura per una corretta concessione e gestione del credito Retail

Le fasi per una corretta politica del credito: dalla fase di istruttoria alla verifica dei dati andamentali
Gli strumenti utilizzati per la concessione e la gestione del credito
Le fasi per una corretta politica del credito: dalla fase di istruttoria alla verifica dei dati andamentali
Gli strumenti utilizzati per la concessione e la gestione del credito
Idati informativi documentali e l’analisi delle fonti informative documentali interne ed esterne
L’istruttoria della pratica di fido a distinzione tra cliente nuovo affidato e cliente già affidato dall’Istituto
La verifica dei dati documentali:verifica delle pregiudizievoli e degli eventi di conservatoria (l’importanza della Cerved)
Le fonti informative documentali esterne: elementi da analizzare (registro delle Imprese, catasto – conservatoria, pregiudizievoli, informazioni commerciali, Banca dati protesti, situazione patrimoniale)
Cenni sull’individuazione del gruppo economico di diritto e di fatto del cliente: come utilizzare le analisi documentali
Cenni sull’individuazione del perimetro di fallibilità del cliente


La prevenzione del rischio di credito Retail

Come individuare le problematiche che emergono dall’analisi dei dati documentali
Utilizzo corretto del sistema informativo esterno per una corretta valutazione del merito creditizio
Il sistema di Informazioni Creditizie (SIC) Eurisc di Crif
La Centrale dei Rischi: caratteristiche del servizio, funzioni e modalità di classificazione e di rilevazione dei rischi (lettura dinamica della Centrale dei Rischi, interpretazione dei dati più importanti segnalazioni di sofferenza e ristrutturazione)

Interpretazione dei dati Crif: aspetti operativi

Disamina del flusso di dati Crif (lettura e spiegazione di tutte le voci informative riportate da Crif)
Elementi da evidenziare dalla lettura dei dati
La quantificazione degli impegni del cliente a sistema
La lettura storica e dinamica delle richieste di finanziamento già effettuate
L'andamentale storico sul corretto o non corretto ammortamento dei prestiti
La segnalazione dei diversi tipi di prestito e degli strumenti di pagamento
Come individuare un cattivo pagatore
L’interpretazione dei dati Crif in funzione dei diversi profili del cliente
Cliente che ha già usufruito di prestiti e/o strumenti di pagamento a sistema
Cliente che non ha mai richiesto prestiti e/o strumenti di pagamento a sistema

Il calcolo del fido da concedere ai clienti Retail

Definizione delle regole di best practice per il calcolo del fido e dello strumento di pagamento
L’incrocio dei dati reddituali con gli output di Crif
Il calcolo delle diverse tipologie di fido:Il fido tecnico, il fido commerciale ed il fido globale
La gestione dell’eventuale extra-fido richiesto dal cliente: elementi da attenzionare

Il monitoraggio della clientela Retail

L’importanza della fase del monitoraggio nel processo di gestione del credito
La necessità di monitorare su base periodica le fonti mandamentale esterne di Crif
Il monitoraggio delle pregiudizievoli e degli eventi di conservatoria
I dati andamentali interni
Gli elementi da valutare relativamente al corretto utilizzo del C/C
Elementi da attenzionare relativamente al corretto e sistematico utilizzo degli strumenti di pagamento
Il recupero del credito e la gestione del contenzioso
L’attività di recupero crediti
Gestione interna del credito problematico
Bad banking e servicing esterno
I punti di forza e la convenienza del contratto di servicing
I vantaggi dell'esternalizzazione del processo di recupero
Il recupero crediti stragiudiziale
Indagine preliminare di recuperabilità, solleciti epistolari, phone collection, ecc.
Chiusura pratica positiva e chiusura pratica negativa con parere di recuperabilità, utile o per il passaggio a perdite o per il proseguo tramite azione legale
Copia al cliente del primo sollecito
Diffida legale
Conferimento del mandato legale, ove ne ricorrano i presupposti
La gestione legale nel recupero crediti
Introduzione alla “nuova” legge fallimentare
Nuovo regime delle revocatorie
Nuovi strumenti extragiudiziali previsti dalla nuova legge fallimentare
La gestione legale preventiva
Redazione di accordi contrattuali volti a prevenire i rischi d'insolvenza
Redazione di clausole contrattuali
Gestione delle modalità di pagamento
Analisi delle garanzie finanziarie e reali del debitore
Valutazione e redazione di accordi transattivi


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto