Incompatibilità, inconferibilità e conflitto di interessi nel sistema anticorruzione

Corso

A Roma

1.450 € +IVA

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Descrizione

  • Tipologia

    Corso intensivo

  • Livello

    Livello avanzato

  • Luogo

    Roma

  • Ore di lezione

    13h

  • Durata

    2 Giorni

  • Inizio

    Scegli data

INCOMPATIBILITA’, INCONFERIBILITA’ E CONFLITTO DI INTERESSI NEL SISTEMA ANTICORRUZIONE
- Il PNA realizzato dall’ANAC nel 2016 ed il suo aggiornamento del 2017
-Inconferibilità e incompatibilità amministrativa ai sensi del D.Lgs. n. 39/2013: l’ambito soggettivo di applicazione della disciplina nelle pubbliche amministrazioni, negli enti pubblici e negli enti di diritto privato
-La distinzione tra enti di diritto privato in controllo pubblico ed enti di diritto privato regolati e finanziati
-Il ruolo dell’ANAC e quello del RPCT all’indomani delle Linee Guida di cui alla determinazione del 3 agosto 2016, n. 833
-Il ruolo dell’ANAC e quello del RPCT all’indomani della sentenza n. 126/18 del Consiglio di Stato
-Il potere di vigilanza dell’ANAC ai sensi dell’art. 16 del D.Lgs. 39/13
-I poteri sanzionatori del RPCT ai sensi dell’art. 15 D.Lgs. 39/13
-Il potere d’ordine dell’ANAC ai sensi dell’art. 1, comma 3, L. 11 novembre 2012, n. 190
-I poteri impliciti delle Autorità Amministrative Indipendenti
-Gli effetti dell’accertamento dell’inconferibilità e dell’incompatibilità
-Il contrasto tra l’accertamento dell’ANAC e quello del RPCT: la sorte degli atti adottati dal soggetto il cui incarico era inconferibile
-L’inconferibilità derivante da una sentenza penale di condanna e l’ipotesi di proscioglimento per prescrizione
-Casi problematici nell’applicazione della disciplina sull’inconferibilità e incompatibilità: le situazioni affini ed i vuoti normativi
-Le ipotesi di conferma e di annullabilità dell’incarico
-La separazione contabile e le altre misure di gestione del rischio di crisi aziendale previste per le società in controllo pubblico dall’art. 6 del D.Lgs. 175/16
-La tutela del RPCT in caso di revoca dell’incarico o di misure discriminatorie
-La disciplina dell’inconferibilità ed incompatibilità nelle società pubbliche: il richiamo al D.Lgs. 39/13 e l’ipotesi specifica di cui all’art. 11 del D.Lgs. 175/16 (Testo unico sulle società partecipate)

Informazioni importanti

Sedi e date

Luogo

Inizio del corso

Roma
Visualizza mappa
Via V. Veneto 62

Inizio del corso

Scegli dataIscrizioni aperte
Scegli dataIscrizioni aperte

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Chi vuoi che ti risponda?

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Materie

  • Enti pubblici
  • Contrasto
  • Vigilanza
  • Prevenzione
  • Diritto privato
  • Anticorruzione
  • ANAC
  • Conflitto di interessi
  • Legge 190/2012
  • Incompatibilità
  • RPCT
  • Regolamento Europeo 679/2016
  • Artt. 42 e 80 del D.Lgs. 50/2016
  • Inconferibilità
  • D.Lgs. n. 39/2013
  • Determinazione del 3 agosto 2016
  • N. 833
  • Sentenza n. 126/18
  • Art. 16 del D.Lgs. 39/13
  • Art. 15 D.Lgs. 39/13
  • Art. 1
  • Tutela del Whistleblower
  • Nuovo Codice della trasparenza

Professori

Brunella Bruno

Brunella Bruno

Consigliere TAR Lazio

Gaia Palmieri

Gaia Palmieri

Magistrato della Corte dei conti

Stefano Toschei

Stefano Toschei

Consigliere TAR Lazio

Programma

PROGRAMMA DEL CORSO
Il PNA realizzato dall’ANAC nel 2016 ed il suo aggiornamento del 2017

Inconferibilità e incompatibilità amministrativa ai sensi del D.Lgs. n. 39/2013: l’ambito soggettivo di applicazione della disciplina nelle pubbliche amministrazioni, negli enti pubblici e negli enti di diritto privato

La distinzione tra enti di diritto privato in controllo pubblico ed enti di diritto privato regolati e finanziati

Il ruolo dell’ANAC e quello del RPCT all’indomani delle Linee Guida di cui alla determinazione del 3 agosto 2016, n. 833

Il ruolo dell’ANAC e quello del RPCT all’indomani della sentenza n. 126/18 del Consiglio di Stato

Il potere di vigilanza dell’ANAC ai sensi dell’art. 16 del D.Lgs. 39/13

I poteri sanzionatori del RPCT ai sensi dell’art. 15 D.Lgs. 39/13

Il potere d’ordine dell’ANAC ai sensi dell’art. 1, comma 3, L. 11 novembre 2012, n. 190

I poteri impliciti delle Autorità Amministrative Indipendenti

Gli effetti dell’accertamento dell’inconferibilità e dell’incompatibilità

Il contrasto tra l’accertamento dell’ANAC e quello del RPCT: la sorte degli atti adottati dal soggetto il cui incarico era inconferibile

L’inconferibilità derivante da una sentenza penale di condanna e l’ipotesi di proscioglimento per prescrizione

Casi problematici nell’applicazione della disciplina sull’inconferibilità e incompatibilità: le situazioni affini ed i vuoti normativi

Le ipotesi di conferma e di annullabilità dell’incarico

La separazione contabile e le altre misure di gestione del rischio di crisi aziendale previste per le società in controllo pubblico dall’art. 6 del D.Lgs. 175/16

La tutela del RPCT in caso di revoca dell’incarico o di misure discriminatorie

La disciplina dell’inconferibilità ed incompatibilità nelle società pubbliche: il richiamo al D.Lgs. 39/13 e l’ipotesi specifica di cui all’art. 11 del D.Lgs. 175/16 (Testo unico sulle società partecipate)

La giurisdizione per il danno alla quota di partecipazione pubblica: la distinzione tra società in house e società partecipate alla luce dell’art. 12 del D.Lgs. 175/16

Il danno da abuso dello strumento societario per eludere inderogabili vincoli pubblicistici

Il danno all’immagine

Tutela del Whistleblower (D.Lgs. 179/2017) e inapplicabilità dell’art. 54 bis del D.Lgs. 165/01 ai dipendenti di società pubbliche: la raccomandazione dell’ANAC nelle Linee guida n. 6/15

Le comunicazioni alla Corte dei conti a fini conoscitivi previsti dal TU sulle società pubbliche come misura di prevenzione della corruzione

Il raccordo tra le funzioni di controllo e quelle giurisdizionali ed il potere di attivazione della Procura contabile nel D.Lgs. 174/16
Gaia Palmieri
Brunella Bruno

Nozione e definizione del comportamento idoneo a condizionare l’esito di una attività amministrativa

Ricostruzione del concetto di percezione e potenzialità del condizionamento

Il conflitto reale, apparente, potenziale, diretto e indiretto

Il meccanismo del conflitto di interessi introdotto dalla Legge 190/2012 e dai decreti attuativi

L’astensione quale misura di prevenzione della corruzione e la gestione da parte del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza

Attuazione delle disposizioni sul conflitto di interessi nei Piani triennali di prevenzione della corruzione

Il conflitto di interessi quale presupposto per il divieto di svolgimento di attività istituzionali ed extra

La rotazione ordinaria e straordinaria del personale dipendente, anche non dirigente, quale misura estrema in caso di frequenza di condizioni di conflitto di interesse

Le criticità provocate dalle divergenze tra Codici di comportamento e Codici etici

Comportamenti extralavorativi e incompatibilità per conflitto di interessi

Il conflitto di interessi nel nuovo Codice dei contratti pubblici (artt. 42 e 80 del D.Lgs. 50/2016)

Obblighi di pubblicazione e di accessibilità nel nuovo Codice della trasparenza dopo il D.Lgs. 97/2016

L’esercizio del c.d. accesso civico indiscriminato e le ricadute sul sistema del conflitto di interessi

I nuovi controlimiti a tutela dei dati personali legati all’applicazione del regolamento europeo 679/2016

Responsabilità e conseguenze per il Responsabile della prevenzione della corruzione/trasparenza e per gli altri dipendenti pubblici in caso conflitto di interessi
Stefano Toschei


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA



Data e Sede
Lunedì 1 e Martedì 2 Ottobre 2018
Roma - Ambasciatori Palace Hotel
Via V. Veneto, 62


Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Ulteriori informazioni

La richiesta dei Crediti Formativi Professionali presso l’Ordine degli Avvocati di Roma deve pervenire alla Segreteria ITA entro 24 giorni prima della data del corso

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Incompatibilità, inconferibilità e conflitto di interessi nel sistema anticorruzione

1.450 € +IVA