RISPARMIA 2%
RISPARMIA 2%
CENTRO STUDI INTERNAZIONALE VIC-ITALIA

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA - Moduli B e C

CENTRO STUDI INTERNAZIONALE VIC-ITALIA
A Montegrotto Terme
  • CENTRO STUDI INTERNAZIONALE VIC-ITALIA
Prezzo Emagister

1.300 € 1.270 
+IVA
CORSO PREMIUM
Preferisci chiamare subito il centro?
33394... Leggi tutto
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Master
Luogo Montegrotto terme
Durata 4 Mesi
Inizio 21/06/2019
altre date
  • Master
  • Montegrotto terme
  • Durata:
    4 Mesi
  • Inizio:
    21/06/2019
    altre date
Descrizione

Il master "L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA - Moduli B e C" del CENTRO STUDI INTERNAZIONALE VIC-ITALIA, è ora disponibile su Emagister.it.

I metodi che usano l’immaginario costituiscono un prodigioso strumento per entrare in relazione con il mondo interno dell’essere umano e una straordinaria chiave di accesso alla sfera emozionale inconscia. Conoscere le risorse dell’immaginario consente ai professionisti, che abbiano già una formazione psicoterapeutica con altri metodi, di accedere ai nuclei traumatici inconsci e attingere alle risorse interiori per la soluzione di conflitti. Non solo: l’espressione artistica e il linguaggio simbolico metaforico aiutano a sviluppare le risorse creative e i processi di autoguarigione.
I recenti studi della PsicoNeuroBiologia e i contributi delle tecniche di neuroimagering (RM e SPECT) dimostrano l’importanza della visualizzazione creativa nello stimolare le capacità cerebrale di attivare nuove connessioni interemisferiche e favorire così la ri-organizzazione del cervello e la ristrutturazione della personalità in tempi brevi.
L’immaginazione catatimica è caratterizzata da un insieme coordinato di elementi affettivi, sensoriali, simbolici e interattivi.
L’immagine ha un ruolo privilegiato in campo psicosomatico nel raggiungere velocemente i nuclei traumatici e/o disfunzionali alla base di sintomi e malattie, stimolare i processi di autoguarigione inconsci e trovare risposte psicofisiologiche e comportamentali adattive.
Immaginazione e attività artistica costituiscono una piattaforma per la risoluzione efficace di sofferenze e conflitti che affliggono l’essere umano. La struttura flessibile e creativa che caratterizza il metodo VIC, lo rendono uno strumento facile da integrare nella propria realtà professionale.

Informazioni importanti

Prezzo per gli utenti Emagister: Sconto di 30 euro per gli utenti Emagister, SIPNEI e FISIEO. Sconto di 50 euro per i Soci del Centro Studi Internazionale VIC-Italia e per chi effettua un unico pagamento (anziché 2 rate).. Sconto totale di 100 euro per chi si iscrive contemporaneamente al Corso BASE VIC di I livello effettuando un unico pagamento.

Strutture (2)
Dove e quando
Inizio Luogo Orario
06 lug 2019
05 ott 2019
Montegrotto Terme
Viale Stazione 113, 35036, Padova, Italia
Visualizza mappa
sabato 9.00-13.00 e 14.30-18.30
21 giu 2019
13 set 2019
Montegrotto Terme
Viale Stazione 113, 35036, Padova, Italia
Visualizza mappa
venerdì 14.00-19.00; sabato 9.00-13.00 e 14.30-18.30; domenica 9.00-13.00 e 14.30-17.30
Inizio 06 lug 2019
05 ott 2019
Luogo
Montegrotto Terme
Viale Stazione 113, 35036, Padova, Italia
Visualizza mappa
Orario sabato 9.00-13.00 e 14.30-18.30
Inizio 21 giu 2019
13 set 2019
Luogo
Montegrotto Terme
Viale Stazione 113, 35036, Padova, Italia
Visualizza mappa
Orario venerdì 14.00-19.00; sabato 9.00-13.00 e 14.30-18.30; domenica 9.00-13.00 e 14.30-17.30

Da tener presente

· Quali sono gli obiettivi del corso?

• Acquisire conoscenze teoriche e aggiornamenti nel campo della psicoterapia immaginativa con il vissuto immaginativo catatimico di Leuner, il “VIC”. • Strategie terapeutiche generali nella psicoterapia con il VIC e acquisizione delle varie competenze per in vari ambiti clinici. • Far esperienza su se stessi del valore delle immagini e dei simboli nello sviluppo della consapevolezza di sé. • Imparare l’uso del rilassamento, della comunicazione espressiva con il disegno, e lo stile di accompagnamento dell’immaginazione guidata. • Sviluppare l’abilità di accedere a nuclei traumatici con il VIC, a lavorare sui conflitti attraverso la creatività del terapeuta e del paziente.

· A chi è diretto?

Medici, psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, neuropsichiatri. Specializzandi di psicoterapia del 3° anno e 4° anno.

· Requisiti

Laurea + Corso Base VIC I Livello (Modulo A)

· Titolo

A conclusione del Master di I Livello + lavoro di Supervisione (12 unità in gruppo o individuale), viene rilasciato un Attestato e il professionista potrà essere inserito nell’Elenco dei Terapeuti VIC di I Livello istituito dal Centro Studi Internazionale VIC-Italia.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

La valenza esperienziale e la flessibilità del metodo rendono il VIC uno strumento facile da integrare nella propria realtà professionale, infatti, il VIC si presta ad essere integrato nella pratica di qualsiasi percorso formativo già acquisito.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Appena riceveremo la tua richiesta sarai contattato via mail dalla Segreteria per i dettagli pratici relativamente al corso, iscrizione, pagamenti; eventualmente, per telefono se fornirai il tuo numero, dalla Responsabile scientifica per quanto riguarda i contenuti e il programma. Successivamente occorrerà inviare la scheda di preiscrizione e autorizzazione all'uso dei dati indicando quale edizione sarà possibile frequentare ed eventualmente esprimere una preferenza.

· Quanto dura il Master?

Il Master dura 4 mesi, suddivisi in 12 giornate effettive, 11 delle quali si svolgono in aula durante i 4 fine settimana programmati, mentre la data delle ultime 4 unità di supervisioni potrà essere concordata con i docenti.

· Quali sono gli ambiti di applicazione del Metodo VIC?

La tecnica può essere applicata sia in terapia individuale, setting di coppia e di famiglia, sia con bambini che con adolescenti e in gruppo. Nevrosi, malattie psicosomatiche (psiconcologia, problemi di pelle, sindromi dolorose, problemi sessuali, disturbi visivi, ecc..), psicogeriatria (potenziamento cognitivo), stress traumatico. Depressioni nevrotiche e disturbi bordeline. L’espressione creativa con il suo linguaggio transmodale (archetipico) penetra in sentieri della mente che non sono percorribili dalle terapie dialogate. Ha così il potere di ottenere risultati impensabili con pazienti psicosomatici e in tempi brevi. Inoltre facilita lo sblocco della creatività, il potenziamento delle risorse mentali nello sport e nel counseling psicologico aziendale.

· Quali sono i riferimenti scientifici del Master?

A garantire l’eccellenza di questo percorso formativo è l’adozione delle linee guida del Comitato Scientifico Europeo della SAGKB (Schweizer Arbeitsgemeinschaft für Katathymes Bilderleben, con sede a Berna, Svizzera) e della AGKB (Arbeitsgemeinschaft für Katathymes Bilderleben und imaginative Verfahren in der Psychotherapie, con sede a Göttingen, Germania) che aderiscono alla Società Internazionale per la Guided Affective Imagery (IGKB – International Society for Catathymes Bilderleben, con sede a Göttingen, Germania).

· Le 12 supervisioni sono comprese nel programma e nei costi?

Si, le supervisioni somo tutte comprese nei costi del Master; il programma prevede già 8 unità per le supervisioni (in gruppo o individuali), mentre le rimanenti 4 unità potranno essere concordate direttamente con i docenti.

· Per quali categorie professionali sarà possibile chiedere l'accreditamento di 50 Crediti ECM?

I profili professionali che potranno essere accreditati sono: Medico, Psicologo, Psicoterapeuta.

· Il Master è a numero chiuso?

Il Master sarà attivato al raggiungimento di 10 iscritti e ne saranno ammessi al massimo 15. Il Comitato Scientifico del Centro Studi Internazionale VIC-Italia si riserva la possibilità di procedere all'assegnazione dei posti disponibili previa selezione delle candidature su valutazione del CV.

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Cosa impari in questo corso?

Psicoterapia
Psicologia
Medicina
Arteterapia
STRESS TRAUMATICO
Psicosomatica
Psiconeuroendocrinoimmunologia
Psiconeurobiologia
Psiconeuroimmunologia
Tecniche immaginative
Visualizzazione creativa
Vissuto Immaginativo Catatimico
Espressione artistica
Tecniche mentali
Psichiatria
Autoguarigione
Linguaggio simbolico
Immaginazione guidata
Tecniche di rilassamento
Disegno

Professori

Marisa Martinelli
Marisa Martinelli
Psicologa e psicoterapeuta, scrittrice

Psicologa psicoterapeuta (Montegrotto Terme – PD), specializzata in Psicoterapie Brevi presso il CISSPAT e in Biopsicoterapia presso il CRB; Terapeuta e docente VIC (Vissuto Immaginativo Catatimico) riconosciuta dalla SAGKB Svizzera e Presidente del Centro Studi Int.le VIC-Italia; EMDR Practitioner; II Livello del Training in Psicoterapia Sensomotoria, attestata dallo SPI; coordinatrice SIPNEI Veneto-Friuli; finalista Premio Innovazione 2017 (Ordine Psicologi Veneto).

Programma

I metodi creativi sono strumenti di forte impatto rispetto alle terapie verbali, specie in età evolutiva, in psicosomatica, nell’invecchiamento, nell’accompagnamento a malati cronici: questo Master rappresenta una preziosa occasione per apprendere un metodo ben strutturato (secondo le linee guida della SAGKB Svizzera) per integrare l’immaginazione e il disegno nella pratica clinica dello psicologo e dello psicoterapeuta.
Conoscere le risorse dell’immaginario consente ai professionisti, che hanno già una formazione, di arricchire la propria capacità di entrare in risonanza con gli stati dissociativi del paziente/cliente bypassando le resistenze, integrando e attivando soluzioni creative.
L’immagine ha un ruolo privilegiato in campo psicosomatico nel raggiungere velocemente i nuclei traumatici e/o disfunzionali alla base di sintomi e malattie, rimodellare la mappa interna che organizza l’assetto interno dei vissuti. L’utilità dell’espressione artistica (immaginazione e disegno) consente un intervento “trauma-focused” per far affiorare emozioni, vissuti e sensazioni, poter così esplorare i significati correlati all’esperienza traumatica e promuovere nuovi pattern di comportamento.
"Nell'immagine c'è un'informazione sintetica capace di attivare vari circuiti ma in modo particolare i circuiti che collegano il sistema limbico (amigdala, ippocampo e ipotalamo) con le aree corticali cognitive ed elaborative (corteccia prefrontale)”. (Bottaccioli F.)
I recenti studi in campo PNEI e i contributi delle tecniche di neuroimagering (RM e SPECT) dimostrano l’importanza della visualizzazione creativa nello stimolare le capacità del cervello di attivare nuove connessioni interemisferiche favorire così l’organizzazione del cervello e la ristrutturazione della personalità in tempi brevi rispetto a molti altri metodi psicoterapeutici basati solo sul parlato.
“L’immaginazione”
condotta dal terapeuta porta a vivere delle immagini simboliche, spesso cariche di emozioni e significati. Conflitti, traumi e vari altri stati psichici possono essere rappresentati in un “particolare stato onirico”, cioè in uno stato di coscienza più ampia del solo pensiero, che riesce ad accedere alla propria interiorità e creatività. Grande importanza ha l’uso del disegno nel processo di elaborazione e trasformazione. Visualizzazione creativa e simbolizzazione sono tra i processi basilari della psicoterapia immaginativa che consentono di modificare quei circuiti mentali responsabili degli schemi disfunzionali e stimolare l’elaborazione della mente per trovare risposte psicofisiologiche e comportamentali adattive.

MODULO B (pratico e teorico + supervisioni)

Argomenti: attaccamento, traumi e vissuto immaginativo catatimico. Neurobiologia degli affetti e immaginario creativo: sviluppo dell'abilità di acedere a nuclei traumatici con il VIC e lavorare sui conflitti attraverso la creatività del terapeuta e quella del paziente. Attivazione degli stati affettivi positivi e miglioramento della regolazione interattiva.

Esperienza pratica con i "motivi base" del VIC di Leuner.

MODULO C (pratico e teorico + supervisioni)

Conoscenza di strategie di intervento basate sull'uso dell’immaginazione e dei simboli come strumenti per agganciare i nuclei traumatici immagazzinati a livello sub-simbolico della sfera implicita; “focus della scena”: interazione con gli stati dissociativi disfunzionali attraverso la metafora e il disegno. La gestione del transfert e del controtransfert nel VIC. Ambiti di applicazione: sessualità, psicooncologia, lutti, traumi, psicosomatica.