Corso attualmente non disponibile

La pa nella costituzione e nei suoi rapporti con l’ue: evoluzione normativa e giurisprudenziale

A Roma ()

Prezzo da consultare
  • Tipologia

    Corso

  • Durata

    2 Giorni

Descrizione

RELATORI
Prof. Ida CARACCIOLO
Ordinario di Diritto internazionale, Università della Campania “Luigi Vanvitelli”
Dott. Oberdan FORLENZA
Consigliere di Stato PROGRAMMA
Il sistema delle fonti del diritto amministrativo: fonti atto e fonti fatto. La Costituzione: la revisione del Titolo V e l’assetto costituzionale delle Autonomie locali (l. cost. n. 3/2001). Iter approvativo delle leggi di riforma del diritto costituzionale. I testi unici misti. La potestà regolamentare: il riparto delle competenze alla luce del vigente assetto costituzionale. La delegificazione. L’impugnabilità dei regolamenti.
Le situazioni giuridiche soggettive nel diritto amministrativo. La lesione di situazioni giuridiche soggettive: tutela risarcitoria; interesse legittimo; evoluzione della giurisprudenza con particolare riguardo alla Corte dei conti (in tema di rivalsa – dopo la condanna al risarcimento - sul funzionario che ha adottato l’atto), alla Cassazione, al Consiglio di Stato.
Organizzazione dello Stato: il Governo e la Presidenza del Consiglio alla luce delle più recenti riforme. Autonomie ed Enti locali.
Organizzazione amministrativa: figure giuridiche soggettive; tipologie di enti pubblici; organi e uffici. Forme di organizzazione alternative al modello burocratico: le agenzie. Le figure soggettive pubbliche non entificate e gli enti privati di interesse pubblico. Privatizzazione e società a partecipazione pubblica dopo la riforma del diritto societario alla luce della giurisprudenza comunitaria. L’organismo di diritto pubblico e le società miste locali. L’affidamento “in house”: condizioni e limiti alla luce del nuovo Codice dei contratti pubblici di cui al d.l.vo 50/16 e s.m.i.
Le Autorità amministrative indipendenti: poteri; organizzazione; rapporti con le tradizionali strutture amministrative dello Stato.

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Successi del Centro

Questo centro ha dimostrato la sua qualità su Emagister
14 anni con Emagister

Cosa impari in questo corso?

  • Enti privati
  • Enti pubblici
  • Diritto societario
  • Diritto amministrativo
  • Enti locali
  • Unione Europea
  • Organizzazione
  • Giurisprudenza
  • Governo
  • Strutture
  • Diritto costituzionale

Programma

PROGRAMMA
Il sistema delle fonti del diritto amministrativo: fonti atto e fonti fatto. La Costituzione: la revisione del Titolo V e l’assetto costituzionale delle Autonomie locali (l. cost. n. 3/2001). Iter approvativo delle leggi di riforma del diritto costituzionale. I testi unici misti. La potestà regolamentare: il riparto delle competenze alla luce del vigente assetto costituzionale. La delegificazione. L’impugnabilità dei regolamenti.
Le situazioni giuridiche soggettive nel diritto amministrativo. La lesione di situazioni giuridiche soggettive: tutela risarcitoria; interesse legittimo; evoluzione della giurisprudenza con particolare riguardo alla Corte dei conti (in tema di rivalsa – dopo la condanna al risarcimento - sul funzionario che ha adottato l’atto), alla Cassazione, al Consiglio di Stato.
Organizzazione dello Stato: il Governo e la Presidenza del Consiglio alla luce delle più recenti riforme. Autonomie ed Enti locali.
Organizzazione amministrativa: figure giuridiche soggettive; tipologie di enti pubblici; organi e uffici. Forme di organizzazione alternative al modello burocratico: le agenzie. Le figure soggettive pubbliche non entificate e gli enti privati di interesse pubblico. Privatizzazione e società a partecipazione pubblica dopo la riforma del diritto societario alla luce della giurisprudenza comunitaria. L’organismo di diritto pubblico e le società miste locali. L’affidamento “in house”: condizioni e limiti alla luce del nuovo Codice dei contratti pubblici di cui al d.l.vo 50/16 e s.m.i.
Le Autorità amministrative indipendenti: poteri; organizzazione; rapporti con le tradizionali strutture amministrative dello Stato.

Le fonti del diritto dell’Unione Europea: diritto primario e diritto derivato. La influenza del diritto dell’Unione Europea sul diritto amministrativo. Regolamenti, direttive e decisioni: loro diretta applicabilità, effetto diretto e primato sul diritto nazionale degli Stati membri. L’adeguamento dell’ordinamento italiano all’ordinamento dell’Unione europea: il quadro normativo; la legge comunitaria annuale; l’adeguamento diretto, per delega legislativa, per atto amministrativo; la giurisprudenza comunitaria e costituzionale. I conflitti tra diritto comunitario e diritto interno e i criteri di risoluzione alla luce della più recente giurisprudenza costituzionale. La violazione del diritto comunitario e i riflessi sulla legalità dell’azione amministrativa. Diritto dell’U.E. e riflessi sull’azione dei giudici interni: giudice ordinario e giudice amministrativo. La giurisprudenza della Corte di Giustizia: tipologie di giudizi; loro efficacia nei riguardi degli Stati membri. Responsabilità extracontrattuale dello Stato per inerzia legislativa. Responsabilità di amministratori e funzionari pubblici per omessa o errata applicazione di norme comunitarie.

Prezzo da consultare
Chiedi informazioni a un consulente Emagister