ITA Formazione

      Redazione e adeguamento dei piani triennali anticorruzione e del piano della trasparenza

      ITA Formazione
      A Roma

      1.400 
      +IVA
      Preferisci chiamare subito il centro?
      01156... Leggi tutto
      Chiedi informazioni a un consulente Emagister

      Informazioni importanti

      Tipologia Corso intensivo
      Livello Livello avanzato
      Luogo Roma
      Ore di lezione 13h
      Durata 2 Giorni
      Inizio Scegli data
      • Corso intensivo
      • Livello avanzato
      • Roma
      • 13h
      • Durata:
        2 Giorni
      • Inizio:
        Scegli data
      Descrizione

      Emagister presenta il corso di formazione in Redazione e Adeguamento dei Piani Triennali Anticorruzione e del Piano della Trasparenza, offerto da ITA srl, rivolto ai responsabili e ai dirigenti pubblici.
      Il corso ha una durata di 13 ore, e si svilupperà nell’arco di 2 giornate. Al termine della formazione i partecipanti avranno appreso la corretta procedura per redigere in maniera idonea il Piano Anticorruzione da parte delle pubbliche Amministrazioni.
      Il programma prevede di affrontare i seguenti aspetti: le responsabilità da accesso e da divulgazione di dati, le responsabilità derivanti dalla redazione dei piani, gli ulteriori adempimenti nella redazione dei piani.

      Strutture (1)
      Dove e quando
      Inizio Luogo
      Scegli data
      Scegli data
      Roma
      Via V. Veneto 62, Roma, Italia
      Visualizza mappa
      Inizio Scegli data
      Scegli data
      Luogo
      Roma
      Via V. Veneto 62, Roma, Italia
      Visualizza mappa

      Da tener presente

      · Quali sono gli obiettivi del corso?

      L'obiettivo del corso è la corretta redazione del Piano Triennale Anticorruzione da parte delle Pubbliche Amministrazioni.

      · A chi è diretto?

      Il corso è diretto ai responsabili dell'anticorruzione e ai dirigenti pubblici.

      · In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

      I docenti scelti sono considerati i massimi esperti in Italia.

      Domande e risposte

      Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

      Opinioni

      5.0
      Valutazione del corso
      100%
      Lo consiglia
      5.0
      eccellente
      Valutazione del Centro

      Opinioni sul corso

      F
      Formazione ITA
      5.0 08/10/2015
      Il meglio: Due giornate full immersion per imparare a redigere correttamente il Piano Triennale Anticorruzione al fine di evitare sanzioni per omessa o non idonea redazione. Per il raggiungimento di questo obiettivo ITA ha scelto due tra i massimi esperti a livello nazionale, Anna Corrado (Consigliere TAR Campania) e Stefano Toschei (Consigliere TAR Lazio). I due docenti hanno prestato la loro collaborazione alla stesura del Piano Nazionale Anticorruzione, focus di questo corso. In relazione all’importanza delle questioni affrontate ITA propone il corso in due edizioni, prima edizione nel mese di novembre 2015 e seconda edizione nel mese di gennaio 2016, entrambe si svolgeranno a Roma.
      Da migliorare: lasciamo che siano i nostri corsisti a dirlo.
      Consiglieresti questo corso?:
      * Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

      Cosa impari in questo corso?

      Anticorruzione e trasparenza
      Anticorruzione
      Trasparenza
      Redazione piani triennali anticoruzione
      Redazione piano trasparenza
      Adeguamento piani triennali anticorruzione
      Adeguamento piano trasparenza
      Finanziamenti pubblici
      Amministrazione pubblica
      Appalti pubblici di lavori

      Professori

      Anna Corrado
      Anna Corrado
      Consigliere TAR Campania

      Stefano Toschei
      Stefano Toschei
      Consigliere TAR Lazio

      Programma

      Programma

      Questioni preliminari
      fonti in tema di anticorruzione e trasparenza
      individuazione e nomina dei responsabili anticorru-zione e trasparenza
      ricognizione di enti e società vigilate e verifica della predisposizione dei c.d. sistemi 231
      obblighi di compatibilità dei sistemi 231 alle previsioni del Piano triennale
      rapporti tra Piano nazionale e Piani triennali
      rapporti tra Piano nazionale e altri Piani (della trasparenza, della performance, ecc.)

      Tecnica di redazione dei piani triennali
      esame del Piano nazionale e individuazione dei tempi di adeguamento per la redazione dei Piani triennali
      adempimenti preliminari (individuazione dei referenti, determinazione della linea di competenza e di responsabilità nell’organigramma dell’ente, ecc.)
      definizione dei procedimenti e dei processi
      mappatura dei processi
      predisposizione delle schede di intervista ai fini della ricognizione delle attività
      perimetrazione delle macroaree di indagine
      metodo di intervista e di compilazione della scheda ricognitiva
      predisposizione delle schede per la scoperta dei settori a rischio
      classificazione e attribuzione dei valori di rischio ai singoli processi e attività
      fotografia delle unità responsabili di procedimento e di provvedimento
      individuazione dei dirigenti e dei dipendenti responsabili di procedimento e provvedimento
      definizione della filiera delle competenze e delle responsabilità

      La redazione del piano anticorruzione in attuazione delle disposizioni sulla trasparenza
      collegamenti con il Piano della performance
      collegamenti con gli adempimenti del c.d. testo unico della trasparenza
      modifica del D.Lgs. 33/2013 recata dalla L. 124/2015
      selezione dei dati da pubblicare in relazione ai procedimenti e ai processi, agli atti politici e a quelli
      di gestione
      le novità in tema di pubblicazione dei dati recate dall’art. 7 della L. 124/2015
      la sezione “Amministrazione trasparente” e le altre sezioni del sito web
      collegamenti obbligatori con i siti degli enti e società vigilati, controllati, finanziati o regolati
      peculiarità della pubblicazione dei dati relativi ai componenti degli organi di indirizzo politico
      criticità della pubblicazione dei dati relativi agli enti vigilati e finanziati
      pubblicità dei dati e delle informazioni relative agli uffici e ai dipendenti dell’ente
      criticità connesse alla pubblicità riferita ai dirigenti (interni ed esterni), ai collaboratori e ai consulenti
      pubblicazione degli atti e provvedimenti ai sensi dell’art. 23 del T.U.
      pubblicità nelle quattro macroaree
      mappatura dei procedimenti ai sensi dell’art. 35 T.U.
      peculiarità in materia di pubblicità per erogazioni, contributi e sussidi, concessioni, appalti, concorsi e selezioni, espropriazioni, urbanistica ed edilizia, sanità, istruzione, ecc
      delibera Garante Privacy n. 243/2014
      Anna Corrado

      Gli ulteriori adempimenti nella redazione dei piani
      indicazione degli strumenti di controllo costante dello sviluppo dei processi
      individuazione delle procedure per prevenire e snidare i fenomeni corruttivi
      perimetrazione dei livelli di competenza e di responsabilità nell’attuazione del Piano
      Piano della formazione: formazione sull’etica e deontologia, formazione professionale mirata per le attività a maggiore rischio
      tutela del dipendente che segnala gli illeciti
      assegnazione dei dipendenti e attribuzione degli incarichi negli uffici “a rischio”
      adempimenti in materia di rotazione degli incarichi
      controllo sul rispetto delle norme comportamentali definite dal Codice di deontologia generale (DPR n. 63/2013) e locale
      controllo sul rispetto dei tempi procedimentali
      controllo sui tempi medi di pagamento
      comunicazione ai creditori dell’ente
      controllo sulle dichiarazioni in tema di incompatibilità ed inconferibilità degli incarichi (D.Lgs. n. 39/2013)
      controllo sui contatti tra dipendenti e operatori che operano con l’ente
      controllo sul rispetto del patto di non concorrenza tra ex dipendenti ed operatori
      predisposizione delle carte di servizi
      obblighi di pubblicità degli uffici
      rispetto del segreto di Stato e del segreto d’ufficio
      sopravvivenza delle regole in materia di accesso ai documenti
      nuovo accesso ai documenti di gara
      nuovo accesso nei procedimenti disciplinari
      tutela del dipendente che indica casi di possibile corruzione
      tutela dell’incolpato e conoscenza degli atti del procedimento disciplinare

      Le responsabilità derivanti dalla redazione dei piani
      fase di approvazione del Piano e conseguenze della mancata approvazione
      figure organizzative all’interno dell’ente e diversi livelli di responsabilità
      sanzioni previste dalla Legge n. 190/2012
      sanzioni previste dal T.U. trasparenza
      sanzioni previste dal D.Lgs. n. 39/2003
      conseguenze delle mancata predisposizione del Piano
      tipologie di responsabilità
      responsabilità penale e responsabilità per danno all’immagine dell’ente
      controllo dell’ANAC

      Responsabilità da accesso e da divulgazione di dati
      ruolo del Responsabile della prevenzione alla corruzione e del Responsabile unico della trasparenza
      responsabilità disciplinare, amministrativa, civile e penale di coloro che trattano i dati
      responsabilità per mancato accesso o per eccesso di dati comunicati
      pubblicazione sui siti web e rischi per una inadeguata divulgazione dei dati
      responsabilità per mancato accesso ai dati
      ipotesi di responsabilità penale per divulgazione del segreto d’ufficio
      Stefano Toschei

      NOTE ORGANIZZATIVE
      Quota di partecipazione individuale
      Euro 1.400,00 più IVA
      La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
      SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
      PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.

      Date e Sede
      Giovedì 19 e Venerdì 20 Novembre 2015
      Giovedì 21 e Venerdì 22 Gennaio 2016
      Roma - Ambasciatori Palace Hotel
      Via V. Veneto, 62

      Orario
      9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00.

      Prenotazione alberghiera
      La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.