TECNICHE INVESTIGATIVE PER LA GARANZIA DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E LA TUTELA DEI PRODOTTI E DEI MARCHI DOP-IGP-DOC-DOCG

Corso

A Roma

450 € IVA Esente

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Descrizione

  • Tipologia

    Corso intensivo

  • Livello

    Livello avanzato

  • Luogo

    Roma

  • Ore di lezione

    24h

  • Durata

    4 Giorni

Investigatori per le frodi e le contraffazioni agroalimentari.
Professionisti per la tutela dei prodotti e dei marchi
Patrocinato da FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari) e OTACL (Ordine dei Tecnologi Alimentari di Campania e Lazio) Il corso mira alla formazione di figure professionali dotate di competenze tecniche e giuridiche nelle attività di indagine e investigazione in ambito alimentari.
Professionisti in grado di acquisire in maniera fattiva gli elementi probatori per una riduzione dei tempi processuali e conseguente vantaggio sia delle aziende che dei consorzi di tutela in campo agroalimentare e vitivinicolo per un'efficace azione giudiziaria, penale e civile a tutela dei danni subiti.
Il corso si incentrerà sui temi delle best practices operative per le investigazioni sulle frodi e la repressione degli illeciti esaminando casi pratici con simulazioni operative per verificare sul campo le problematiche di indagine all'interno di una struttura alimentare.

Informazioni importanti

Documenti

  • TecnicheInvestigative_marzo2014_LD.pdf

Sedi e date

Luogo

Inizio del corso

Roma
Visualizza mappa
Via Palestro, 86, 00100

Inizio del corso

Consultare

Profilo del corso

Indicato soprattutto a Operatori delle Agenzie investigative pubbliche e private, Tecnologi Alimentari, Veterinari, Biologi, Agenti Vigilatori, Auditors ed operatori nel ruolo tecnico e ausiliario a supporto dei vari Organismi di Controllo, certificazione e investigazione pubblica e privata del settore agroalimentare e dell’Autorità Giudiziaria.

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Chi vuoi che ti risponda?

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Materie

  • Tecniche investigative
  • Procedure giuridico-ispettive
  • Normativa comunitaria
  • Redazione notizia di reato
  • Diritto penale e processuale

Professori

Carlo Maria Pellicano

Carlo Maria Pellicano

Sostituto Procuratore presso la Procura Generale di Torino

Claudio Biglia

Claudio Biglia

Medico veterinario, già responsabile della sez. di Polizia Giudiziaria

Daniele  Pisanello

Daniele Pisanello

Avvocato

Giovanni Rabboni

Giovanni Rabboni

Carpi Investigazioni

Laura La Torre

Laura La Torre

Direttore Generale della Vigilanza per la Qualità e Tutela del Consuma

Programma

31 marzo 2014
Gestione del rischio alimentare e tutela del consumatore
(Sessione mattutina)
Gestione del rischio alimentare: requisiti e responsabilità sul mercato europeo (D. Pisanello)
• Legislazione alimentare oggi a 10 anni dal Pacchetto Igiene;
• UE e commercio internazionale: misure sanitarie e barriere tecniche al commercio;
• Requisiti sanitari comunitari e prospettive di riforma del controllo ufficiale;
• La posizione di garanzia dell’Operatore del settore alimentare
La tutela della lelatà commerciale: requisiti di conformità e strumenti di tutela (D. Pisanello)
• Verso l’applicazione del Reg. (UE) n. 1169/2011 in materia di informazione del consumatore alimentare;
• Illeciti, concorrenza sleale e pratiche commerciali scorrette: gli strumenti di tutela conoscere per agire;
(Sessione pomeridiana)
Il controllo ufficiale alle frontiere e sul mercato domestico: frodi sanitarie e frodi commerciali (M. Della Ciana)
• I controlli europei sui flussi di importazione degli alimenti negli scambi intracomunitari e nei prodotti di importazione: la sicurezza alimentare, le certificazioni e la gestione delle NON conformità;
• Dalle alterazioni alle contraffazioni, dalle truffe locali alle truffe globali: la “nazionalizzazione” dei prodotti importati da Paesi UE e l’autocertificazione delle produzioni locali;
• Quando la truffa da commerciale diventa sanitaria: dai possibili “nuovi casi” di vino al metanolo, alla diossina nella materia prima, dal latte alla melamina a…;
1 aprile 2014
Controllo e repressione penale dei reati alimentari
(Sessione mattutina)
Il Pacchetto igiene e il controllo sanitario: tecniche operative e metodiche di accertamento delle non
conformità amministrative e penali dalla produzione al consumo di alimenti (C. Biglia e C.M. Pellicano)
• Il ruolo del Veterinario ufficiale e dell’ufficiale di PG;
• Tecniche di accertamento e contestazione di illeciti sanzionati amministrativamente;
• Il campionamento alimentare e l’assicurazione delle fonti di prova da parte dell’ufficiale di PG
• L’accertamento degli illeciti e del fatto penalmente rilevante: il ruolo e l’importanza della formazione degli agenti e degli ufficiali di PG;
Il C.T.U. - Consulente Tecnico del Giudice – Tecnologi alimentari, Medici Veterinari, Biologi e Ricercatori,
Agenti Vigilatori (C. Biglia e C.M. Pellicano)
• Le diverse competenze tecniche e tecnico scientifiche nelle attività di indagine ed a supporto dell’attività investigativa e processuale
(Sessione pomeridiana)
I reati alimentari: la notizia di reato, l’acquisizione degli elementi probatori (C.M. Pellicano e C. Biglia)
• I reati alimentari a tutela della salute pubblica e a tutela della pubblica fede;
• La notizia di reato e l’obbligatorietà dell’azione penale;
• L’acquisizione di elementi probatori;
• L’obbligo di informativa e gli esposti anonimi;
• Le fonti di prova, le c.d. prove illecite, le sommarie informazioni; interrogatorio, assunzione di informazioni, dichiarazioni spontanee;
2 Aprile 2014
LE ATTIVITÀ DI CONTROLLO E VIGILANZA PER LA TUTELA DEI PRODOTTI DOC - DOP – IGP – STG
(Sessione mattutina)
Obblighi e adempimenti delle aziende immesse al sistema di controllo per la certificazione DOP-IGP (L. La Torre)
• le attività ispettive, di controllo e vigilanza per la certificazione e la tutela dei prodotti e dei marchi; la gestione delle NON conformità;
• le inadempienze e le responsabilità oggettive e risarcitori e dei soggetti immessi al sistema di controllo e tutela;
• Il sequestro, il declassamento del prodotto, i contesti sanzionatori e l’inibizione dal sistema di controllo di cui al DLG 297/2004 e del DL 61/2010.
Casi di studio (da definire)
• Una rappresentanza degli Agenti Vigilatori dei Consorzi di tutela relazionerà su alcuni casi di studio sui diversi settori merceologici
(Sessione pomeridiana)
Responsabilità penali connesse alla Certificazione (V. Pacileo)
• Gli Agenti Vigilatori dei Consorzi deputati alla tutela dei prodotti DOP-STG-DOC-DOCG: Qualifiche giuridiche, Mansioni operative e dipendenze funzionali per i diversi ruoli degli operatori addetti alla Vigilanza;
Atti obbligatori e atti facoltativi;
• Gli Agenti Vigilatori e l’Ausiliario di P.G. nelle attività congiunte con altri Organismi Pubblici di Controllo: compiti, mansioni, adempimenti, dipendenza funzionale e riservatezza degli atti;
• Le responsabilità giuridiche degli Agenti Vigilatori dei consorzi di tutela in ambito UE ed extra UE Il “ruolo tecnico” a supporto delle attività investigative e di accertamento (S. Velotto)
• le competenze multidisciplinari del Tecnologo Alimentare per la sicurezza degli alimenti e la garanzia e la sostenibilità dei processi produttivi e di certificazione Investigazioni e tutele del marchio e della denominazione protetta (G. Rabboni / L. Ascari)
• Le attività di investigazione privata e le sinergie operative a supporto delle aziende e dei Consorzi: i diversi Organismi Pubblici di Controllo e le forze di Polizia dei vari Paesi per le attività di tutela dei prodotti e dei Marchi agroalimentari;
• Principi e tecniche per le attività di contrasto e lotta alla frode e contraffazione dei prodotti alimentari: Quando il “nero” non è solo un colore: dal falso in etichetta al falso documentale;
• La contraffazione dei Marchi nel settore Alimentare: Gli interventi e le strategie operative per la verifica e il controllo per la tutela e la credibilità dei prodotti e dei Marchi comunitari e aziendali in Italia e sui mercati esteri.

3 Aprile 2014
TAVOLA ROTONDA
La prevenzione e la repressione dell’agropirateria: dal dire al fare
Moderatore: Mara Monti, coautore di Cibo Criminale e fondatrice di Investigative Reporting Project Italy
Relatori:
• V. Pacileo / C.M. Pellicano
• L. La Torre
• D. Pisanello
• C. Brienza*
• G. Rabboni
• L. Ascari
* Presidente Consiglio Nazionale Ordine dei Tecnologi Alimentari
Sono invitati i direttori e capo redattori delle testate giornalistiche e i rappresentanti dei vari Corpi di Polizia impegnati nella lotta alle frodi e contraffazioni.

Ulteriori informazioni

Considerata l'attualità delle tematiche affrontate, questo è il primo corso che permette di ottenere competenze reali e concrete sulle questioni sempre più urgenze relative alla tutela e garanzia dei prodotti a denominazione di origine e più in generale del Made in Italy.
Un corso completo che fornisce gli strumenti operativi con cui combattere le frodi alimenatari, la concorrenza sleale e le importazioni clandestine!

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

TECNICHE INVESTIGATIVE PER LA GARANZIA DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E LA TUTELA DEI PRODOTTI E DEI MARCHI DOP-IGP-DOC-DOCG

450 € IVA Esente