Diventa un esperto Erickson!

ADHD Homework Tutor®

Centro Studi Erickson
A Trento

480 
+IVA
Preferisci chiamare subito il centro?
04619... Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello intermedio
  • Trento
  • 28 ore di lezione
  • Durata:
    4 Giorni
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Centro Studi Erickson ha pensato di lanciare su emagister il corso DSA Homework Tutor, pensato per le figure professionali che affiancheranno bambini e ragazzi con difficoltà e disturbi specifici di apprendimento, con la finalità di formare tutor che siano in grado di supportare bambini e ragazzi nei contesti educativi extrascolastici.

Il corso in Dsa Homework Tutor ha la durata di 4 giorni, per un totale di 28 ore di lezione. Il fine della formazione è quello di preparare i partecipanti a ricoprire il ruolo di tutor.

Il programma affronta un modello di lavoro per l’Homework tutor nell’ambito dei DSA, l’analisi pratica dei profili e delle specifiche difficoltà, l’esemplificazione di attività pratiche e le strategie metacognitive e i metodi di studio.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
Da definire
Trento
Via del Pioppeto 24, 38121, Trento, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Lo scopo del corso è la formazione di figure esperte nel sostegno e supporto dell'apprendimento extrascolastico per bambini e ragazzi con disturbo dell'attenzione e iperattività; attraverso strategie efficaci vengono proposte metodologie di supporto nello studio personale

· A chi è diretto?

Questo corso si rivolge principalmente a psicologi, educatori, logopedisti e insegnanti ma può rivelarsi utile anche a genitori che vogliono imparare a supportare i propri figli in difficoltà

· Requisiti

Si può accedere al corso se in possesso di una formazione universitaria almeno triennale.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Con oltre 100 corsi ogni anno e un'esperienza trentennale nel settore socio-educativo, Erickson riunisce nei suoi corsi qualità, esperienza e innovazione.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Dopo aver chiesto informazioni verrete ricontattati tramite una e-mail contenente ulteriori informazioni sul corso selezionato e alcune informazioni generali sulla proposta formativa Erickson.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

ADHD
Tutoring
Difficoltà di apprendimento
Disturbi Specifici dell'Apprendimento
Autoregolazione
Lavoro educativo
Pianificazione
Organizzazione
Condividere strumenti
Condividere strategie
Strategie metacognitive
Supportare alunni
Sviluppare un metodo di studio
Sostegno
Sostegno handicap
Educatore di infanzia
Didattica

Professori

Francesca Offredi
Francesca Offredi
Dott.ssa

Gianluca Daffi
Gianluca Daffi
Dott.

Giorgia Sanna
Giorgia Sanna
Dott.ssa

Mario di Pietro
Mario di Pietro
Dott.

Psicologo e psicoterapeuta, si occupa di problematiche emotive e comportamentali dell’età evolutiva e di aggiornamento degli insegnanti. Si è specializzato presso l’Institute for Rational-Emotive Therapy di New York, acquisendo il titolo di Supervisore. Attualmente svolge attività clinica presso l’Azienda Sanitaria di Este-Monselice (PD) ed è docente di psicodiagnostica presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Padova. È autore e coautore di alcuni volumi pubblicati dalle Edizioni Erickson, tra cui Terapia scolastica dell’ansia (1995), e Positiva-mente (2004).

Silvia Andrich
Silvia Andrich
Dott.ssa

Programma

FORMAZIONE IN PRESENZA

Quadro introduttivo sull’ADHD
Francesca Offredi (UO NPI Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata, Verona)
- I disturbi di attenzione e iperattività: conoscere le caratteristiche e comprendere le difficoltà secondarie al disturbo
- Attenzione, memoria e funzioni esecutive.
Indispensabile premessa per una pratica didattica e educativa efficace è la conoscenza approfondita, e scientificamente solida, delle caratteristiche neuropsicologiche delle persone con difficoltà di autoregolazione. Cercheremo di capire perché, nei disturbi di attenzione e iperattività, le risorse attentive sono così discontinue, perché non si riesce a mantenere una tensione motivazionale per il tempo necessario a svolgere un compito, e ancora perché è così difficile stabilire delle priorità sui lavori da svolgere e valutare la tempistica necessaria per portarli a termine.


Homework tutor
Gianluca Daffi (Università Cattolica del Sacro Cuore e NPI Spedali Civili di Brescia)
- Obiettivi primari e secondari dei compiti a casa
- Il bambino con ADHD alle prese con i compiti: caratteristiche, fragilità e potenzialità
- L’affiancamento del bambino ADHD: dall’approccio personale all’approccio professionale
- La figura dell’«Homework tutor»: caratteristiche e competenze.
In questo modulo verranno forniti chiarimenti su ciò che la scuola si aspetta dal bambino quando assegna un compito. Illustreremo le caratteristiche della performance di un bambino con ADHD alle prese con differenti tipologie di compiti e presenteremo la figura e le funzioni dell’Homework Tutor.


Il lavoro educativo-didattico
Giorgia Sanna (Centro Studi Erickson, Trento)
- Strategie base di insegnamento-apprendimento per il lavoro educativo-didattico con il bambino/ragazzo con deficit di attenzione e iperattività
- La programmazione educativo-didattica: il PDP – Piano Didattico Personalizzato.
Il lavoro educativo-didattico rivolto a soggetti con difficoltà di autoregolazione si esprime attraverso il lavoro sui contenuti disciplinari scolastici. Conoscere e saper utilizzare strategie didattiche differenti, coerenti alle tematiche affrontate e alle caratteristiche dell’alunno/studente rende il lavoro di tutoring solido, supportato dall’uso consapevole di modelli didattici avvalorati scientificamente.
Una fase del modulo prevede un approfondimento sul Piano Didattico Personalizzato (PDP) vista anche la direttiva del MIUR del 27.12.2012 che rende ufficialmente opportuna la stesura del PDP per tutti gli alunni e studenti con diagnosi di ADHD e la successiva Circolare Ministeriale, prot. 561 del 6 marzo 2013, che ne delinea le indicazioni operative.


Il MODELLO START
Gianluca Daffi (Università Cattolica del Sacro Cuore e NPI Spedali Civili di Brescia)
- Il protocollo START (Spazio, Tempo, Attività, Revisione, Trasferibilità) per la gestione, l’organizzazione e l’impatto sull’alunno e lo studente dei compiti scolastici
- Strumenti e strategie per la pratica del protocollo START
- L’uso del modello in ambito famigliare e in ambito scolastico
Il modello di intervento START è pensato per tutti gli alunni con fragilità di attenzione, pianificazione e organizzazione. In questo modulo verranno presentati i principali strumenti per l’organizzazione dello spazio, del tempo e delle attività. I partecipanti potranno sperimentare l’uso di alcuni degli strumenti proposti anche attraverso attività di role playing.


Conoscere, misurare, documentare e implementare le capacità di pianificazione e organizzazione secondo il modello START

Gianluca Daffi (Università Cattolica del Sacro Cuore e NPI Spedali Civili di Brescia)

  • Strumenti e procedure coerenti con il modello START per valutare le competenze in entrata e programmare interventi adeguati al contesto
  • Strumenti e procedure coerenti con il modello START per documentare gli sviluppi
  • Strumenti e procedure coerenti con il modello START per valutare l’efficacia degli interventi di Homework Tutoring
  • Modelli ed esperienze di servizi strutturati di Homework Tutoring basati sul modello START
  • Iniziative collegate alla diffusione del modello START

L’Homework Tutor segue un modello di intervento che prevede una valutazione iniziale delle competenze del bambino, la stesura di un piano di intervento personalizzato, il monitoraggio nel corso dell’intervento e la verifica finale sulle competenze implementate.

Per fare tutto ciò è necessario conoscere e condividere strumenti e strategie. Il presente modulo, anche attraverso l’analisi di video e studio di casi, si propone di trasmettere strumenti e procedure appropriate e coerenti con il modello di intervento utilizzato.


Strategie metacognitive e metodo di studio

Silvia Andrich (Centro Studi Erickson, Trento)

  • Strategie metacognitive e metodo di studio
  • Il modulo propone un lavoro di approfondimento sull’approccio metacognitivo alla conoscenza e allo studio. Sarà un momento dedicato per fare chiarezza su cosa sia la metacognizione e cosa prevede un intervento di tutoraggio che potenzi la riflessione metacognitiva e supporti alunni e studenti a sviluppare un metodo di studio efficace.


Gli aspetti emotivo-relazionali

  • Mario Di Pietro (Servizio per l’Età Evolutiva, ULSS 17 di Este/Monselice, Padova)
  • La gestione del comportamento e delle relazioni interpersonali del bambino/ragazzo ADHD: strategie ed errori comuni (da evitare)
  • Costruire una relazione educativa efficace
  • Il lavoro sul versante emotivo-motivazionale: autostima, autoefficacia e percezione di sé
  • I rapporti e la comunicazione con la famiglia e la scuola: costruire alleanze educative in un’ottica di rete
  • L’importante ruolo dell’«Homework Tutor» richiede competenze su più versanti: didattica, emozioni, strategie per favorire autocontrollo cognitivo, emotivo, attentivo, ecc. Tutto ciò non è sufficiente, il collante di tutte queste competenze è avere una buona capacità di relazionarsi con gli studenti ma anche con le loro famiglie e i loro insegnanti scolastici.
  • Si approfondirà questo importante aspetto attraverso l’analisi di modalità relazionali atte a favorire un clima di collaborazione e valorizzazione reciproca.

FORMAZIONE ONLINE

La formazione online ha un’impostazione prevalentemente operativo-applicativa e consiste nello studio di caso supervisionato da un esperto. Il modello formativo proposto prevede la costituzione di una «classe virtuale» composta dai partecipanti al corso in presenza.
La formazione è scandita in momenti di:

  • interazione e collaborazione con il gruppo attraverso l’intervento e lo scambio nei forum tematici ed eventuali lavori collettivi anche in sottogruppi;
  • costruzione di un piano di lavoro e proposte di applicazione del protocollo START in relazione a un caso di studio dato dal docente e/o sulla base della propria esperienza professionale in atto.
  • L’interazione e la co-costruzione di conoscenze permetterà di portare la teoria il più vicino possibile alla realtà quotidiana e alle esperienze personali di ciascun partecipante.

Unico requisito fondamentale per partecipare alla formazione online è avere una casella di posta elettronica (indirizzo e-mail) e un computer con l’accesso a Internet. Il percorso online si svolge interamente a distanza e non necessita di una presenza contemporanea di tutor e partecipanti.

Ulteriori informazioni

​I partecipanti che concluderanno positivamente il percorso formativo e ne daranno l’autorizzazione saranno inseriti in un Registro degli Esperti formati dal Centro Studi Erickson consultabile online sul sito Erickson, attraverso il quale famiglie e enti interessati potranno richiedere il supporto di un Homework tutor.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto