Avvocato penalista

Ordine degli Avvocati di Padova
A Padova

200 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Padova
  • 60 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Alla deontologia e tecnica della difesa penale.
Rivolto a: laureati.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Padova
Via Niccolò Tommaseo n. 55 , 35131, Padova, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Per le iscrizioni dovrà essere compilato e sottoscritto l’apposito modulo, disponibile presso la Segreteria del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati che andrà successivamente consegnato, unitamente alla quota d’iscrizione,

Programma

CORSO DI DEONTOLOGIA

E TECNICA DELLA DIFESA PENALE
PROGRAMMA

Il programma della "Scuola di formazione dell'avvocato penalista", organizzata dall'Unione delle Camere Penali del Veneto per l'anno 2007, è stato predisposto tenendo conto del regolamento delle Scuole approvato dalla Giunta dell'Unione delle Camere Penali Italiane con delibera del 6.11.2005, ed entrato in vigore il giorno successivo, e dell'aggiornamento dei Modelli Minimi Uniformi proposti dal Coordinamento Nazionale delle Scuole ed approvati dalla Giunta delle Camere Penali su iniziativa del Responsabile Nazionale delle Scuole U.C.P.I..

Il corso prevede 60 ore di lezione e si svolgerà in 30 incontri di 2 ore ciascuno: 15 incontri saranno dedicati al Diritto processuale penale, 1 al Diritto penitenziario, 11 al Diritto penale sostanziale e 3 alla Deontologia forense.

Nell'impostare il programma si è tenuto conto delle seguenti linee guida:

1) la finalità della scuola di formazione dell'avvocato penalista è il conseguimento di un'adeguata formazione penalistica di base indispensabile all'esercizio della difesa penale e al riconoscimento dell'idoneità effettiva alla difesa d'ufficio, prevista dal co. 1 bis dell'art. 29 delle disp. att. del c.p.p., come introdotto dall'art. 7 della legge 6.3.2001 n. 60 da parte di avvocati e praticanti avvocati abilitati al patrocinio provvisorio;

2) il contenuto delle lezioni sarà, dunque, eminentemente pratico: il corso non sarà una mera riproposizione degli studi universitari, ma dovrà sempre rendere possibile la disamina di casi concreti;

3) i docenti, pertanto, si proporranno il non facile compito di stimolare nell'interlocutore l'apprendimento delle tecniche da adottare nei casi concreti che sarà loro cura prospettare durante le lezioni;

4) il coordinamento tra le materie processuali, penali sostanziali e la deontologia forense oggetto del corso è finalizzato a consentire una trattazione delle tematiche calibrata in modo tale che alcuni argomenti, già esaminati, ad esempio, sul versante processuale, vengano riproposti su quello del diritto penale sostanziale e della deontologia forense;

5) per quanto attiene, in particolare, agli incontri di diritto processuale, si favorirà l'approfondimento dei principi del "giusto processo" introdotto con la novella dell'art. 111 della Costituzione e si terrà conto dell'importanza per la funzione difensiva penale delle modifiche legislative intervenute in tema di investigazioni della difesa, impugnazioni, legittima difesa, prescrizione e stupefacenti. Una particolare attenzione è rivolta agli aspetti, eminentemente pratici, di tecniche difensive, anche sotto il profilo deontologico, il cui apprendimento costituisce uno degli scopi principali del corso; è prevista, inoltre, la simulazione di un processo avanti il Giudice Monocratico;

6) un ruolo autonomo (di 3 incontri) è stato riservato esclusivamente alla deontologia forense in considerazione dell'importanza di tale materia: tenuto conto della funzione della Scuola di formazione dell'avvocato penalista, obiettivo delle lezioni inerenti la deontologia dovrà essere quello di sensibilizzare gli iscritti rispetto all'importanza di un approccio corretto tra le parti del processo e, più in generale, della conoscenza di una disciplina che normalmente non viene insegnata all'università e che costituisce il fondamento di una buona difesa.

CALENDARIO DELLE LEZIONI

1° incontro -
Inaugurazione e presentazione del corso.

Lezione: Principi generali di deontologia

La deontologia e il codice deontologico

Avv. Gianni Morrone - Pres. Camera Penale di Padova

Avv. Michele Godina - Foro di Padova

2° incontro -

Lezione: La difesa d'ufficio e il patrocinio a spese dello stato per i non abbienti

Il difensore d'ufficio anche con riferimento alla figura del sostituto - Profili deontologici

Avv. Giovanni Gentilini - Foro di Padova

Avv. Paola Porzio - Foro di Padova

3° incontro -

Lezione: Dalla notizia di reato all'archiviazione

Le varie tipologie delle "notitiae criminis" - Le modalità della loro acquisizione - L'iscrizione ex art. 335 c.p.p. e la richiesta di rilascio della relativa certificazione - Le indagini preliminari e la loro durata - La richiesta di archiviazione, il relativo avviso e la mancanza della notifica dello stesso - L'opposizione: termini, requisiti di ammissibilità - L'omessa notifica dell'avviso di fissazione dell'udienza in seguito all'opposizione alla richiesta di archiviazione

Avv. Renzo Fogliata - Foro di Venezia

Avv. Fulvia Fois - Foro di Rovigo

4° incontro -

Lezione: L'attivita' investigativa del difensore delle parti private. La deontologia nelle investigazioni difensive

L'assunzione di informazioni - Le false dichiarazioni al difensore - L'accesso agli atti della P.A. - L'accesso ai luoghi - Le indagini preventive

Avv. Antonio Franchini - Pres. Camera Penale di Venezia

Avv. Cristiana Cagnin - Foro di Venezia

5° incontro -

Lezione: Le misure precautelari e le misure cautelari personali

L'arresto in flagranza, quasi flagranza e il fermo di indiziato di delitto: presupposti - L'udienza di convalida - Riserva di legge e di giurisdizione - Esigenze cautelari e criteri di scelta delle misure

Avv. Paolo Giacomazzo - Foro di Padova

Avv. Maurizio Merlini - Foro di Padova

6° incontro -

Lezione: Le misure cautelari reali. Le impugnazioni cautelari

Le impugnazioni - Le strategie della difesa prima dell'emissione del provvedimento e dopo la sua adozione

Avv. Matteo Garbisi - Foro di Venezia

Avv. Federico Lugoboni - Foro di Verona

7° incontro -

Lezione: La conclusione delle indagini preliminari

I riti che non prevedono l'udienza preliminare: il procedimento per decreto. L'opposizione: termini; il giudizio direttissimo; il giudizio immediato tipico e atipico: presupposti - L'avviso di cui all'art. 415 bis c.p.p. e le prerogative della difesa - Conseguenze del mancato interrogatorio richiesto dall'indagato - La richiesta di rinvio a giudizio - Il decreto di citazione diretta a giudizio: requisiti

Avv. Roberto Nordio - Pres. Camera Penale di Treviso

Avv. Barbara De Biasi - Foro di Venezia

8° incontro -

Lezione: L'udienza preliminare

L'avviso di fissazione dell'udienza e la relativa notifica - Lo svolgimento dell'udienza - L'integrazione probatoria del giudice e la modifica dell'imputazione - I poteri del giudice e i provvedimenti abnormi - Le nullità - I possibili esiti dell'udienza preliminare - La formazione del fascicolo per il dibattimento - L'attività integrativa di indagine del pubblico ministero e del difensore delle parti private

Avv. Paolo Costantini - Foro di Verona

Avv. Paola Rubini - Foro di Padova

9° incontro -

Lezione: Il giudizio abbreviato e l'applicazione della pena su richiesta

Il giudizio abbreviato, l'abbreviato condizionato e l'applicazione della pena su richiesta - Effetti "premiali" del patteggiamento

Avv. Lino Roetta - Pres. Camera Penale di Vicenza

Avv. Francesco Murgia - Foro di Treviso

10° incontro -

Lezione: Atti preliminari al dibattimento e dibattimento
Dalla costituzione delle parti all'ammissione delle prove - La lista testimoniale: termine per il deposito. Requisiti. Le produzioni documentali - Il controllo della regolare costituzione delle parti con particolare riferimento alla parte civile - Le questioni preliminari

Avv. Marco Antonio Dal Ben - Foro di Vicenza

Avv. Luisa Fiorentino - Foro di Vicenza

11° incontro -

Lezione: La formazione della prova in dibattimento. La discussione e la decisione di primo grado

Il "giusto processo" - L'ordine di assunzione delle prove - Regole per l'esame testimoniale - Aspetti tecnici del controesame - Il riesame - Il testimone assistito e l'imputato ex art. 210 c.p.p. e 197 bis c.p.p. - La testimonianza indiretta - Il regime delle letture - L'art. 507 c.p.p. - Nuove contestazioni - La discussione finale - La sentenza - Il principio di immutabilità del giudice

Avv. Antonio Forza - Foro di Venezia

Avv. Fabio Pinelli - Foro di Padova

12° incontro -

Lezione: Il dibattimento avanti il tribunale in composizione monocratica

Competenze e attribuzioni del Giudice Monocratico - Citazione diretta a giudizio - Termini a comparire - I riti speciali

Avv. Lucia Tedeschi - Foro di Padova

Avv. Paolo Vicentini - Foro di Padova

13° incontro -

Lezione: Le impugnazioni in generale. L'appello come mezzo di impugnazione ordinario

Principi - Forme - Termini - Garanzie - Effetti

Appellabilità oggettiva e soggettiva - I limiti alla proponibilità dell'appello - L'appello incidentale - I motivi aggiunti - I poteri di cognizione del giudice d'appello - Il dibattimento in appello - Il "patteggiamento" in appello - La decisione in camera di consiglio - L'impugnazione della parte civile

Avv. Gianni Morrone - Pres. Camera Penale di Padova

Avv. Andrea Capuzzo - Foro di Padova

14° incontro -

Lezione: Il giudicato penale e i suoi effetti

Il procedimento avanti il giudice dell'esecuzione - Pluralità di sentenze - Applicazione dell'art. 81 c.p. in sede esecutiva - L'abolitio criminis

Avv. Prof. Emanuele Fragasso jr. - Foro di Padova

Avv. Federica Cestaro - Foro di Padova

15° incontro -

Lezione: Il procedimento avanti il giudice di pace: peculiarità dei riti, dei possibili epiloghi e del trattamento sanzionatorio

Le indagini preliminari - La citazione a giudizio - Il giudizio - Le definizioni alternative del procedimento - Le sanzioni

Avv. Giorgio Gargiulo - Foro di Padova

Avv. Alessandra Milani - Foro di Padova

16° incontro -

Lezione: L'ordinamento penitenziario

La notifica dell'ordine di carcerazione - Le misure alternative alla detenzione - La liberazione anticipata - La riabilitazione

La magistratura di sorveglianza: competenze del tribunale e del magistrato di sorveglianza - Il procedimento

Avv. Annamaria Alborghetti - Foro di Padova

Avv. Paola Menaldo - Foro di Padova

17° incontro -

Lezione: La prova del dolo

Il problema dell'accertamento del dolo - Le principali problematiche in materia di dolo eventuale - Compatibilità tra dolo eventuale e tentativo - Dolo eventuale e colpa cosciente - Il dolo alternativo - Il dolo specifico

Avv. Prof. Enrico Ambrosetti - Foro di Vicenza

Avv. Roberto Bussinello - Foro di Verona

18° incontro -
Lezione: La prova della colpa

La colpa professionale del medico - L'accertamento della colpa - Il problema del nesso causale - L'attività d'equipe - La colpa da infortunio sul lavoro e malattie professionali. La delega di funzioni: limiti di efficacia - Il problema della delega di funzioni - La colpa da circolazione stradale

Avv. Franco Antonelli - Foro di Padova

Avv. Barbara Bisinella - Foro di Padova

19° incontro -
Lezione: La prova del nesso causale

Le teorie sulla causalità - La causalità omissiva

Avv. Alberto Berardi - Foro di Padova

Avv. Giovanni Caruso - Foro di Padova

20° incontro -

Lezione: Le cause di giustificazione

Le scriminanti in generale - Il consenso dell'avente diritto - L'omicidio del consenziente - L'esercizio di un diritto - Diritto di cronaca e diritto di critica - La legittima difesa - Le scriminanti non codificate

Avv. Prof. Piero Longo - Foro di Padova

Avv. Anna Desiderio - Foro di Padova

21° incontro -

Lezione: Il reato circostanziato

Le circostanze del reato - Il giudizio di bilanciamento - Le circostanze comuni e speciali - La recidiva

Avv. Barbara Cotrufo - Foro di Padova

Avv. Alessandro Gotti - Foro di Padova

22° incontro -

Lezione: Il concorso di persone nel reato

Il concorso morale - Il concorso anomalo - Il mutamento del titolo del reato

Avv. Roberto Pregaglia - Pres. Camera Penale di Belluno

Avv. Simone Zancani - Foro di Venezia

23° incontro -

Lezione: La sanzione

Il sistema del doppio binario: pene e misure di sicurezza - Le sanzioni sostitutive - Le cause di estinzione del reato - La prescrizione. Atti interruttivi - Le cause di estinzione della pena - L'indulto

Avv. Stefano Casali - Foro di Verona

Avv. Alessandro Rampinelli - Foro di Venezia

24° incontro

Lezione: Le fattispecie tipiche del cittadino extracomunitario

Avv. Marina Infantolino - Foro di Padova

Avv. Pierpaolo Simonetto - Foro di Padova

25° incontro -
Lezione: I delitti contro la persona

I delitti contro l'assistenza familiare

Avv. Ugo Chiarato - Foro di Rovigo

Avv. Sandro De Vecchi - Foro di Belluno

26° incontro -

Lezione: I reati in materia di stupefacenti

Avv. Marco Petternella - Pres. Camera Penale di Rovigo

Avv. Luigi Pasini - Foro di Padova

27° incontro -

Lezione: I delitti contro il patrimonio

Avv. Tommaso Bortoluzzi - Foro di Venezia

Avv. Angelo Zambusi - Foro di Padova

28° incontro -

Lezione: Il rapporto dell'avvocato con il cliente

Il rapporto dell'avvocato con i colleghi

Il primo contatto - La domiciliazione degli atti - Il colloquio con l'assistito detenuto - Il dovere di informazione - Il dovere di riservatezza

La nomina fiduciaria in sostituzione di quella ufficiosa - Il subentro nella difesa - La rinuncia al mandato

Avv. Benedetto Cortese - Foro di Padova

Avv. Giovanni Lamonica - Foro di Padova

29° incontro -

Lezione: I rapporti dell'avvocato con i magistrati, con il personale di cancelleria e con la polizia giudiziaria

I rapporti dell'avvocato con la stampa

Avv. Oddo Bocci - Pres. Camera Penale di Verona

Avv. Eugenio Vassallo - Foro di Venezia

30° incontro
- Comune a tutte le Scuole dell'Unione delle Camere Penali del Veneto in luogo e data da definirsi

Lezione: Simulazione di un processo

Avv. Federica Bertocco - Foro di Venezia

Avv. Roberto De Nicolao - Foro di Padova

Avv. Anna De Marchi - Foro di Verona

Avv. Giuseppe Pavan - Foro di Padova

Iscrizioni ed informazioni: Il corso, per ragioni di natura didattica e organizzativa, prevede la presenza di un numero massimo di 80 partecipanti.

L'importo delle quote d'iscrizione è così determinato: praticanti avvocati abilitati al patrocinio € 100,00, se iscritti alla Camera Penale € 50,00; avvocati € 200,00, se iscritti alla Camera Penale € 100,00.

Ai fini dell'attestazione individuale da presentare all'Ordine forense di appartenenza per l'iscrizione prevista dall'art. 29, co.1 bis, disp. att. c.p.p. introdotto dall'art. 7 della L. 6.3.2001 n. 80, sono richiesti l'effettiva frequenza ad almeno l'80% (pari ai 4/5) delle lezioni, nel corso delle quali verrà disposta una verifica delle presenze attraverso la sottoscrizione di apposito foglio-presenze all'inizio e alla fine di ogni lezione, foglio che sarà lasciato disponibile con una tolleranza di cinque minuti rispetto all'inizio e al termine della lezione, nonché sostenendo, con esito positivo, il colloquio finale di verifica avanti alla Commissione formata dal responsabile della scuola di appartenenza coordinato da due colleghi del Consiglio di Gestione ed integrata con un membro di una Camera Penale esterna e un membro della Camera Penale o del Consiglio dell'Ordine locale.

Il presente programma potrebbe subire delle modificazioni che saranno prontamente comunicate.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto