Ayurveda Balabhyangam (Massaggio dei Bimbi)

Accademia Ayurvedica Angel Message Massage
A Novi Ligure

200 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Novi ligure
  • Durata:
    2 Giorni
Descrizione

Obiettivo del corso: per gli operatori ad insegnare ai genitori come massaggiare i figli, ai genitori a farlo senza paura di fare male già dai primi giorni di vita.
Rivolto a: per coloro che intendono prendersi cura dei banbini attraverso i genitori, per tutti i genitori che attraverso la dolcezza del massaggio vogliono prendersi cura dei propri figli.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Novi Ligure
Via Gramsci, 10, 15067, Alessandria, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno

Programma

Il massaggio indiano per far crescere i bimbi felici.

Nel ventre della madre, la vita era di una ricchezza infinita. A prescindere dai suoni e dai rumori, tutto era per il bambino, costantemente in movimento. Che la madre si alzi e cammini, che si giri o che si chini, che peli la verdura o usi la scopa, sono altrettante onde, altrettante sensazioni per il bambino. E, anche, che la madre prenda un libro, si riposi o si addormenti, la sua respirazione non cessa mai ed il suo placido moto continua a cullare il bambino.
E poi, passata la tempesta della nascita, ecco il bambino solo nella culla. O piuttosto, ahimè, in uno di quei piccoli letti che sono gabbie per neonati. Nulla si muove più! Il deserto.
E il silenzio. Il mondo intorno è improvvisamente di ghiaccio, fisso, in una terrificante immobilità. E poi, ecco che da dentro, da qualche parte nel ventre qualcosa afferra torce morde……”Mamma! Mamma!” Ah, quale terrore!
Nel ventre? No è là, nell’ombra. Sì, nel buio c’è una bestia. “Sì, sì, lo sento! Mamma! Mamma!” Una bestia? Nell’ombra? E dove? Nel letto? Sotto il letto?
E, no! Nel ventre! E si chiama fame.
La fame, un mostro? La fame è una sensazione piacevole………per noi che sappiamo bene che presto mangeremo! Ma, per il bambino? Il povero piccolo può muoversi? Può avvicinarsi alla dispensa? Può, come al ristorante, chiamare “Cameriere, cameriere!” Lui non smette di gridare, urla per far capire che dentro……… E non arriva niente! Deve aspettare. E lasciarsi divorare……dall’ansia. Fino a che, finalmente, dal deserto che è, ora, il mondo di fuori viene qualcosa che calma, infine. Di fuori, dentro…. Ecco il mondo diviso in due. Dentro, la fame. Di fuori, il latte. E’ nato lo spazio. Dentro, la fame. Di fuori, il latte. E, tra i due, l’assenza, l’attesa che è sofferenza indicibile e che si chiama tempo.
Ed è così che, semplicemente, con l’appetito, sono nati lo spazio ed il tempo.
Questa simpatica libera citazione da F. Leboyer non vuole essere un invito a far crescere bambini obesi perché ad ogni accenno di pianto ficchiamo loro in bocca un biberon! Vuole solo essere un tentativo per provare ad immaginare quali sono le sensazioni e le reazioni del bambino dopo la nascita e per ricordarci che se i piccoli urlano, ogni volta che si svegliano, non è per i morsi della fame. Non muoiono d’inedia. Sono terrorizzati (la paura ed il bambino nascono insieme) dal brusco cambiamento della situazione, dalla novità delle sensazioni.
La grande avventura della nascita inizia con il travaglio del parto e di solito questa esperienza è dolorosa e traumatica sia per la madre che per il bambino. Il massaggio quotidiano dei neonati, contribuisce a superare il trauma della nascita e dei primi mesi di vita, aiutandoli a non sentirsi isolati, perduti, soli nel nuovo ambiente in cui vengono a trovarsi.
Occorre parlare al corpo dei bambini appena nati cullandoli, accarezzandoli, sostenendoli, massaggiandoli, amandoli. I bambini hanno bisogno di sentire la voce, l’odore, il calore della mamma e delle persone che si prendono cura di loro.
Il contatto attraverso le mani, gli occhi, la pelle, il cuore, sviluppa ancor più l’intensa comunicazione che esiste naturalmente fra madre e figlio.
Questa comunicazione intuitiva che avviene quando ancora i figli non parlano, sarà una memoria bellissima e indelebile che rimarrà nella coscienza dei genitori e dei figli risultando utilissima per affrontare in futuro le difficoltà della vita.
Il massaggio dei bambini viene eseguito con olio o altra sostanza untuosa naturale, può essere fatto tutti i giorni fin dal momento della nascita per 10 minuti fino a un massimo di circa 20 minuti, preferibilmente il mattino.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto