Corpinosmosi

Tomax Teatro
A GRANARA

290 
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laboratorio
  • Granara
  • Durata:
    6 Giorni
Descrizione


Rivolto a: Allo stage possono partecipare attori professionisti, ma anche non attori: è apertoa tutti coloro che vogliono lavorare sui propri limiti alla scoperta di qualcosa di non conosciuto.

Informazione importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
GRANARA
Parma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Disponibilità e apertura

Professori

Max Giudici
Max Giudici
Attore e regista

MAX GIUDICI si diploma nel 1993 alla scuola per attori P.D.M. di Milano, diretta da Gianni e Roberto Cajafa ed entra nella sua compagnia “Teatro Solubile” di R. Cajafa. Nel 1997 incontra il regista e attore senegalese Mamadou Dioume (attore del Centro di Peter Brook) e inizia una collaborazione che dura tuttora partecipando come attore e trainer negli spettacoli diretti da Mamadou Dioume. Nel 2003 con Mamadou Dioume fonda l’associazione teatrale “Atelier”. In questi anni ha sviluppato un lavoro specifico sul corpo, basato sulle arti marziali.

Programma

CORPInOSMOSI
stage teatrale residenziale
diretto da: MAX GIUDICI
organizzato da: TOMAX TEATRO
dal 24 al 29 agosto 2010
nel villaggio ecologico di Granara (PR)


Un percorso alla ricerca della coscienza corporale, emozionale ed espressiva, attraversando i limiti fisici, emotivi e mentali per liberare le proprie potenzialità; per raggiungere una consapevolezza maggiore dello strumento corpo-emozione-pensiero-voce, accordarlo e con esso raccontare una storia.
Un percorso per svuotarsi completamente dalle maschere del quotidiano, da quello che crediamo di sapere di noi stessi, raggiungendo la neutralità ed esplorando il non conosciuto in modo organico, attraverso il pensiero, il corpo e l'emozione.
Una ricerca a cui l'attore deve mostrarsi disponibile.
Un viaggio attraverso l'esplorazione della natura e dei suoi elementi: risvegliare e sviluppare i propri sensi, renderli più vivi e pronti, ritrovando un istinto dimenticato. Riattivare il canale di comunicazione con la natura significa ristabilire un contatto con le proprie radici dimenticate.
L'attore é un canale di comunicazione e per esserlo deve avere una coscienza totale dei propri mezzi. Un percorso in cui l'attore si riscopre, libera la fantasia e ritrova il piacere di giocare.
Prendendo spunto da vari testi si lavorerà sul tema del fantastico, esplorando tutte le forme e possibilità di storie al di là del quotidiano.

PROGRAMMA DI LAVORO
DEI 6 GIORNI da 8 ORE
Training corporeo: scioglimento blocchi e tensioni fisiche
Pienezza e fluidità del movimento: lavoro sulle arti marziali
Respirazione: controllo e ampiezza della respirazione nel movimento e nell’immobilità
Relazione tra spazio interno e spazio esterno. Relazione con gli elementi della natura: respirare con essi
Improvvisazione: esplorazione e relazione con l’immaginario e con lo spazio scenico
Relazione tra attore ed elementi che lo circondano
Lavoro sul testo: far vivere la parola tramite la ricerca dell’unità mente-corpo-emozione

OGNI PARTECIPANTE DOVRA' PORTARE:
1 bastone di legno (lunghezza manico di scopa)
1 materassino (da yoga o modulo)
2 palline da tennis
1 pareo grande

MAX GIUDICI si diploma nel 1993 alla scuola per attori P.D.M. di Milano, diretta da Gianni e Roberto Cajafa. Nello stesso anno entra nella compagnia teatrale “Teatro Solubile” di R. Cajafa, partecipando come attore alle varie produzioni, tra cui “Carmen e Don Giovanni”, “On the blues road”, “Guerrhamburger”, “Confusioni”.
Nel 1997 incontra il regista e attore senegalese Mamadou Dioume (attore del Centro di Peter Brook) e inizia una collaborazione che dura tuttora partecipando come attore e trainer negli spettacoli diretti da Mamadou Dioume: “Quai Ouest”, “La Conferenza degli Uccelli”, “Macbeth”, “Scontro di negro contro Cani”, “Il malinteso”, “Proiezioni”, "Duty free della sopravvivenza".
Nel 2003 con Mamadou Dioume fonda l’associazione teatrale “Atelier”. In questi anni ha sviluppato un lavoro specifico sul corpo, basato sulle arti marziali, che prosegue a Bologna per l’Associazione Tomax Teatro.