Corso di Formazione in Mediazione familiare

IGF - Istituto Gestal Firenze
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Roma
  • Durata:
    2 Anni
Descrizione

Obiettivo del corso: Ad acquisire conoscenze e competenze per agevolare la comprensione e la gestione dei momenti di crisi della coppia e della famiglia e favorire lo sviluppo delle potenzialità insite nell’inevitabile conflittualità delle relazioni . Ad operare in collaborazione con altri professionisti (avvocati, giudici, psicologi, assistenti sociali, ecc.) per integrare, nel processo di risoluzione della crisi, tutti quegli aspetti che non trovano competenze e spazio adeguati nelle altre professionalità.
Rivolto a: Il Corso, al quale si è ammessi a seguito di un colloquio con il Coordinatore, è rivolto alle persone interessate alle aree socio-psico-giuridiche, educative e riabilitative, a medici, psicoterapeuti, psicologi, insegnanti, avvocati, educatori professionali, formatori, responsabili di comunità, manager, assistenti sociali, infermieri, operatori psico-socio-sanitari e della protezione civile, e a quanti, per interessi personali e professionali, desiderano approfondire e sviluppare competenze nella relazione d'aiuto in diversi ambiti, secondo il modello della Gestalt.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
VIA ANGELICO, 38, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Diploma di scuola secondaria e un colloquio conoscitivo con il Responsabile del Corso , dott.Luca Chianura

Programma

Il mediatore familiare è una nuova figura di operatore sociale con specifica formazione professionale mirata ad acquisire conoscenze e competenze al fine di agevolare la comprensione, sul piano psicologico, e la gestione, sul piano pratico, dei momenti di crisi della coppia e della famiglia e favorire lo sviluppo delle potenzialità insite nell’inevitabile conflittualità delle relazioni .

Il mediatore familiare opera in collaborazione con altri professionisti (avvocati, giudici, psicologi, assistenti sociali) per integrare nel processo di risoluzione della crisi tutti quegli aspetti che non trovano competenze e spazio adeguati nelle altre professionalità e si pone come figura di riferimento per tutti i componenti del sistema famiglia.

AMBITI APPLICATIVI

* Sostegno alla comunicazione interpersonale nella coppia e sviluppo del tema della genitorialità.

* Informazione e sostegno nei percorsi di adozione.

* Counselling di coppia in momenti di crisi o conflitti specifici.

* Counselling familiare in momenti di crisi o conflitti specifici.

* Mediazione familiare nella separazione e nel divorzio.

ESTRATTO DEL PROGRAMMA

PRIMO ANNO (160 h)

- I paradigmi di riferimento: i principi della Gestalt e l’ottica sistemica. –Teorie della comunicazione umana. - Intrecci familiari e di coppia: la comunicazione interpersonale verbale e non verbale.-Coniugalità e genitorialità: il ciclo vitale della famiglia. - La sessualità

nella relazione coniugale: le regole ed i giochi di coppia. – Lo sviluppo psico-affettivo del bambino e le dinamiche adolescenziali. - La famiglia in crisi: abusi e violenze in ambito familiare. - Il ruolo dei figli nel conflitto coniugale. - Le implicazioni emozionali del mediatore e dei partecipanti (transfert): equanimità e rispetto nella partecipazione. - La mediazione interculturale.

SECONDO ANNO (160 h)

La mediazione familiare: l’analisi della domanda, il contratto di mediazione ed i suoi obiettivi. - Il ruolo della mediazione nella gestione dei conflitti: il piano della relazione ed il piano delle risorse. - Il mediatore familiare: profilo professionale, etico e deontologico. - Il processo di mediazione: dalla diagnosi operativa all’intervento ristrutturante. - Mediazione e psicoterapia: specificità degli ambiti e dei confini di intervento. – La negoziazione e le tecniche specifiche di intervento: interviste semistrutturate, test e questionari di mediabilità. – Metodologie e tecniche della mediazione familiare: tecnica e pratica del colloquio clinico. - La prospettiva giuridica: ruoli e funzioni del Giudice tutelare, del Tribunale dei minori e dell’avvocato. - Il ruolo del mediatore familiare nelle équipe interdisciplinari e nel lavoro in rete sul territorio. - La normativa nelle procreazioni naturali, assistite e nelle adozioni.

STRUTTURA DEL CORSO

Il corso, di tipo esperienziale, si fonda su un insegnamento circolare che integra contributi diversi in un processo continuo di formazione. I contenuti proposti rappresentato linee guida di approfondimento teorico dei temi che emergono dai lavori in gruppo.

Ogni incontro prevede: formazione personale in gruppo, teoria e addestramento.

La formazione biennale è annualmente articolata in:

· 10 moduli di 2/3 giorni ciascuno ( 160 h)

· tirocinio, laboratori o piccoli gruppi tra pari (150 h )

Al termine del 2° anno, verrà rilasciato un attestato a coloro che, completato il monte ore di formazione, avranno ricevuto valutazione positiva sulla tesina presentata per la verifica annuale e di fine biennio.

La relazione finale verterà su almeno 3 percorsi di mediazione familiare seguiti in supervisione di gruppo per un minimo di 30 h

Il diploma di mediatore familiare viene rilasciato al superamento dell’esame AIMS-Associazione Internazionale Mediatori Sistemici, cui si può accedere presentando la relazione di fine biennio. Il diploma consente l’iscrizione al Registro dei Mediatori familiari.



DIPLOMA IN GESTALT COUNSELLING


Le persone interessate al diploma di Gestalt Counselling, dopo avere svolto il master biennale di mediazione familiare, potranno frequentare un corso intensivo di Gestalt della durata minima di un anno.



Il programma è così articolato:


·incontri intensivi

230 h di Gestalt Counselling;

· pratica di lavoro/tirocinio

350 h secondo un progetto personalmente concordato con il supervisore;

· incontri di supervisione

50 h di gruppo.

Raggiunto il monte ore previsto occorre presentare la relazione scritta relativa ad un percorso di counselling familiare, portato a termine e supervisionato, secondo il modello della Gestalt, da un didatta riconosciuto dall’Istituto.

Ai fini del computo del monte ore vengono valutate 30 h per la stesura della relazione e 100 h per la lettura dei testi della bibliografia in programma.

La valutazione positiva del percorso effettuato e della relazione presentata permette di conseguire il diploma in Gestalt Counselling* nel quale è specificata, quale area di indirizzo, la mediazione familiare.

Il corso è rivolto a: medici, psicoterapeuti, psicologi, insegnanti, avvocati, educatori professionali, formatori, responsabili di comunità, manager, assistenti sociali, infermieri, operatori psico-socio-sanitari e della protezione civile, e a quanti, per interessi personali e professionali, desiderano approfondire e sviluppare competenze nella relazione d'aiuto in diversi ambiti, secondo il modello della Gestalt.

Ulteriori informazioni

Informazioni sul prezzo : € 1.400,00 annue + IVA ( comprensiva di iscrizione) € 500,00 + IVA (30 h di supervisione di gruppo) Possono essere concordate rateizzazioni
Persona di contatto: MICHAELA PALUMBO