Corso di Habitat Design (Interni, Giardini, Industrial Design)

Istituto Quasar Design University
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Qualifica professionale
  • Roma
  • Durata:
    3 Anni

  • altre date
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso di Habitat Design è orientato alla formazione di progettisti integrali dell'Habitat e quindi ha l'obiettivo di formare Progettisti d'Interni e Arredatori, Progettisti del Verde (dal terrazzo al verde urbano e al paesaggio) e Industrial Designer.
Rivolto a: Rivolto a diplomati di ogni tipo, è sicuramente l’alternativa alla Facoltà di Architettura, laddove l'aspirante progettista voglia operare professionalmente soltanto in alcune aree, che sono: Architettura ed Allestimento degli Interni, Allestimento di Giardini, Spazi Verdi e di strutture effimere (fiere, mostre), Industrial Design, senza disperdere tempo ed energie all'interno del sistema universitario tradizionale. Corso autorizzato ai sensi della Legge Regionale n° 23 del 02/92 e della Legge Quadro n° 845 del 21/12/78, aggiornamento determinazione n° D4048 del 30/09/2005. L'Istituto Quasar è ATC - Autodesk Authorized Training Center.

Informazione importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario

Da definire
Da definire
Da definire
Da definire
Da definire
Da definire
Roma
VIA NIZZA 152, 00198, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Oltre al Diploma di scuola media superiore, è consigliata una buona preparazione dell'informatica di base.

Cosa impari in questo corso?

Architettura degli interni
Industrial design
Grafica digitale

Professori

Emanule von Normann
Emanule von Normann
architetto paesaggista

Flavio Trinca
Flavio Trinca
Architetto

vedi profilo sul sito www.isitutoquasar.com

Gian Maria Verdone
Gian Maria Verdone
Architetto

Paolo Lattanzio
Paolo Lattanzio
architetto

esperto degli strumenti manuali (disegno geometrico e tecnico per l'architettura) e informatici di rappresentazione digitale del progetto. Approved Instructor dell'Autodesk

Stefano Ceppi
Stefano Ceppi
Designer

Programma

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi principali del corso di Habitat Design sono quelli di conseguire: una solida formazione professionale nei settori inerenti il disegno e la progettazione dell'architettura di interni, dell'industrial design e dell'architettura dei giardini; una formazione altamente qualificata in tutti i complessi e variabili sistemi di rappresentazione e comunicazione digitale del progetto, attraverso i più avanzati software per il disegno 2D e 3D, la modellazione virtuale e la comunicazione grafica del progetto.

Il corso affronta, studia ed approfondisce – ovviamente – tutte quelle discipline che supportano il progetto fornendo ad esso, da un lato una necessaria dimensione pragmatica, dall’altra quella solida struttura teoricocritica e quello spessore culturale indispensabile nella società contemporanea. In questo senso ed in questa direzione nel Corso si studiano, oltre le discipline inerenti la progettazione ed il disegno, tutte quelle inerenti i materiali costruttivi e le relative tecniche di lavorazione, la storia e la critica dell’architettura, del design e delle arti figurative, i principi dei linguaggi visivi come strumenti e codici di invenzione, la modellistica applicata alla progettazione.

Con questi obiettivi – pragmatici e tendenti all’acquisizione di una professionalità certa ed immediata – questo corso si configura un’alternativa agli studi accademici universitari.

Il Diplomato in Habitat Design può vantare una solida struttura professionale già dopo solo due anni di formazione, che – con l’aggiunta del tirocinio previsto al terzo anno –, diventa conforme a tutti quei requisiti che vogliono un momento applicativo dopo quello sperimentale. Superato così il concetto della laurea come strumento di lavoro, il nostro diplomato trae benefici immensi da tutte quelle realtà didattiche, sperimentali e professionali che vengono trattate durante il ciclo di studi concluse con l’acquisizione di una seria ed affidabile Qualifica Professionale.

PROGRAMMA E ARTICOLAZIONE DEL CORSO

L’attività professionale specifica di riferimento dei Corsi di Habitat Design richiede, oltre alla conoscenza tecnica, anche una formazione culturale di supporto, nello specifico delle proprie competenze, all’attività lavorativa. Il percorso didattico è quindi indirizzato all’attivazione di una necessaria “cultura del progetto” indispensabile per una interazione costruttiva e consapevole con l’ambiente lavorativo prescelto.

Durante il primo anno gli insegnamenti tecnici di base - disegno, tecnologia, normativa e modellistica - sono affiancati da materie di formazione - storia, archigrafia, percezione e interpretazione della forma - capaci di supportare lo studente nell’approccio culturale all’esperienza del progetto che, attraverso tre laboratori progettuali, costituisce l’attività didattica centrale nel percorso formativo di apprendimento.

Grazie all’interazione di questi strumenti formativi, già al termine del primo ciclo gli studenti dovranno essere in grado di rappresentare ed interpretare il progetto attraverso la conoscenza della cultura che ne è matrice.

Il secondo anno di corso ha lo scopo di far impossessare lo studente delle cognizioni e delle tecniche mirate alla applicazione delle conoscenze acquisite, mantenendo attivo, al contempo, il collegamento con il sapere di base, fondamento di un’attività professionale consapevole e responsabile.

Il terzo anno costituisce un ulteriore ciclo didattico di specializzazione professionale, durante il quale lo studente approfondisce le conoscenze e le tecniche finalizzate all'applicazione operativa del sapere acquisito, imparando a gestire ed indirizzare la propria attività professionale, sia essa autonoma che a supporto e/o in affiancamento ad altre figure professionali, enti ed aziende operanti nel settore.

I PRIMI DUE ANNI DI CORSO

La programmazione del modello formativo si sviluppa in senso orizzontale in tre macro sistemi didattici che raccolgono al loro interno le discipline afferenti ai singoli corsi.

1) Il sistema della Consapevolezza, ovvero la formazione di base o “della conoscenza”, della cultura del progetto, articolato in due sottosistemi: l’uno etico/estetico e l’altro storico/critico/sintetico, continui per tutto il percorso didattico.

2) Il sistema della Conoscenza, o del “saper fare”, è organizzato in tre sottosistemi che si alternano e/o si sovrappongono nel percorso dell’iter formativo: - Rappresentazione: con acquisizione di certificazioni Autocad/Autodesk di primo e secondo livello - Tecnica - Comunicazione

3) Il sistema del Progetto, ovvero il momento dello “sviluppo creativo e consapevole”, è il macro sistema centrale del percorso formativo, dove si sviluppa l’attività progettuale vera e propria attraverso laboratori e workshop progettuali.

L’articolazione didattica del corso, inoltre, si sviluppa verticalmente, secondo una logica che prevede un’organizzazione temporale in trimestri e un percorso formativo suddiviso, senza soluzione di continuità, in due momenti principali: formazione di base o propedeutica e sperimentazione/applicazione tecnico-progettuale.

IL TERZO ANNO

Il corso è articolato in attività didattiche vere e proprie (lezioni, laboratori didattici, seminari, workshop) e in attività di apprendistato formativo (stage) da svolgersi presso strutture professionali, aziendali o istituzionali esterne. I due momenti formativi sono equivalenti in termini d'impegno temporale; l'attività didattica è sviluppata propedeuticamente all'apprendistato professionale, consentendo una più attenta selezione delle attitudini del singolo studente al fine di indirizzarlo presso le strutture più idonee per lo svolgimento del proprio stage professionale. Le discipline didattiche, orientate alla formazione professionale specialistica, sono finalizzate ad approfondimenti delle tecniche di rappresentazione grafica assistita e dell’elaborazione grafica e del foto-ritocco (con l’acquisizione di certificazioni Autocad/Autodesk 2D e 3D avanzate); nonché all’acquisizione di tecniche professionali di rappresentazione del disegno esecutivo, di conoscenze di base di Inglese tecnico e delle tecniche di self-promotion.

Le attività di apprendistato professionale (stage) si svolgono presso studi professionali, aziende di produzione, vivai, aziende specializzate in allestimenti, attività commerciali di settore, pubbliche amministrazioni.

SVOLGIMENTO DELLA DIDATTICA

Il percorso formativo è strutturato in lezioni teoriche, laboratori di progettazione e insegnamenti tecnicoapplicativi. Le lezioni si svolgono in aule attrezzate con tavoli da disegno e personal computer dedicati –uno per ogni corsista– dotati dei software specifici per il settore. Ogni area disciplinare, tramite le attività di laboratorio, svolge in aula le diverse fasi di lavoro in cui normalmente sono coinvolti i membri di un team di lavoro durante la progettazione di un prodotto di grafica. I project work interdisciplinari poi, coinvolgono lo studente in progetti complessi che consentono una più organica applicazione delle conoscenze acquisite nei principali insegnamenti avviati nel corso dell’anno. L’attività didattica, inoltre, è strutturata per poter accogliere al suo interno un certo numero di attività esterne e visite. Collaborazioni con aziende del settore e istituzioni anche all’interno della didattica.

TITOLI RILASCIATI

Al termine del secondo anno e dopo il superamento degli esami regionali si consegue la qualifica professionale ufficiale denominata: “DISEGNATORE D’INTERNI, GIARDINI E INDUSTRIAL DESIGN”

Al termine del terzo anno e dopo il superamento degli esami regionali si consegue la specializzazione professionale ufficiale denominata: “DISEGNATORE PROGETTISTA D’INTERNI, GIARDINI E INDUSTRIAL DESIGN”

E inoltre CERTIFICAZIONI AUTODESK per i software AutoCAD 2D – 3D - 3ds Max

A seguire si può accedere al corso di specializzazione in ARCHITETTURA VIRTUALE che, attraverso tutti gli strumenti informatici presenti sul mercato, consente di realizzare la grafica fotorealistica del progetto (d’interni, strutturale, d’esterni, di restauro architettonico, di ricostruzione archeologica) con sofisticate tecniche di modellazione, rendering e animazione fino alla realizzazione del video del progetto.

Tali qualifiche garantiscono una completa e professionale competenza nel settore dell’architettura d’interni, arredamento, architettura dei giardini ed industrial design sotto ogni ambito professionale, tecnico e culturale consentendo al termine del percorso formativo, la gestione autonoma della professione, ai massimi livelli.

SVILUPPO PROFESSIONALE

I PRINCIPALI CAMPI OPERATIVI

- progettazione d'interni per uso residenziale e per uso pubblico (uffici, negozi,centri commerciali, etc.)

- progettazione di allestimenti temporanei (mostre, esposizioni, etc.)

- progettazione di esterni per uso residenziale (terrazze, giardini, verde condominiale e piccoli parchi) e per uso pubblico (piazze, giardinetti, mercati, fiere, parcheggi all’aperto, verde annesso a scuole, uffici e banche) alberghi, ristoranti, impianti sportivi, verde interno

- progettazione d’industrial e furniture design per elementi d’arredo, cucine, bagni, componenti d’arredo urbano.

L’Istituto Quasar segnala periodicamente ai diplomati offerte di lavoro presso aziende del settore.

Ulteriori informazioni

Informazioni sul prezzo : Consultare il servizio Orientamento
Stage: STAGE PROFESSSIONALE presso studi professionali, aziende di produzione, vivai, aziende specializzate in allestimenti, attività commerciali di settore, pubbliche amministrazioni (terzo anno). Inoltre, l’Istituto Quasar segnala periodicamente, ai diplomati, offerte di lavoro presso aziende del settore, agenzie e studi professionali.
Alunni per classe: 20
Persona di contatto: Elisabetta Possenti

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto