La nuova direttiva europea 2010/31/UE

Corso Edifici a Energia Quasi Zero

BETA FORMAZIONE SRL
Online

179 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso intensivo
  • Livello intermedio
  • Online
  • 15 ore di studio
  • Durata:
    Flessible
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Alla lista dei percorsi formativi che Beta Formazione Srl ha pubblicato su emagister.it si è aggiunto anche il corso in Edifici a Energia quasi zero, rivolto ad architetti, ingegneri, geometri, periti e tecnici qualificati che desiderano approfondire le loro conoscenze sulla progettazione e la sperimentazione architettonica per la realizzazione di strutture dal consumo energetico decisamente ridotto.

Il corso, della durata complessiva di 15 ore, è stato ideato proprio tenendo in considerazione le esigenze dei professionisti a cui è indirizzato. La modalità e learning è stata scelta per lasciare agli allievi la totale libertà di organizzazione del proprio studio, in base ai loro impegni.

Con l’obiettivo di sviluppare le competenze progettuali in combinazione all’uso di sistemi innovativi e alle fonti energetiche alternative, il corso offrirà una panoramica completa, spaziando dall’ambito giuridico all’ambito tecnico, concentrandosi sul ruolo dell’esperto energetico.

Si partirà dalla direttiva europea 2010/31/UE, secondo cui tutte le nuove costruzioni dovranno essere a energia quasi zero entro il 31/12/2020, per poi passare al calcolo delle prestazioni termiche e del bilancio energetico degli edifici.

Si proseguirà con l’elaborazione del progetto architettonico dell’edificio a consumo quasi zero, basato su concetti di comfort termico, cogenerazione ed energie rinnovabili e con l’introduzione di sistemi di teleriscaldamento e teleraffreddamento. Il corso si concluderà con un modulo dedicato al recupero ambientale e alla riqualifica energetica del patrimonio edilizio già esistente.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Online

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Direttiva 2010/31/UE
Edifici consumo zero
Rendimento energetico edifici
Comfort termico
Cogenerazione
Teleriscaldamento
Teleraffreddamento
Energia rinnovabile
Energia pulita
Nuove fonti energia
Green energy
Energia naturale
Edifici fotovoltaico
Energia eolica
Energia termica
Edificio produce energia
Produrre energia
Edifici che non consumano
Calcolo bilancio energetico

Professori

Marianna Segreto
Marianna Segreto
Ingegnere Civile

Programma

Argomenti del corso

Quadro normativo
  • La direttiva europea 2010/31/UE
  • La normativa italiana e regionale
  • Le strategie di attuazione
Bilancio energetico dell’edificio
  • Le prestazioni termiche dei componenti di involucro
  • Ponti termici
  • Comfort termico, luminoso, igrometrico e acustico
Gli “edifici a consumo quasi zero” di nuova costruzione: elaborazione del progetto architettonico
  • Qualità dei materiali, tecnologie e sistemi costruttivi per Il comportamento passivo dell’edificio
  • Impianti a energia rinnovabile nell’edilizia civile: energia dal Sole, dall’Aria, dalla Terra e dal Fuoco
  • Le fonti energetiche convenzionali e la funzione integrativa nel bilancio energetico dell’edificio
  • Cogenerazione
  • Teleriscaldamento e telerinfrescamento urbano o collettivo
  • Le figure coinvolte e la progettazione integrata
Il recupero energetico-ambientale del patrimonio edilizio esistente: revisione del progetto architettonico
  • La riqualificazione dell’edilizia civile
  • La riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico e scolastico
Prospettive future: il ruolo dell’esperto energetico

Ulteriori informazioni

La nuova direttiva europea 2010/31/UE prevede che tutte le nuove costruzioni dovranno essere a energia quasi zero entro il 31/12/2020 (per i soli edifici pubblici la scadenza è anticipata al 31/12/2018): in altre parole, tutti i nuovi edifici dovranno essere autonomi dal punto di vista energetico e produrre tanta energia quanta ne consumano sul posto.

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto