Fotogiornalismo

Accademia Creativia
A Napoli

600 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Napoli
  • 40 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: fotogiornalismo.
Rivolto a: tutti.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Napoli
Via Melisurgo, 15, 80133, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

conoscenza fotografia digitale di base

Professori

Stefano Renna
Stefano Renna
Fotogiornalista

Stefano Renna nasce a Roma il 4 maggio del 1961, consegue il Diploma d’arte nel 1978 e la Maturitàd’Arte applicata nel 1980, prosegue il suo corso di studi alla Accademia di Belle Arti di Napoli e nel 1984 con la tesi “La realtà e l’immaginario” ottiene il diploma di Laurea con il massimo dei voti. Dopo due anni di docenze nelle scuole medie inferiori e superiori, oltre ai più recenti corsi e stage di fotografia digitale per la regione Campania, cerca di formare i giovani attraverso la sua esperienza professionale nel comunicare attraverso le immagini. Entra nel vivo della professione quando, nel 1986 inizia a collaborare per le pagine di cultura de il settimanale “Napoli Oggi”. Nel 1988 con la sua iscrizione all’ordine dei giornalisti, intraprende una serie di collaborazioni, tra cui ci piace ricordare il quotidiano del mattino “Ultimissime“ ed il “Giornale di Napoli“ diretti da Orazio Mazzoni, nella cui sede in via Diocleziano a Napoli avrà il suo primo ufficio fotografico presso un giornale. Nel 1988 fonda l’agenzia di servizi per l’editoria “studiorenna“ e oltre ai quotidiani locali e nazionali, inizia a corrispondere da Napoli per l’agenzia “Unitalpress“ di Milano distribuendo le sue foto ai settimanali ( Oggi, Gente, Visto, Top Girl, Epoca, Europeo, l’Espresso, Panorama e Sthern).Ha collaborato e collabora con quotidiani locali : Napoli Oggi ( 1984-1986 ), la Verità– Napoli più (1988-2009), Leggo, Il Roma, La Repubblica(redazione Napoli ), Charme, Epolis Il Napoli (2000-2010) e con le maggiori testate nazionali (il Giornale di Milano, Corriere della sera, la Repubblica) e periodici (Chi, Donna moderna, Visto). Nel 1998 fonda con altri colleghi la Agn.fotoreportersas, operante ancora oggi. Ad arricchire il suo lavoro per la fotografia, sempre rivolto al sociale e alla comunicazione, una lunga serie di esperienze, mostre e pubblicazioni

Programma

FOTOGRAFIA PROFESSIONALE DIGITALE E SUE APPLICAZIONI PER L'EDITORIA E LA STAMPA

L'immagine compone le parti essenziali della nostra vita, la gente è sempre più incalzata dall’immagine, il senso più sollecitato per l’uomo è la vista, l’immagine è di facile comprensione e accessibile a tutti, la sua caratteristica consiste nel rivolgersi all’emotività, non lascia tempo alla riflessione e al ragionamento.( Fotografia e informazione )

La fotografia (scrivere con la luce) può essere uno strumento utile per comporre la musica nel pentagramma della rappresentazione delle immagini e catturarle nel tempo. ( Fotografia come documento e testimonianza della nostra storia )

Quindi conoscerne i significati, la scienza esatta, le regole, il gusto, l'estetica, la cultura che la lega alla nostra storia, ci aiuta a proteggerla dall’approssimazione e la superficialità con cui si scelgono le note dei brani della nostra vita.

L’utilizzo della fotografia in tutti gli strati consente di parlare attraverso la sua presunta imparziale capacità di espressione a tutti senza distinzione. ( Fotografia e comunicazione )

Il carattere dell’immagine può essere plasmato però dalla capacità dell’operatore, ( Fotografia e formazione ) ed è per questo che nel soddisfare le richieste della committenza, ( fotografi e committenza ) la fotografia è diventata anche uno strumento che può condizionare le idee e formare il comportamento. ( Fotografia nel sociale )

Obiettivo:

Quello che ci si propone di fare, in fondo, è una scelta di approfondimento per noi e per quelli che parteciperanno al “progetto corso”, chiamato così unicamente per creare un attenzione maggiore nei futuri fruitori, anche se nel panorama di intenti, si prevede di dar vita a dei gruppi di formazione e specializzazione, prevalentemente composti da giovani e da tutti quelli che nutrono una sincera passione per la fotografia ( sempre in eterno declino , ma altrettanto tesa nel rivalutarsi con la conoscenza della propria storia e delle applicazioni innovative con cui oggi si confronta ).

Metodologia:

L’esperienza del professionista della fotografia in soccorso agli allievi per la conoscenza e la formazione professionale.

Accompagnato dall’esperienza e dal lavoro pluriennale del docente/ professionista che opera nel campo dell’informazione visiva e della fotografia, l’allievo sperimenterà attraverso applicazioni pratico/teoriche di ripresa, il suo livello di conoscenza della ripresa fotografica e di post produzione e a riconoscere le proprie capacità espressive partendo dal proprio lavoro già realizzato prendendo visione del portfolio immagini e/o sviluppando dei temi fotografici al fine di acquisire una buona preparazione teorica e pratica.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto