Il Mediatore Culturale in Chiave Informatica

Sana Srl
A Frosinone

4.900 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Frosinone
  • 200 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Quest’intervento vuole formare la figura del mediatore culturale ossia la figura di riferimento per enti pubblici e privati che quotidianamente si trovano ad affrontare problemi di integrazione con un utenza straniera sempre maggiore, con cui sono molto evidenti le numerose difficoltà di natura linguistica e culturale.
Rivolto a: Diplomati E Occupati.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Frosinone
Via Lecce 21, 03100, Frosinone, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Diploma di maturità e scuola superiore. Per i possessori di diploma di scuola secondaria superiore è necessario essere occupati.

Programma

Obiettivi
Quest’intervento vuole formare la figura del mediatore culturale ossia la figura di riferimento per enti pubblici e privati che quotidianamente si trovano ad affrontare problemi di integrazione con un utenza straniera sempre maggiore, con cui sono molto evidenti le numerose difficoltà di natura linguistica e culturale.

Contenuti
Il progetto è strutturato con i seguenti moduli:
  • Mod 1 Cultura medio orientale e del basso Mediterraneo 24h
  • Mod 2 Studio della lingua araba 62h
  • Mod 3 Tecnologie informatiche 42h
  • Mod 4 Technical English 30h
  • Mod 5 Metodologie e strategie di comunicazione 30h
  • Mod 6 D.Lgs. 626/94 12h Totale ore dell’azione 200 h Il primo modulo “Cultura medio orientale e del basso Mediterraneo” è composto da tre unità didattiche: Storia ed evoluzione dei popoli medio orientali e del basso Mediterraneo - Legislazione di base – Religioni. A fine modulo è prevista una verifica delle competenze acquisite. Il secondo modulo “Studio della lingua araba” è composto da tre unità didattiche: Alfabeto - Modalità di lettura e di scrittura - Esercizi di ascolto e di lettura. Il terzo modulo “Tecnologie informatiche” è composto da sei unità didattiche: programma di scrittura – il foglio elettronico – reti ed internet – il motore di ricerca – realizzazione di mappe concettuali mediante siti ufficiali. Il quarto modulo “Technical English” è un modulo di competenza trasversale: saranno presentate ai discenti competenze linguistiche volte alla comprensione ed analisi di testi specialistici sulla comunicazione dando particolare rilevo alla terminologia tecnica. Il quinto modulo “Metodologie e strategie di comunicazione” è composto da sei unità didattiche: Relazione con lo straniero - Stili di comportamento - Stili di relazione - Le principali teorie pedagogiche - L’operatore psico-pedagogico - Le intelligenze multiple secondo Gardner Howard. Il sesto modulo è il modulo obbligatorio per l’applicazione del D.Lgs. 626/94 L’efficacia dell’insegnamento impartito sarà valutata attraverso la discussione in aula.
  • Tale intervento sarà suddiviso in 6 parti:
  • la prima parte prevede la conoscenza di cenni fondamentali concernenti la cultura, la storia e l’evoluzione dei popoli del basso mediterraneo e del medio oriente con le loro religioni e la loro legislazione;
  • la seconda parte fornisce le competenze per la comprensione della lingua araba, l’alfabeto e le modalità di lettura, di scrittura e di ascolto.
  • La terza parte fornisce le competenze dell’informatica di base ai fini dell'integrazione con gli stranieri, attraverso l’uso di software di comunicazione, elaborazioni di mappe concettuali, attività di ricerca mediante gli strumenti in rete.
  • La quarta parte prevede lo studio della lingua trasversale inglese ai fini della migliore competenza nell’utilizzo di internet e dei software.
  • La quinta parte prevede le conoscenze e l’uso di metodologie e strategie che mirano al potenziamento del rapporto nei confronti dei drop out. Il completamento della formazione avverrà con l’acquisizione di competenze sulla conoscenza della sicurezza e prevenzione sul lavoro. Seguirà un esame valutativo interno delle competenze acquisite.
Risultati attesi
L’intervento predisposto mira: al recupero degli stranieri che vivono la condizione di drop out; alla piena integrazione tra italiani e stranieri; alla formazione di figure di riferimento facenti funzioni di mediatore tra famiglie e strutture pubbliche e private; alla realizzazione di modalità di comunicazione tra persone di diversa estrazione culturale; alla formazione di mediatori esperti nell’uso dell’informatica;al potenziamento della comunicazione attraverso l’uso delle nuove tecnologie.

Modalità di valutazione competenze in uscita
Le competenze in uscita verranno valutate attraverso un test finale costituito da una prova scritta, in cui si proporranno al discente delle domande riguardanti i concetti fondamentali affrontati in aula e da un colloquio orale che verterà sull’intero programma del corso. Inoltre in itinere saranno somministrati test di valutazione parziali.

Metodologie formative utilizzate
Le lezioni saranno frontali e l’apprendimento utilizzerà metodologie didattiche induttive, deduttive, di apprendimento per scoperta e di analisi degli errori comuni, riducendo al minimo il ricorso alla mera esposizione degli argomenti.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto