Il Team Building e il Circuit Bending

Eventlab - Downingstreet Srl
A Roma

400 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laboratorio
  • Roma
  • Durata:
    1 Giorno
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso utilizza la tecnica creativa del Circuit Bending per introdurre il delicato argomento delle dinamiche collaborative di gruppo: dalla motivazione personale all'organizzazione delle proprie capacità creative, dal raggiungimento degli obiettivi alla gestione organizzata del tempo.
Rivolto a: Musicisti, dj, appassionati della musica elettronica e della musica sperimentale.Per meglio mettere in pratica le nozioni di creatività e team building il corso propone un'esercitazione sul Circuit Bending, che preveda la trasformazione di vecchi giocattoli in macchine sonore.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

con: Circuitbend.it
dove
: Roma
quando
: giugno 2010

Il continuo evolversi dello scenario nella vita lavorativa e i rapidi mutamenti degli ultimi anni, hanno fatto sorgere la necessità di adottare strumenti di supporto che agevolano il cambiamento e creano processi di crescita costanti nei singoli così come nelle organizzazioni.
Il corso utilizza la tecnica creativa del Circuit Bending per introdurre il delicato argomento delle dinamiche collaborative di gruppo: dalla motivazione personale all’organizzazione delle proprie capacità creative, dal raggiungimento degli obiettivi alla gestione organizzata del tempo.

Cosa è il Circuit Bending

Il circuit bending (“piegare il circuito”) è l’arte di creare corto circuiti nei sistemi di comuni giocattoli, tastiere, radio, e strumenti elettronici, allo scopo di creare nuovi e unici strumenti musicali.

La sua storia

Reed Ghazala, a metà degli anni ‘60, è stato colui che casualmente ha scoperto la sorprendente forza creativa che un corto circuito può generare, un potere che può trasportare il potenziale di performance di elettronica audio in un universo alieno del suono e della funzione. Nel corso dei successivi 30 anni questa tecnica eccezionale, ha dato un assortimento stupefacente di dispositivi il cui peculiare sistema di voce sonoro non suggerisce solo un Instrumentarium nuovo, ma il risveglio di una forma d'arte in possesso di particolari procedure e sensibilità. Un modo inventivo di creare e catturare i suoni più remoti e nascosti di giocattoli e strumenti musicali elettronici per poter dar vita ad un nuovo modo di crearsi i proprio strumenti originali, concependo la sperimentazione elettronica in una maniere del tutto inusuale.

Obiettivi del corso

Il corso è suddiviso in due parti: la mattina è dedicata alla parte teorica, incentrata sulle dinamiche del team building, e una parte pomeridiana che, introdotta la tecnica del Circuit Bending, intende:

• accrescere la motivazione e l’assunzione di responsabilità

• lavorare sulle resistenze al cambiamento

• fornire strumenti e metodi per lo sviluppo organizzato personale e di gruppo

• provocare un continuo processo di apprendimento e trasformazione delle proprie conoscenze in reali capacità operative

• sviluppare l’orientamento al problem solving, all’azione e alla focalizzazione

IL PROJECT WORK

Per meglio mettere in pratica le nozioni di creatività e team building il corso propone un’esercitazione sul Circuit Bending, che preveda la trasformazione di vecchi giocattoli in macchine sonore.

INSEGNAMENTI
Il piano del corso in sintesi

MODULO I - IL TEAMBUILDING
La motivazione personale e la creatività come espressione del sé
Strumenti organizzativi e gestione del tempo
Tecniche di problem solving
Il lavoro manuale come terapia
Cos’è il Circuit Bending?
L’”anti-teoria” di Reed Gazala

Mattina: 9.30 – 13.30

MODULO II - IL CIRCUIT BENDING

Nozioni di base di elettronica: le parti di un circuito
La tecnica della saldatura
La ricerca del prodotto, come trovare le parti a buon mercato
Come lavorare con materiali d’epoca

Pomeriggio dalle 14.30 alle 15.30

Esercitazione

dalle 15.30 alle 19.30

Dotazioni tecniche
Lista materiale per partecipare:


- un buon saldatore da 40-60 Watt con la punta il piu' sottile possibile, provvisto di appoggio
- stagno 0,8 mm
- serie di cacciaviti a stella per viti di piccolo diametro.
- giocattoli, radio, strumenti musicali, effetti a pedale A PILE
- trapano con punte piccolo diametro
- un piccolo sistema di amplificazione a batterie ad uso “monitor audio personale”(facoltativo)
- materiale elettronico ( A PERSONA):

• 1-2(uno/due) switch ad 1 posizione on/off
• 1(un) pulsante on/off momentaneo
• 1(un) potenziometro 100k o 470k o 1Mohm,
• Resistenze varie(es. 1k,10k,100k, ecc..)
• 1 (una) uscita jack (femmina) audio ¼” e/o 1/8”
• cavi “ a coccodrillo” per collegamenti nei circuiti.