Infermieristica

Università degli Studi di Udine
A Udine

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Udine
Descrizione

Dipartimento di riferimento del corso: Dipartimento di scienze mediche e BiologicheL’offerta didattica dell'Università di Udine si distingue per i suoi corsi legati allo sviluppo della società e delle nuove professioni. L’ateneo di Udine offre, inoltre, la Scuola Superiore, istituto d’eccellenza per il conseguimento della laurea magistrale, cui accedono per concorso i migliori studenti italiani e stranieri.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Udine
Via Palladio 8, 33100, Udine, Italia
Visualizza mappa

Programma

Dipartimento di riferimento del corso: Dipartimento di scienze mediche e Biologiche

 

Obiettivi formativi

Il corso di laurea in Infermieristica è istituito presso la facoltà di Medicina e chirurgia nelle sedi di Udine e Pordenone.

Il corso ha la finalità di formare un infermiere responsabile dell’assistenza infermieristica in grado di valutare e gestire, in autonomia, i bisogni di assistenza infermieristica delle persone e della collettività e, in collaborazione con altri operatori, i problemi di salute che hanno bisogno di un apporto multiprofessionale.

Al termine del triennio, il laureato è in grado di pianificare e gestire interventi assistenziali curativi, riabilitativi, palliativi ed educativi, ai singoli e nell’ambito della comunità; è inoltre in grado di intervenire con strategie di natura tecnica, educativa e relazionale.

Le competenze infermieristiche avanzate, da impiegare in specifici ambiti clinici e organizzativi, possono essere acquisite con percorsi successivi alla laurea triennale, quali la Laurea Specialistica in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche ed i Master di 1° e 2° livello.

Il corso di laurea è organizzato in attività formative d’aula e di apprendimento dall’esperienza. In aula lo studente, attraverso insegnamenti di specifici settori scientifico-disciplinari organizzati in corsi integrati, acquisisce conoscenze finalizzate alla gestione dei problemi di assistenza infermieristica dei pazienti.

Durante l’esperienza di apprendimento clinico, impara a valutare e gestire i problemi di pertinenza infermieristica utilizzando le conoscenze acquisite nella didattica d’aula e di laboratorio.

Il corso di studio prevede lezioni e attività pratiche (laboratori, tirocini, tutorato individuale, lavori di gruppo) e di studio individuale. Durante il triennio, ciascuno studente può contare su tutor clinici che lo accompagnano nell’apprendimento dall’esperienza e su uno o più tutor didattici che lo accompagnano nell’intero percorso formativo. Le sedi propongono annualmente seminari su problematiche sanitarie rilevanti o emergenti, o altri specifici argomenti di conoscenza trattati da esperti e finalizzati a maturare un’ampia ed aggiornata competenza professionale. I tirocini opzionali sono parte delle attività a scelta dello studente.

Il corso di laurea è parte attiva di una rete internazionale di cooperazione interuniversitaria europea denominata Florence Network.

http://www.moveonnet.eu/directory/network/members?id=FLORENCE

Sono attivati scambi di studenti e docenti tra università. Gli studenti possono effettuare apprendimenti in altre sedi europee tramite i programmi Erasmus Placement.

Il corso di laurea prepara infermieri in grado di:

- accertare i bisogni di assistenza delle persone, identificando le alterazioni biologiche, psicologiche, sociali e spirituali della persona determinate dalla malattia e che hanno influenza sulle sue capacità di autocura;

- accertare i bisogni di assistenza infermieristica della famiglia, delle persone di riferimento dell’assistito o della collettività;

- pianificare, gestire e documentare l’assistenza infermieristica alla persona e ad un gruppo di persone nei diversi contesti di cura (domicilio, residenze, ospedale) valutando i risultati raggiunti e attivando strategie di continuità delle cure;

- monitorare e gestire con strategie preventive i rischi del paziente, compresi i correlati al quadro clinico e/o ai bisogni compromessi;

- attivare interventi di relazione ed educazione terapeutica nella presa in carico di persone con problemi con l’obiettivo di sviluppare capacità di auto-cura;

- gestire gli operatori di supporto all’assistenza e integrare il proprio intervento con quello di altri operatori presenti nel contesto di cura sulla base dei diversi profili di competenza;

- applicare gli interventi diagnostico-terapeutici prescritti dal medico, gestendo la preparazione del paziente, l’esecuzione degli atti sulla base delle evidenze, il monitoraggio degli effetti attesi e di quelli indesiderati;

- partecipare al dibattito sulle problematiche etiche in sanità;

- esprimere un approccio critico alla pratica assistenziale ricercando nella letteratura le evidenze che la supportano o la pongono in discussione;

- aggiornarsi e autoformarsi per mantenere elevate le proprie competenze professionali in relazione all’evoluzione delle conoscenze infermieristiche e dei bisogni degli utenti al fine di garantire un’assistenza infermieristica di qualità.

Sbocchi professionali

L’esame finale abilita all’esercizio professionale di infermiere responsabile dell’assistenza generale infermieristica, previa iscrizione all’Albo professionale. Le competenze sono pertinenti alla gestione dei problemi prioritari di salute dei singoli e della collettività. L’Infermiere laureato esercita l’attività alle dipendenze di aziende sanitarie, ospedaliere, residenze sanitarie, istituti di ricovero, altre strutture pubbliche e private o in regime libero professionale come singolo e/o associato. Trova occupazione in Italia, nell’ambito della Comunità Economica Europea e in tutti i Paesi del mondo in cui è riconosciuta l’equipollenza.

L’infermiere laureato, anche attraverso percorsi di formazione post laurea, può:

- lavorare in qualsiasi contesto di cura assumendo la responsabilità dell’assistenza generale infermieristica, esprimendo competenze cliniche, relazionali, tecniche e diventando un punto di riferimento importante nell’educazione del paziente applicando strategie di sviluppo della salute e dell’autocura così come indicato dall’Organizzazione Mondiale alla Sanità.

- assumere la funzione di infermiere di comunità, di distretto o territorio lavorando in autonomia e in forte integrazione con altri operatori sanitari per lo sviluppo di un progetto di presa in carico della persona che ha problemi di salute, nel suo contesto di vita.

- svolgere il ruolo di tutor di altri studenti o infermieri non esperti, di docente per le discipline professionalizzanti in ambito universitario e non, e partecipare attivamente al miglioramento dell’assistenza infermieristica lavorando in gruppi di lavoro, di progetto o di ricerca.

- sviluppare ulteriormente la sua formazione nel campo della clinica, della ricerca della formazione e dell’organizzazione. Il personale appartenente alle professioni sanitarie può occupare diversificate posizioni, quali:

- professionisti con diploma di laurea o titoli equipollenti;

- professionisti coordinatori in possesso del Master universitario di 1° livello in Management;ù

- professionisti specialisti in possesso del Master universitario di 1° livello per le funzioni specialistiche;

- professionisti dirigenti in possesso di laurea specialistica.

 

Se sei già iscritto al corso di laurea: informazioni su orari, programmi e didattica

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto