3° Convegno

Insegnare e apprendere la Matematica

Centro Studi Erickson
A Rimini

244 
Preferisci chiamare subito il centro?
04619... Leggi tutto

Informazione importanti

  • Evento
  • Livello intermedio
  • Rimini
  • 15 ore di lezione
  • Durata:
    2 Giorni
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Sono previste due sessioni plenarie e 20 Workshop di approfondimento. L'opportunità di partecipare a più workshop permetterà ad ogni iscritto di costruire un percorso personalizzato in base alla propria professione, ai singoli interessi e agli specifici bisogni formativi.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Rimini
via della fiera 23, Rimini, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il convegno consentirà ai partecipanti di acquisire conoscenze e competenze in relazione a: - I meccanismi di base dell'apprendimento dei numeri e del calcolo - l'individuazione delle difficoltà di apprendimento in matematica - l'impostazione di interventi didattici e trattamenti riabilitativi efficaci.

· A chi è diretto?

Il convegno è dedicato a tutti coloro che intendono specializzarsi e approfondire il tema della matematica soprattutto per quanto riguarda la didattica della matematica e i problemi di apprendimento nella matematica.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Il Centro Studi Erickson realizza oltre 100 corsi di formazione ogni anno e 2 convegni internazionali. Il Centro Studi Erickson opera da oltre 30 anni nel campo della formazione e della ricerca scientifica.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Dopo aver chiesto informazioni sarai ricontattato via e-mail e ti saranno fornite tutte le informazioni utili per partecipare al convegno.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Matematica e scienze
Matematica
Matematica applicata
Matematica quantistica
Geometria
Didattica
Didattica della matematica
Insegnamento di scuola elementare
Insegnamento di scuola media
Scuola primaria
Scuola secondaria
Scuola digitale
Calcolo
Calcolo numerico

Professori

Camillo Bortolato
Camillo Bortolato
Docente

Ideatore del Metodo Analogico Intuitivo e insegnante di scuola primaria, Treviso. Pedagogista e insegnante. Affianca da molti anni alla didattica un’intensa attività di ricerca sulle metodologie e sugli strumenti di insegnamento della matematica.

Daniela Lucangeli
Daniela Lucangeli
Dott.ssa

Programma

Presentazione
«Le conoscenze matematiche contribuiscono alla formazione culturale delle persone e delle comunità, sviluppando le capacità di mettere in stretto rapporto il “pensare” e il “fare” e offrendo strumenti adatti a percepire, interpretare e collegare tra loro fenomeni naturali, concetti e artefatti costruiti dall'uomo, eventi quotidiani. In particolare, la matematica dà strumenti per la descrizione scientifica del mondo e per affrontare problemi utili nella vita quotidiana; contribuisce a sviluppare la capacità di comunicare e discutere, di argomentare in modo corretto, di comprendere i punti di vista e le argomentazioni degli altri».

Le Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d’istruzione (MIUR, 2012) ben evidenziano come la matematica, quale elemento essenziale della cultura, possa fornire fin dai primi anni della formazione dell'individuo utili e adeguati strumenti di pensiero e di azione. L'insegnamento della matematica quindi non è da considerarsi a sé stante, ma s'inserisce all'interno di un processo globale di crescita, contribuendo al raggiungimento di obiettivi educativi generali.

Partendo da tale presupposto, durante questa terza edizione del Convegno saranno presentate le più recenti novità provenienti dalla ricerca scientifica e approfondite a livello teorico e pratico le varie proposte didattiche per l’insegnamento-apprendimento di questa disciplina.

Verrà inoltre dedicato ampio spazio all'individuazione tempestiva delle difficoltà matematiche e al conseguente progetto di intervento educativo-didattico personalizzato in base ai reali bisogni dell'alunno in difficoltà.

Grazie agli interventi nelle sessioni plenarie e nei workshop da parte dei diversi esperti, verranno messi in luce differenti punti di vista, offrendo così gli spunti per un confronto aperto a molteplici prospettive in un'ottica di reciproca complementarietà.

Struttura

Saranno previste 2 sessioni plenarie e 20 workshop di approfondimento per un totale di 15 ore di formazione. L’opportunità di partecipare a più workshop permetterà ad ogni iscritto di costruire un percorso personalizzato in base alla propria professione, ai singoli interessi e agli specifici bisogni formativi.

Obiettivi

Il Convegno consentirà ai partecipanti di acquisire conoscenze e competenze in relazione a:

  • i meccanismi di base dell'apprendimento dei numeri e del calcolo;
  • l'individuazione delle difficoltà di apprendimento in matematica;
  • l'impostazione di interventi didattici e trattamenti riabilitativi efficaci.

Hanno già confermato la loro partecipazione:

  • Andrea Biancardi (Università di Bologna)
  • Giorgio Bolondi (Università di Bologna)
  • Camillo Bortolato (Ideatore del metodo analogico intuitivo e insegnante di scuola primaria, Treviso)
  • Anna Cerasoli (Scrittrice di libri matematici per bambini e ragazzi)
  • Daniela Lucangeli (Università di Padova)
  • Nicla Panciera (Center for Mind/Brain Sciences, Università di Trento)
  • Carlo Tomasetto (Dipartimento di Psicologia, Università di Bologna)
  • Giorgio Vallortigara (Direttore CIMeC, Università di Trento)
  • Rosetta Zan (Dipartimento di Matematica, Università di Pisa)

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto