Kung Fu

Gruppo Indaco
A Velletri

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Per bambini
  • Velletri
Descrizione

Obiettivo del corso: Il Kung Fu aiuta indubbiamente a forgiare il fisico e a temprare lo spirito. Rapportato ai bambini, dal punto di vista fisico, l'arte marziale cinese serve a capire e sentire il proprio corpo, imparare il contatto con i propri compagni, aumentando la coordinazione e la coscienza del movimento.
Rivolto a: Rivolto ai bambini.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Velletri
VIa Colle Ottone Basso 70, 00049, Roma, Italia

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno.

Programma

Il Kung Fu, l'arte marziale tradizionale dell'Antica Cina, così come è nata migliaia di anni fa, ancora oggi è considerata una Via e un metodo per imparare a combattere e per vivere bene.

Il Kung Fu è antichissimo: le prime fonti risalgono al 2700 a.C., quando il leggendario Imperatore Giallo, Huang Di, propose le prime forme di combattimento a mani nude e con le armi paragonabili ad una danza rituale tra un demone e un eroe della mitologia.

In seguito tanti grandi personaggi, ma soprattutto tantissimi uomini semplici, hanno dato vita alle vicende del Kung Fu vero, imperniato di conoscenze mediche e non solo marziali, influenzato da concezioni filosofiche e fantastiche. Così passando per Bodhidharma (Ta Mo), per i vari monasteri taoisti e buddisti, lasciandosi ispirare dal Taoismo e dal Buddhismo, oltre alle innumerevoli illuminazioni di Maestri ed eremiti, il Kung Fu è diventato un'arte millenaria, una filosofia di vita, un metodo infallibile di combattimento e di prevenzione della salute.

Chi decide di intraprendere questo cammino dovrà imparare, tra le altre cose, il controllo e l'autodisciplina, il rispetto e l'umiltà. E' una pratica che ci rende consapevoli del nostro corpo, delle nostre emozioni e dei nostri limiti, e che ci insegna a gestire tutto questo, a sacrificarci in silenzio, ad andare oltre.
Per i bambini che entrano in contatto con questa dimensione dell'arte marziale, il Kung Fu diviene una vera e propria scuola di vita, che li prepara ad affrontare con maggiore serenità e fiducia il mondo di fuori, le relazioni con i pari e con gli adulti e in attesa delle difficoltà della vita.

La linea da seguire nell'insegnare ai bambini è rappresentata da una curva sinuosa, a tratti dritta e decisa, a tratti piena di curve, con picchi e discese. Insegnare un'arte marziale come il Kung Fu tradizionale ai bambini necessita una linea di condotta ovviamente un po' diversa rispetto a quella seguita per gli adulti, ma senza "sottovalutarli". Il rigore, la disciplina, il rispetto sono insegnati allo stesso modo, l'arte è la stessa, quindi viene insegnata rispettando i canoni, ma...,e questo è un passo importante, cercando in ogni momento della lezione o dell'esercizio, di "catturarli": un gesto, un sorriso, un gioco nell'esercizio...,tutto a volte deve essere adattato e stravolto completamente.

Insegnando un'arte marziale complessa come il Kung Fu ai bambini, il primo e fondamentale scopo è quello di far sentire sulla loro pelle il profumo di un'arte millenaria che, dietro i movimenti visti fare da eroi virtuali o immaginari, li aiuta a tirare fuori lati del carattere nascosti, li aiuta a porsi verso se stessi e verso gli altri con maggiore fiducia.

Dal punto di vista interiore, il Kung Fu fa leva sull'autostima. Elevare il proprio spirito senza perdere mai d'occhio il rispetto primario e indispensabile verso gli altri. Non c'è competizione, non c'è confronto agonistico nella scuola tradizionale: si insegna al bambino e al praticante adulto ad usare il Kung Fu per migliorare se stesso: carattere e fisico, e il proprio vivere sociale.

L'autostima cresce in maniera graduale e decisa insieme. E' bello immaginare la scena del piccolo aspirante artista marziale che entra nella scuola di Kung Fu dove il suo futuro istruttore sta già insegnando: lo vede muoversi veloce, deciso, lo vede plasmare il proprio corpo secondo ritmi ben scanditi e diversi, a volte veloce e potente, a volte lento e flessuoso..."Non ci riuscirò mai", si dice esterrefatto. E invece, giorno dopo giorno, quella forma in movimento se la vede plasmare addosso, come una seconda pelle, attraverso esercizi duri e morbidi, e l'allenamento con i propri compagni. La sua autostima si attiva e cresce ma, fino ad un limite importante, determinato sempre dal suo istruttore, e cioè quello di far crescere il proprio carattere con umiltà e rispetto verso se stesso e verso gli altri.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto