Laboratorio di Giornalismo

Medinapoli
A Napoli

350 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

Descrizione

Obiettivo del corso: Introduzione all'attività giornalistica.
Rivolto a: Tutti coloro che vogliano acquisire i primi strumenti per l'attività di giornalista e di addetto stampa.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Napoli
via Sedile di Porto, 55, 80136, Napoli, Italia
Visualizza mappa
Consultare
Napoli
Corso Umberto I, 311, 80138, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Diploma di scuola superiore

Programma

OBIETTIVI DEL CORSO
Viviamo un tempo in cui molteplici sono le fonti di informazione e i mezzi per trasmetterle. La professione del giornalista sta cambiando radicalmente e va inquadrata in un ambito evoluto destinato a mutare anche le forme di accesso alla professione.
Il nostro corso si pone l’obiettivo di:
- offrire a giovani giornalisti ed aspiranti pubblicisti l’opportunità di cimentarsi nella realizzazione di un giornale nuovo, al di fuori degli schemi della comunicazione tradizionale;
- offrire al candidato primi strumenti per l’inserimento nel mondo del lavoro settoriale
- fornire una formazione introduttiva sulle differenti tecniche dell’informazione giornalistica e della comunicazione in senso lato
- offrire l’opportunità di apprendere linguaggi e tecniche attuali di scrittura con cui si veicola l’informazione attraverso i media

METODOLOGIA DIDATTICA
Il corsista sarà messo nelle condizioni teoriche e pratiche di comprendere il linguaggio giornalistico di carta stampata quotidiana e periodica attraverso la simulazione della vita di redazione che spazia dalla rassegna stampa all’organizzazione del “timone”, dalla ricerca delle informazioni al rispetto dei tempi di redazione. Oggetto di studio anche l’impaginazione del giornale, l’organigramma redazionale, le rotazioni dei turni di lavoro, come si scrive un articolo, la verifica delle fonti giornalistiche, la punteggiatura, come si realizza un’intervista, come si batte un comunicato stampa, come si segue una conferenza stampa, come si titola un pezzo.

ARTICOLAZIONE
L’attività del laboratorio è articolata come segue:
- 2 Moduli per complessive 24 ore di lezione;
- 2 Laboratori per complessive 12 ore di lezione di attività pratica
Totale ore didattica (lezioni + laboratorio) = 36
In dipendenza delle esigenze della classe di partecipanti, potranno essere, inoltre, previste altre attività di approfondimento, a completamento di quella più strettamente didattica, quali visite, incontri, eventi, seminari.

A CHI E’ RIVOLTO
Chiunque voglia acquisire i primi fondamenti dell’attività giornalistica

PERIODO DI REALIZZAZIONE
APRILE - GIUGNO 2010
(le lezioni si terranno ogni lunedì e giovedì, dalle ore 15 alle 17, salvo spostamenti che verranno preventivamente comunicati)

SEDE DEL CORSO
CIDE - Corso Umberto I, 311 . 80136 NAPOLI

Modalità di iscrizione
Per iscriversi al Laboratorio di giornalismo e tecniche editoriali MediNapoli è necessario far pervenire a mezzo fax, posta, e-mail o presso la sede del corso, la domanda di partecipazione. Contattaci all\'indirizzo specificando nell\'oggetto la richiesta di informazioni sul corso.

PROGRAMMA
Modulo 1 – Corso di Editing
a) teoria dell’editing;
b) la punteggiatura come “bene primario”;
c) grammatica e sintassi corrette;
d) il lessico;
e) definizione formale del testo;
Ogni lezione (2 ore) prevede una parte prettamente teorica seguita da un’esercitazione pratica sugli argomenti affrontati durante la lezione stessa.

Laboratorio di editing – Riepilogo ed esercitazione finale

Modulo 2 – Introduzione al giornalismo
Breve introduzione al giornalismo – Carta Stampata – Free Press
Organizzazione di una redazione
a) l’attività giornalistica nel sistema italiano – le leggi che regolano il sistema del giornalismo (legge sulla stampa del ’48, legge del ’63 che ha istituito l’Ordine professionale, ecc.) – l’ordinamento dell’attività giornalistica (art. 21 della Costituzione – legge 1963 che ha istituito l’Albo dei giornalisti – Professionisti, pubblicisti, free lance – modalità di accesso all’albo – contratto di lavoro)
b) etica e deontologia: la concezione alla base del giornalismo – Quarto potere o cane da guardia? – Le norme della deontologia (art. 2 della legge n.69, Carta di Treviso, Carta dei doveri, codice deontologico previsto dalla legge del 1996 sulla privacy) – procedimento disciplinare e sanzioni – etica e responsabilità
c) la carta stampata: nascita e morte delle testate di carta – organizzazione del lavoro redazionale – dipendenza dalla pubblicità e caratteristiche del mercato – concorrenza con la tv e con gli altri mezzi di comunicazione di massa – sviluppo dei quotidiani gratuiti)
a) mercato dei free press
b) evoluzione della stampa tradizionale
c) agenzie e fondi di informazione: agenzie di stampa e loro evoluzione – pluralità delle fonti nel quadro di un’informazione più libera e veritiera – rapporto fra giornalista e la sua fonte;
d) il sistema radiotelevisivo
e) l’ufficio stampa: organizzazione di un ufficio stampa – attività e tipologie di prodotti – le figure professionali dell’ufficio stampa: l’addetto stampa, il portavoce e il capoufficio stampa – i compiti dell’ufficio stampa alla luce della nuova legge sull’attività di informazione e comunicazione delle pubbliche amministrazioni
f) Internet e la comunicazione on line: lo sviluppo delle reti informatiche e le nuove prospettive – i giornali on line: storia, presente e futuro – i blog

Modulo 3 - Laboratorio di giornalismo
Come si tratta una notizia nei suoi diversi generi - come si scrive un articolo – verifica delle fonti giornalistiche – tecniche di punteggiatura – gli errori da evitare – come si realizza un’intervista – come si batte un comunicato stampa – come si titola un pezzo – come si cerca un’informazione – gestione della rassegna stampa – organizzazione del Timone – analisi della struttura di un giornale – come si impagina un giornale – l’organigramma di una redazione e sua organizzazione

Verrà fornito materiale didattico

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 12

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto