Corso attualmente non disponibile

Mediatore culturale

Selform Consulting srl
A Aversa ()

Chiedi il prezzo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazioni importanti

  • Corso
  • 600 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Apprendere la professione di mediatore culturale.
Rivolto a: Consultare con il centro.

Informazioni importanti

Domande più frequenti

· Requisiti

Requisito di accesso al corso è il possesso del diploma di scuola media superiore.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

DESCRIZIONE PROFILO Il mediatore culturale è un operatore che svolge essenzialmente una funzione “ponte” tra gli immigrati stranieri e i cittadini dei Paesi ospitanti. In un territorio come l’Italia, divenuto ormai meta di molti stranieri in cerca di occupazione, l’attività del mediatore gioca un ruolo fondamentale in quanto uno dei suoi compiti è quello di facilitare i rapporti tra le istituzioni e i servizi offerti dal Paese di accoglienza e le famiglie di immigrati, attraverso soprattutto la rimozione delle barriere linguistico-comunicative, grazie all’acquisizione di competenze specifiche finalizzate a meglio interpretare i bisogni degli stranieri.Al fine di svolgere al meglio il compito che gli è stato affidato, il mediatore culturale deve possedere una conoscenza approfondita della lingua e della cultura non soltanto del territorio in cui si trova ad operare, ma anche di quella propria dei Paesi di provenienza degli immigrati. In generale è necessaria da parte sua, la conoscenza del settore giuridico amministrativo, ossia della legislazione italiana - specie in materia di immigrazione - e le sue modalità di attuazione. Non meno importante è la conoscenza dei settori sanitario ed educativo. Infine, il mediatore culturale, ha una buona predisposizione alle relazioni umane, elevate capacità di comunicazione, buona conoscenza delle tecniche di comunicazione, animazione, conduzione dei gruppi e risoluzione dei conflitti e doti di riservatezza.SBOCCHI OCCUPAZIONALI Il mediatore culturale può essere impiegato in diversi settori:
  • pubblica amministrazione: anagrafe, uffici di relazione con il pubblico, centri per l'impiego, uffici speciali per l'immigrazione;
  • settore socio - sanitario: consultori, servizi di informazione socio-sanitaria; ­
  • servizi per l'integrazione: integrazione socio-culturale, mediazione abitativa, corsi per l'apprendimento della lingua, , servizi per l'integrazione tra "autoctoni" e immigrati;
  • strutture socio-assistenziali pubbliche e private: centri di prima accoglienza, servizi di sostegno extracarcerari.
ATTESTATO FINALEAl termine del corso con esame, il formato conseguirà un attestato di qualifica professionale riconosciuto dalla Regione Campania ai sensi della legge n. 19/87

Successi del Centro


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto