Medical biotechnologies

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro
A Vercelli

2001-3000
Chiedi informazioni a un consulente Emagister
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Laurea magistrale
Inizio Vercelli
Durata Flessible
Inizio lezioni 01/10/2017
  • Laurea magistrale
  • Vercelli
  • Durata:
    Flessible
  • Inizio lezioni:
    01/10/2017
Descrizione

This degree is designed to prepare graduates with a solid preparation in the field of molecular biology and pathogenic mechanisms involved in human diseases, with particular interest in the context of pathophysiology and biomedical diagnostics. The course intends to provide classes of an interdisciplinary basis and to focus on various fields of biotechnologies of medical interest, with emphasis on the fields of research, diagnostics as well as therapeutic and regenerative medicine. The educational objectives are directed to achieve the biomedical preparation that will enable students:

to have a good basic understanding of biological systems, interpreted at the molecular and cellular level, in particular in relation to human diseases;
to master the cultural background and experimental techniques that are proper of multidisciplinary biotechnologies for the production of goods and services through the use of biological systems;
to possess adequate skills for managing biomedical communication and information in the international arena;
to be able to work in team, to operate at various levels of autonomy and to fit in quickly in the workplace.

Informazioni importanti

Frequenza consigliata

Accesso libero

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
01 ottobre 2017
Vercelli
Via Duomo, 6 , 13100, Vercelli, Italia
Visualizza mappa
Inizio 01 ottobre 2017
Luogo
Vercelli
Via Duomo, 6 , 13100, Vercelli, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Medical biotechnologist. Other positions: biologist; biochemist; biophysics specialist; pharmacologist; microbiologist.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Biotecnologie
Biotecnologie mediche
Biotecnologie farmaceutiche
Biologia
Chimica
Biochimica
Biochimica clinica
Microbiologia
Farmacologia
Diagnostica molecolare

Professori

Gianluca Gaidano
Gianluca Gaidano
Professore ordinario

Programma

Obiettivi formativi specifici
Gli obiettivi della Laurea specialistica in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche sono fornire una formazione culturale, scientifica e tecnologica di tipo universitario, che garantisca al laureato di:
·possedere una conoscenza approfondita degli aspetti biochimici e genetici delle cellule dei procarioti ed eucarioti e delle tecniche di colture cellulari, anche su larga scala;
·possedere solide conoscenze su struttura, funzioni ed analisi delle macromolecole biologiche e dei processi cellulari nelle quali esse intervengono;
·possedere buone conoscenze sulla morfologia e sulle funzioni degli organismi umani ed animali;
·conoscere e saper utilizzare le principali metodologie che caratterizzano le biotecnologie molecolari e cellulari anche ai fini della progettazione e produzione di biofarmaci, diagnostici, vaccini, e a scopo sanitario e nutrizionale;
·conoscere e sapere utilizzare le metodologie in ambito cellulare e molecolare delle biotecnologie anche per la riproduzione in campo clinico e sperimentale;
·aver padronanza delle metodologie bio-informatiche ai fini dell'organizzazione, costruzione e accesso a banche dati, in particolare di genomica e proteomica, e della acquisizione e distribuzione di informazioni scientifiche e tecniche attraverso tecniche elettroniche;
·possedere competenze per l'analisi di biofarmaci, diagnostici e vaccini in campo umano e veterinario per quanto riguarda gli aspetti chimici, biologici, biofisici e tossicologici;
·conoscere gli aspetti fondamentali dei processi operativi che seguono la progettazione industriale di prodotti biotecnologici (anche per la terapia genica), e della formulazione di biofarmaci;
·conoscere e saper utilizzare tecniche e tecnologie specifiche in settori quali la modellistica molecolare, il disegno e la progettazione di farmaci innovativi;
·conoscere i fondamenti dei processi patologici d'interesse umano, con riferimento ai loro meccanismi patogenetici cellulari e molecolari;
·conoscere le situazioni patologiche congenite o acquisite nelle quali sia possibile intervenire con approccio biotecnologico;
·possedere la capacità di disegnare e applicare, d'intesa con il laureato specialista in medicina e chirurgia e/o medicina veterinaria, strategie diagnostiche e terapeutiche, a base biotecnologica negli ambiti di competenza;
·acquisire le capacità di intervenire per ottimizzare l'efficienza produttiva e riproduttiva animale;
·saper riconoscere (anche attraverso specifiche indagini diagnostiche) le interazioni tra microrganismi estranei ed organismi umani ed animali;
·possedere conoscenze in merito alla produzione, all'igiene, e alla qualità degli alimenti di origine animale e dei loro prodotti di trasformazione;
·conoscere i rapporti tra gli organismi animali e l'ambiente, con particolare riguardo alle influenze metaboliche dei tossici ambientali;
·conoscere gli effetti dei prodotti biotecnologici a livello ambientale e saperne prevenire i potenziali effetti nocivi;
·essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari;
·possedere conoscenze di base relative all'economia, all'organizzazione e alla gestione delle imprese, alla creazione d'impresa, alla gestione di progetti di innovazione e alle attività di marketing (ivi inclusa la brevettualità di prodotti innovativi) di prodotti farmaceutici e cosmetici di carattere biotecnologico;
·essere in grado di organizzare attività di sviluppo nell'ambito di aziende farmaceutiche e biotecnologiche con particolare attenzione agli aspetti di bioetica;
·conoscere le normative nazionali e dell'Unione Europea relative alla bioetica, alla tutela delle invenzioni e alla sicurezza nel settore biotecnologico

Caratteristiche della prova finale
La prova finale consiste nella discussione della tesi sperimentale di laurea specialistica.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati
I laureati nei corsi di laurea specialistica della classe hanno elevati livelli di competenza nella programmazione e nello sviluppo scientifico e tecnico-produttivo delle biotecnologie applicate nel campo della sanità umana. Potranno quindi operare, con funzioni di elevata responsabilità, nei sottoindicati ambiti:
·diagnostico, attraverso la gestione delle tecnologie di analisi molecolare e delle tecnologie biomediche applicate ai campi medico, medico-legale, tossicologico e riproduttivo-endocrinologico (compresi animali transgenici, sonde molecolari, sistemi cellulari, tessuti bioartifiiciali e sistemi cellulari produttori di molecole biologicamente attive e altre tecniche biosanitarie avanzate), farmaceutico;
·bioingegneristico, con particolare riferimento all'uso di biomateriali o organi e tessuti ingegnerizzati;
·della sperimentazione in campo biomedico ed animale, con particolare riferimento all'utilizzo di modelli in vivo ed in vitro per la comprensione della patogenesi delle malattie umane;
·terapeutico, con particolare riguardo alla ideazione e preparazione di prodotti farmacologici innovativi, inclusa la terapia genica;
·biotecnologico della riproduzione;
·produttivo e della progettazione in relazione a brevetti in campo sanitario.
I laureati specialisti della classe potranno dirigere laboratori a prevalente caratterizzazione biotecnologica e farmacologica e coordinare, anche a livello gestionale ed amministrativo, programmi di sviluppo e sorveglianza delle biotecnologie applicate in campo umano, con particolare riguardo allo sviluppo di prodotti farmacologici e vaccini tenendo conto dei risvolti etici, tecnici, giuridici e di tutela ambientale.
Farmaceutico


Successi del Centro