Organizzazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali

Università degli Studi di Urbino
A Urbino

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Urbino
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Urbino
Via Aurelio Saffi, 2, 61029, Pesaro e Urbino, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Obiettivi formativi specifici Il corso di laurea specialistica in Organizzazione delle politiche e dei servizi sociali ha l'obiettivo di formare laureati ·in possesso di una conoscenza avanzata delle discipline sociologiche e del servizio sociale, un'elevata capacità di analisi e interpretazione dei fenomeni sociali e dei problemi sociali connessi, un'avanzata conoscenza nel campo delle discipline economico-statistiche, giuridiche e politologiche, nonché dell'antropologia, della psicologia sociale e degli studi di genere; ·con le competenze necessarie per la progettazione, l'organizzazione e la gestione di interventi, di servizi e di politiche sociali, nonché di valutarne l'esito, nei settori del lavoro, della sanità, dell'educazione, della famiglia, dell'immigrazione, dell'esclusione/marginalità sociale e della povertà, della prevenzione del disagio e della promozione delle pari opportunità e dei soggetti deboli, nel quadro generale, sociale e legislativo, delle politiche di welfare; ·capaci di operare con un elevato grado di autonomia e di svolgere funzioni di coordinamento degli interventi e di direzione di strutture, servizi, dipartimenti e aree di elevata complessità nell'ambito delle politiche sociali e capacità di dirigere il lavoro di gruppo, promuovendo varie forme di cooperazione nelle e tra le strutture di servizio alla persona; ·in grado di ideare e sviluppare attività di co-progettazione e negoziazione con attori sociali portatori di bisogni e problemi allo scopo di individuare risposte e di attivare risorse adeguate, nonché di coordinare e attuare programmi di intervento per fronteggiare emergenze e problemi sociali e perseguire il benessere sociale; ·con competenze e capacità di comprendere e interagire con le culture e le popolazioni immigrate nella prospettiva di relazioni sociali interculturali e multietniche; ·in possesso di avanzate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione e con una buona padronanza di almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano; A questi fini il corso di laurea specialistica in Organizzazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali articola i propri obiettivi formativi in una parte comune a tutti gli iscritti e in una parte che si differenzia in eventuali curricoli di approfondimento. Caratteristiche della prova finale La laurea specialistica si consegue con l'acquisizione dei crediti formativi previsti dal presente ordinamento e con il superamento della prova finale. La prova finale consiste in un elaborato scritto di carattere originale attraverso il quale il candidato dovrà dimostrare di aver acquisito la capacità di: -individuare interrogativi scientificamente rilevanti attorno a uno specifico fenomeno sociale, formulando un piano di studi del fenomeno indagato rigoroso e coerente; -ricorrere ai metodi e alle tecniche più appropriati per l'analisi del fenomeno indagato, collocando i risultati del proprio lavoro di ricerca all'interno di adeguate riflessioni teoriche; -programmare, progettare, organizzare e gestire interventi di servizi e politiche sociali, nonché di valutarne l'esito. Il regolamento didattico del corso di laurea specialistica in Management e gestione delle politiche e dei servizi sociali, nel rispetto di quanto stabilito nel regolamento di Facoltà, disciplina le materie previste dall'ordinamento didattico e, in particolare: -determina e specifica le attività formative necessarie per conseguire i crediti, ivi incluse le eventuali propedeuticità; -determina le attività formative specifiche dei curricula; -definisce le modalità della programmazione annuale dell'offerta formativa, ivi inclusa l'attribuzione dei crediti per ciascuna attività formativa, da effettuarsi ai sensi dell'art. 12, terzo comma del D.M. 509/1999, previo parere delle commissioni paritetiche previste, garantendo la coerenza tra i crediti assegnati alle attività formative e gli obiettivi formativi indicati; -determina le modalità di svolgimento delle attività formative, nonché della valutazione del profitto degli studenti, comunque espressa in trentesimi per gli esami; -determina le modalità di svolgimento della prova finale, nonché della valutazione finale, comunque espressa in centodecimi al superamento della prova finale, coneventuale lode; -determina le modalità per il conseguimento o il riconoscimento dei crediti di cui all'art. 10, comma 1, lettera f del D.M. 509/1999; -definisce, nel rispetto della libertà di insegnamento, le procedure di attribuzione dei compiti relativi alle singole attività formative del corso di laurea specialistico ai professori e ricercatori di ruolo della Facoltà di Sociologia, nonché le procedure per il conferimento degli incarichi di insegnamento (supplenze e contratti), ivi comprese le attività didattiche integrative, di orientamento e tutorato; -definisce il tempo riservato allo studio personale o ad altre attività formative di tipo individuale, che è pari ad almeno il 55% dell'impegno orario complessivo, con possibilità di percentuali minori per attività formative ad elevato contenuto sperimentale o pratico, ivi compresa la didattica a distanza. -definisce gli eventuali obblighi degli studenti in relazione alla frequenza e alla partecipazione alle attività didattiche. La disciplina prevista dal regolamento didattico del corso di laurea specialistica può conformarsi a disposizioni previste in convenzioni stipulate tra l'Università di Urbino e altri soggetti pubblici o privati al fine del miglior funzionamento del corso di laurea medesimo, purché non contrastino con le norme del presente ordinamento. Ambiti occupazionali previsti per i laureati Il corso di laurea specialistica in Organizzazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali intende formare un profilo professionale che - per le sue competenze specifiche - trova la sua naturale collocazione nelle strutture di servizio alla persona in funzioni di elevata responsabilità e autonomia, come per esempio: ·ruoli direttivi in organizzazioni pubbliche e private, operanti nel campo delle politiche e dei servizi di welfare, dello sviluppo comunitario, dell'attività cooperativa, nonché attività di formazione e di consulenza per tali organizzazioni; ·attività di ricerca sociale e di progettazione delle politiche e dei servizi nell'ambito dei servizi sociali, socio-sanitari e di terzo settore, nonché di valutazione dell'impatto sociale degli interventi nel campo del lavoro sociale; ·Attività di direzione quali il coordinamento di gruppi di lavoro, la responsabilità di strutture, la supervisione professionale. Il regolamento didattico del corso di laurea potrà prevedere curricula differenziati con riferimento alla finalizzazione professionale della formazione, specializzando i percorsi didattici destinati alla pianificazione e programmazione territoriale dei servizi, alla organizzazione e gestione di strutture pubbliche di erogazione dei servizi, alla programmazione, organizzazione e gestione di attività di servizio ad opera di organizzazioni no-profit. Attività di base Discipline giuridico-politologiche ed economico-statistiche CFU 18 IUS/09: ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICOSPS/04: SCIENZA POLITICA Discipline sociologiche CFU 41 SPS/07: SOCIOLOGIA GENERALESPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVISPS/09: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVOROTotale CFU 59 Attività caratterizzanti Discipline giuridico-politologiche, economico-statistico-sociali e demografiche, psicologiche e antropologiche CFU 92 IUS/01: DIRITTO PRIVATOIUS/10: DIRITTO AMMINISTRATIVOIUS/14: DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEAM-PED/01: PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE M-PSI/05: PSICOLOGIA SOCIALE SECS-S/05: STATISTICA SOCIALESPS/04: SCIENZA POLITICA Discipline sociologiche CFU 43 SPS/07: SOCIOLOGIA GENERALESPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVISPS/12: SOCIOLOGIA GIURIDICA, DELLA DEVIANZA E MUTAMENTO SOCIALETotale CFU 135 Attività affini o integrative Formazione interdisciplinare CFU 40 IUS/08: DIRITTO COSTITUZIONALEIUS/12: DIRITTO TRIBUTARIOM-FIL/06: STORIA DELLA FILOSOFIA M-PSI/06: PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI M-STO/04: STORIA CONTEMPORANEA SECS-P/08: ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESESECS-P/10: ORGANIZZAZIONE AZIENDALETotale CFU 40 Attività specifiche della sede Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 18Per la prova finaleCFU 25Altre (art. 10, comma 1, lettera f ) Totale CFU 23Totale CFU 66 Totale Crediti CFU Organizzazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali 300 Docenti di riferimento FRANCI Alberto MANATTINI Fabrizio PALMA Brunello Previsione e programmazione della domanda Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999) no Programmazione locale (art.2 Legge 264/1999) no Università: Università degli Studi di Urbino Classe 57/S-Classe delle lauree specialistiche in programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali Facoltà di riferimento del corso SOCIOLOGIA Sede del corso URBINO Data di attivazione01/10/2002

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto