La Professione del Tecnico di Laboratorio Biomedico Nel Terzo Millennio: Prospettive, Legislazione e Formazione

ISFAI - Istituto Superiore di Formazione per Aziende e Imprese
A Via Dante Graziosi 1 - 28060 Granozzo con Monticello (NO)

50 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Via dante graziosi 1 - 2...
  • 6 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Aggiornare il tecnico di laboratorio biomedico circa l’innovazione strumentale/tecnologica e la sperimentazione di nuovi modelli organizzativi sanitari e gestionali all’interno di un laboratorio biomedico.
Rivolto a: tecnici di laboratorio.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Via Dante Graziosi 1 - 28060 Granozzo con Monticello (NO)
Novara, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Tecnici di laboratorio biomedico

Programma

Il tecnico di laboratorio biomedico è un operatore sanitario, cui competono le attribuzioni del D.M. del Ministero della Sanità 14 settembre 1994, n. 745 e successive modificazioni e integrazioni, e che deve essere dotato:

a) delle basi scientifiche e della preparazione teorico-pratica necessarie per essere abilitato all’esercizio della professione di tecnico sanitario di laboratorio biomedico, della metodologia e cultura necessarie per la pratica della formazione permanente;

b) di un livello di autonomia professionale, decisionale e operativa derivante da una formazione teorica e pratica che includa anche l’acquisizione di competenze comportamentali e che venga conseguita nel contesto lavorativo specifico, così da garantire, al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e il suo immediato inserimento nell’ambiente di lavoro;

c) della capacità di svolgere la propria attività professionale nelle diverse realtà pubbliche e private;

d) della capacità di collaborare con le diverse figure professionali nelle attività sanitarie di gruppo;

e) della capacità di applicare, nelle decisioni professionali, anche i principi dell’economia sanitaria;

f) di conoscenze e capacità tali da svolgere attività di laboratorio di analisi e di ricerca relative ad analisi biomediche e biotecnologiche (in particolare di biochimica, di microbiologia e virologia, di farmacotossicologia, di immunologia, di patologia clinica, di ematologia, di citologia e di istopatologia);

g) di capacità di formazione del personale di supporto.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto