Restauratore Subacqueo

Istituto Europeo del Restauro
A Ischia

6.000 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Ischia
  • 1000 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso ha come obiettivo la formazione specialistica di una nuova figura professionale, uno specialista in grado di operare negli ambienti sommersi di interesse culturale, con la specifica formazione nella ricerca, nella diagnosi, nello studio progettazione e salvaguardia dei siti e delle opere in esso contenute.
Rivolto a: tutti.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Ischia
Castello Aragonese, 80077, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Programma

Corso per restauratore subacqueo
Dal brevetto di immersione al campo archeologico sommerso

Il restauro dei reperti archeologici inizia sul campo - sia che questo si trovi in ambiente asciutto, sia che si trovi in ambiente umido o sommerso - attraverso una intesa interdisciplinare tra l’archeologo e il restauratore. L’idea di formare un restauratore subacqueo in grado di comprendere le problematiche che l’archeologo incontra durante il recupero dei reperti sommersi e di collaborare con questi, offrendo le proprie conoscenze sulla materia dell’oggetto, fa comprendere l’importanza e la singolarità di questo corso.

Programma
1) Il primo tempo didattico è destinato all’acquisizione del brevetto di immersione. Lo studente, durante i primi giorni di corso, avrà modo di svolgere un programma teorico e pratico con personale altamente specializzato allo scopo di acquisire il brevetto suddetto.
2) Durante il secondo tempo didattico, parallelamente alle lezioni teoriche e pratiche relative il brevetto di immersione, si svolgeranno quelle destinate all’apprendimento delle nozioni scientifiche e tecniche del restauro subacqueo.
3) Il terzo e ultimo momento didattico è destinato all’acquisizione della specializzazione. Sono previste tre giornate di immersioni molto intense, in cui lo studente, dovrà mettere in pratica le nozioni teoriche e pratiche acquisite durante i giorni precedenti di studio. Si allestirà il laboratorio di restauro sommerso e il campo archeologico, si faranno prove per il recupero e la riemersione dei reperti, si imparerà ad utilizzare un laser sperimentale per operazioni di restauro in ambiente sommerso e quant’altro necessario le operazioni di conservazione e restauro.

Ulteriori informazioni

Osservazioni:

formazione teorico-pratica comprensive di stage in laboratorio e in campo archeologico subacqueo


Stage:

Metodologia e problematiche del restauro dei reperti archeologici. Chimica del Restauro. Biologia marina. Restauro reperti archeologici ceramici e metallici. Restauro e conservazione reperti archeologici organici. Applicazione del sistema laser. Archeologia subacquea. Metodi e tecniche di conservazione reperti archeologici sommersi. Stage in laboratorio. Brevetto di immersione di I e II livello. Campo archeologico subacqueo. Metodi e tecniche di recupero reperti archeologici sommersi. Metodi e tecniche del restauro subacqueo. Procedure di sicurezza e pronto soccorso. Stage in acqua.


Alunni per classe: 12