Roman Polanski. il Lato Nero di un Cineasta Apolide

Aiace Torino - Associazione Italiana Amici Cinema D'Essai
A Torino

55 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Torino
  • 10 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso intende puntare l'attenzione su uno degli aspetti preminenti della poetica polanskiana, vale a dire quella sorta di filo nero che la percorre, costituito da atmosfere misteriose, ambigue, inquietanti e ossessive, chiaro indice dell'angoscia esistenziale dell'uomo contemporaneo.
Rivolto a: Appassionati di cinema di tutte le età.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Torino
Galleria Subalpina 30, 10123, Torino, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Possedere la tessera Aiace: con € 12, consente inoltre il 30% di sconto, ogni giorno della settimana, in tutti i cinema torinesi di prima visione.

Programma

Nato a Parigi, ma di origine ebreo-polacca, Roman Polanski ha vissuto fin dall'infanzia, complice anche la Shoah, un forte senso di sradicamento. Ed è divenuto cittadino del mondo pure sul versante professionale, dove si è reso protagonista di una carriera che, apertasi in Polonia con una serie di straordinari cortometraggi e il folgorante esordio nel lungometraggio intitolato Il coltello nell'acqua (1962), lo ha visto ramingo tra Francia e Stati Uniti, passando attraverso la Gran Bretagna. L'esito di tali peregrinazioni consiste in una filmografia ricca e variegata, che rende perciò assolutamente necessaria l'individuazione di precise chiavi di lettura atte a farne emergere le ragioni e il disegno profondi. In questa occasione si è scelto di puntare l'attenzione su uno degli aspetti preminenti della poetica polanskiana, vale a dire quella sorta di filo nero che la percorre, costituito da atmosfere misteriose, ambigue, inquietanti e ossessive, chiaro indice dell'angoscia esistenziale dell'uomo contemporaneo. Lo si potrebbe definire un "cinema della minaccia", nato e sviluppatosi negli anni Sessanta e Settanta, che consente un intrigante accesso all'opera di un autore al quale il prossimo Torino Film Festival dedicherà una retrospettiva completa.
1. Effetti devastanti della solitudine e dell'incomunicabilità: Repulsion ( Repulsion, Gran Bretagna, 1965)
2. La "farsa tragica" di una forzata convivenza: Cul de sac ( Cul-de-sac, Gran Bretagna, 1966)
3. Incubi a occhi aperti frutto della mentalità piccoloborghese: Rosemary's Baby ( Rosemary's Baby, Usa, 1968)
4. Rilettura intellettuale di modelli narrativi ed eroi del cinema noir degli anni Trenta e Quaranta: Chinatown ( Chinatown, Usa 1974)
5. La questione dell'identità e la forza della suggestione: L'inquilino del terzo piano ( Le Locataire, Francia 1976)
 Docente: Massimo Quaglia
Frequenza: 5 incontri settimanali di due ore ciascuno, il lunedì dalle 21.00 alle 23.00
Inizio del corso: lunedì 13 ottobre 2008
Costo del corso: € 55, riservato ai soci Aiace
Sede: Aiace
 

Ulteriori informazioni

Stage: No
Alunni per classe: 25