Prevenzione dello sfondellamento per la sicurezza

Sfondellamento dei Solai in Laterocemento

PROGETTO PSC SRL Centro Esame Bureau Veritas di Modena
Semipreseziale a Solignano Nuovo

1001-2000
Preferisci chiamare subito il centro?
05974... Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laboratorio intensivo
  • Livello intermedio
  • Blended
  • Solignano nuovo
  • Durata:
    4 Giorni
  • Quando:
    20/11/2016
Descrizione

Lo sfondellamento non è un problema strutturale, eppure diventa un pericolo per la sicurezza di ambienti e persone, in quanto il carico che si stacca dal solaio può raggiungere un peso di 45÷50 Kg/mq e generare situazioni imprevedibili. In alcuni casi lo sfondellamento è preceduto da fessurazioni, incrinature e avvallamenti, ma generalmente questi segnali non sono univoci e si manifestano solo in una fase avanzata dello sfondellamento. Grazie alla diagnostica, è possibile riconoscere il fenomeno prima che diventi pericoloso e prevenire così ogni possibile crollo, combinando le 3 metodologie d'indagine: Visiva, Termografica e Sonoro/Acustica.

Informazione importanti

Fondo interprofesionale: Corso finanziato Fondo interprofesionale

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
20 novembre 2016
Solignano Nuovo
Via Montanara, 1, 41014, Modena, Italia
Visualizza mappa
Dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 19.00

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Acquisire le competenze necessarie per pianificare una campagna d'indagini atte a verificare lo stato di salute e quindi il grado di sicurezza globale dei solai in leterocemento per individuare le carenze e prevenire possibili crolli. In generale: - Conoscere la metodologie applicate per il controllo; - Conoscere le implicazioni teoriche necessarie per metterle in pratica; - Conoscere le strumentazioni e le applicazioni; - Interpretare i dati; - Redarre report dettagliati attraverso una procedura lineare che contengano tutte le informazioni necessarie a valutare le condizioni di sicurezza del solaio.

· A chi è diretto?

Il corso è rivolto a Ingeneri, Architetti, Geologi, Geometri, Tecnici della Pubblica amministrazione, Tecnici dei Laboratori, Laureati e Diplomati.

· Requisiti

Per poter partecipare al Corso è richiesto il diploma di maturità.

· Titolo

Certificazione di II livello in Indagine Visiva (Settore Civile- Bureau Veritas); Certificazione di II livello in Indagine Termografica (Settore Civile/Industriale- Bureau Veritas); Certificazione di II livello in Indagine Sonico/acustica per lo sfondellamento dei solai (Settore Civile- Bureau Veritas).

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

In tre parole: CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE. Tale certificazione, riconosciuta a livello internazionale attesta le competenze del Tecnico oltre alla sua capacità di applicare una procedura. Inoltre, il Centro offre massima assistenza ai partecipanti durante tutto l'iter formativo, dando loro formazione professionale altamente qualificata oltre a veri e propri consigli tecnici, frutto di anni di esperienza sul campo.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Se deciderai di partecipare al corso dovrai versare un'acconto pari al 30% dell'importo totale, mentre il restante potrai saldarlo fino a 5 rate a interessi 0. Dopo esserti iscritto compilando l'apposito moduli, riceverai le credenziali per accedere alla piattaforma online. La fruizione dei contenuti virtuali e propedeutica all'accesso alle lezioni frontali e quindi obbligatoria.

· I corsi PSC sono riconosciuti?

I nostri Corsi sono accreditati dal Bureau Veritas per il riconoscimento del personale addetto ai CND nelle metodologie in esame, secondo la UNI EN ISO 9712:2012 e disciplinati dal regolamento interno all’ente certificatore BUREAU VERITAS, sotto la sovraintendenza di ACCREDIA.

· Quali sono le competenze riconosciute da un Tecnico di II Livello ?

Un Tecnico certificato di II Livello deve aver maturato la competenza necessaria ad eseguire Controlli Non Distruttivi in conformità a procedure stabilite o riconosciute. Nell’ ambito della qualificazione definita nel certificato, il personale di II Livello può essere autorizzato a: Selezionare la tecnica C.N.D. per il metodo di prova da utilizzare;Definire i limiti di applicazione del metodo di prova; Tradurre le norme e le specifiche C.N.D. in istruzioni C.N.D.; Regolare e verificare le regolazioni delle apparecchiature; Eseguire e sovrintendere a prove; Interpretare e valutare i risultati in conformità alle norme, ai codici o alle specifiche applicabili; Redigere istruzioni C.N.D. scritte; Eseguire e sovrintendere a tutti gli incarichi propri di un I livello; Fornire assistenza al personale di II livello o minore; Organizzare e redigere i rapporti C.N.D.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Indagine sonico/acustica
Pianificazione di indagini
Solai
Termografia
Sopralluogo visivo
Procedura
Relazione di perizia

Professori

Andrea Valeria Timpani
Andrea Valeria Timpani
Responsabile e Coordinatrice Progetto PSC

Tecnico esperto certificato settore ingegneria civile/industriale. Specializzato in Controlli Non Distruttivi, verifica e diagnostica strutturale, valutazione della sicurezza.Attività di monitoraggio e diagnostica nel SETTORE PUBBLICO E PRIVATO nelle metodologie Civili e Industriali in cui ha acquisito le certificazioni. Oltre al Servizio di Consulenza e diagnostica sul campo realizza attività di docenza tecnica e formazione certificata RINA ISO 9712 e RC-C18 su tutte le metodologie. Organizza Corsi di I° e II° livello validi per l’accesso all’esame di certificazione.

Programma

  • I SOLAI, LE TIPOLOGIE COSTRUTTIVE, I DIFETTI. Cenni sulle tipologie di solaio in laterocemento. Cenni sulle caratteristiche di materiali base del solaio: travetti, pignatte, intonaco, ferri d’armatura, getti. Caratterizzazione meccanica dei solai. Difetti di progettazione. Difetti esecutivi. Difetti nella progettazione. Problematiche relative alla scarsa manutenziione.Difetti relativi al controsoffitto.
  • NORMATIVA. I Controlli Non Distruttivi e le Norme Tecniche per le Costruzioni del 2008. Compiti doveri e responsabilità del personale certificato di I e II livello. La denuncia dei lavori. Le prove cogenti e quelle facoltative. La relazione a strutture ultimate. Il collaudo statico. I laboratori ufficiali e autorizzati. La Normativa vigente e i Decreti Legge.
  • L’ESAME VISIVO: SOPRALLUOGO TECNICO. Cenni sull’esame visivo. Cenni sull’abaco dei degradi. Difettologia riscontrata nei solai.
  • LA TERMOGRAFIA: INDIVIDUAZIONE DI ULTERIORI ANOMALIE. Cenni sulla base dell’indagine temografica. Come applicare la termografia per il controllo dei solai: Anomalie termiche. Tecniche di termografia attiva.
  • INDAGINE SONICA E INDAGINE ACUSTICA: RILEVAZIONE DIFETTI E DISCONTINUITA’. Introduzione all’indagi- ne sonica. Cenni sulle basi fisiche del metodo. Tipi di onde sonore. Parametri delle onde sonore. L’impedenza acusti- ca. L’intensità acustica. Cenni sull’attenuazione. La velocità di propagazione. La frequenza e la lunghezza d’onda. Calibrazione. Strumentazione sonica: apparecchiatura e principali funzioni. Introduzione all’acustica. Il suono e la sua propagazione. Le forme d’onda. Sorgente sonora e mezzo elastico. Assorbimento, riflessione e trasmissione del suono. L’attenuazione sonora. La strumentazione: apparecchiatura e principali funzioni.
  • INDAGINE DI SFONDELLAMENTO: CEDIMENTI. Scopo dell’indagine. Gli strumenti per l’esecuzione dell’indagi- ne. Procedura di esecuzione dell’indagine. La distribuzione di velocità aspettata. L’individuazione delle anomalie. Strumentazione: apparecchiatura e principali funzioni.
  • ESERCITAZIONE PRATICA Esercitazione pratica nell’utilizzo dello strumentazione e nell’individuazione dei cedimenti. Raccolta ed elaborazione dati secondo la procedura. Produzione di istruzioni operative e report.