Training in "Antropologia della Comunicazione Visuale" (Visual Arts) Immagine e Fotografia

Accademia Rosebud Scuola di Cinema
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario
  • Roma
  • 16 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Ad affinare il talento visivo.
Rivolto a: tutti gli appassionati di Fotografia, di Arte e del mondo delle immagini.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Don Orione, 8, 00183, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Passione

Professori

Angelo Loy
Angelo Loy
Regia Documentaristica

vai al sito dell'Accademia (www.accademiarosebud.com)

Marina Misiti
Marina Misiti
Antropologia visuale

consultare sito www.accademiarosebud.com

Programma

Training in
ANTROPOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE VISUALE
(Immagine e Fotografia)


WORKSHOP/LABORATORIO intensivo di 2 giorni (I° Livello)
Un seminario specialistico per affinare il proprio talento visivo

Condotto da MARINA MISITI*


Arte visiva in una prospettiva antropologica, ricerca sulle immagini, fotografia narrativa e messa a fuoco delle proprie possibilità espressive, sono alcuni degli argomenti di questo workshop innovativo e originale che partendo dall'idea che la percezione possa essere solo polisensoriale e culturale, fonde l'approccio olistico e multidisciplinare sui materiali visivi al training sul campo.
Le neuroscienze e le scienze sociali, in particolare l'antropologia che si occupa della visione, costituiscono oggi ambiti di studio in forte evoluzione in grado di offrire contributi innovativi. Privilegiando la ricerca delle nostre specifiche metafore visive, attraverso esercitazioni in aula e sperimentazioni in esterni, il corso si pone come obiettivo principale la definizione di connessioni originali tra luce, inquadratura, spazi e tempi fotografici ed esplorazione di se stessi e del proprio personale modo
di "guardare" al mondo.
L'accesso al nostro universo interiore, ai nostri paesaggi dell'anima, alle risorse creative ed espressive profonde attraverso la messa a fuoco di codici estetici, simboli e rappresentazioni collettive, consentirà di affinare la percezione soggettiva e il rapporto con la realtà che ci circonda, superando luoghi comuni e approcci convenzionali della comunicazione visiva e narrativa.
La formula del training consente a tutti, qualunque sia il proprio grado di conoscenza
della fotografia e della storia delle immagini, di imparare a "guardare" nuovamente e in modo via via più consapevole e creativo il mondo interno ed esterno. Un seminario focalizzato non tanto sulle nozioni tecniche, quanto sul miglioramento della propria, personale visione (in questo caso fotografica, ma estendibile ad altri media) e sul relativo passaggio dall'idea al progetto di comunicazione visuale.
"Sentire" l'impatto emotivo delle proprie immagini, incrementarne la personalità, la qualità e la forza imparando di nuovo a "vedere" forme, dettagli, simboli e colori - accompagnati passo dopo passo da una trainer come Marina Misiti, fotografa, antropologa e narratrice di lunga esperienza -, è il percorso di questo originale laboratorio di visual arts.
Gli incontri sono intensivi (10-18): per ottimizzare i tempi si consiglia di portare con sé una selezione di cinque fotografie del proprio lavoro in stampe; la macchina fotografica usata abitualmente (anche una compatta digitale va benissimo), almeno due periodici da ritagliare, forbici, colla e un foglio-cartoncino bianco formato A3.

Le date potrebbero subire, a causa di impegni improvvisi del Docente una variazione.

Il work-shop prevede un numero massimo di 15 adesioni e verrà attivato esclusivamente al raggiungimento della quota minima di adesioni prevista.

MARINA MISITI

Ha pubblicato per anni le sue fotografie e i reportages sociali e antropologici su quotidiani e periodici italiani e internazionali e, dal 2001, i suoi lavori di paesaggi urbani e street life, focalizzati sul mondo delle donne e dei bambini, sono apparsi sulle maggiori testate femminili e le sono anche valsi alcuni premi (tra cui il Fata Morgana 2006 del Lion's Club e il Donna dell'Anno 2008 di Ajon ed).
Nel 2008 ha esposto 20 fotografie del suo art-project Mappe Urbane Personali-M.U.P. una nuova cartografia al femminile, al Festival Internazionale di Fotografia di Corigliano Calabro e, a marzo 2009, sei
immagini di questo progetto sono state selezionate per la mostra Madphotodonna: “Obiettive: 15 donne tra arte, vita e fotografia”, al Museo Emilio Greco di Sabaudia (LT) e, in seguito agli ottimi riscontri di
critica e di pubblico, acquistate da collezionisti americani, inglesi e italiani. Dal 3 giugno 2010 fino a luglio, tre suoi recenti lavori sulle M.U.P. sono esposti a Roma, in via Giulia 95 nella mostra collettiva "Raccolta di
Racconti IV" (Studio1-Galleria via Giulia 95 di Assieh Meneghini).
Amica e collaboratrice di Sebastiana Papa, con la grande artista negli anni Novanta ha condiviso viaggi e lavori fotografici. In questi anni ha realizzato e pubblicato foto e dossier da zone di crisi (Kosovo, Bosnia
e Medio Oriente), da Paesi in emergenza ambientale e umanitaria, pubblicato articoli e foto di viaggi su Marocco, Turchia, Cuba, Russia, Giappone, Brasile, India, Messico, Argentina, Cambogia, Vietnam,
Australia, Stati Uniti ecc., oltre agli speciali (per Mondadori Periodici) sui Paesi dell’Est entrati nell’Unione Europea. Per il settimanale “Grazia”/Ministero Pari Opportunità ha curato inoltre l’Archivio della memoria– Testimonianze di donne afghane, il Diario Baghdad-New York e condotto e pubblicato il Forum delle donne africane sulle mutilazioni sessuali; su “Gioia” ha pubblicato, tra gli altri, un famoso fotoreportage sui
bambini degli orfanotrofi bosniaci; storie e ritratti di donne sono apparsi su “Marie Claire” e su "Elle"; per il mensile “Nigrizia” si è occupata di storie di vita e immigrazione. Nel 2008 ha ideato e lanciato in rete il fortunato blog-zine “Donne con la valigia” (ed è autrice dell’omonimo libro – Astraea ed.).


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto