Associazione Culturale Axé Capoeira Firenze

Capoeira

Associazione Culturale Axé Capoeira Firenze
A Firenze

65 
+IVA
Preferisci chiamare subito il centro?
34733... Leggi tutto
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Diretto a Per bambini
Luogo Firenze
Ore di lezione 2h
  • Corso
  • Per bambini
  • Firenze
  • 2h
Descrizione

Obiettivo del corso: STUDIO DELLE TECNICHE, DEI MOVIMENTI E DEI COLPI TIPICI DELLA CAPOEIRA. PREPARAZIONE ATLETICA. STUDIO DEL CANTO E DEGLI STRUMENTI TIPICI DELLA CAPOEIRA.
Rivolto a: Bambini, adolescenti e adulti di entrambi i sessi.

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
Consultare
Firenze
Via di San Miniato, 6, 50100, Firenze, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Firenze
Via di San Miniato, 6, 50100, Firenze, Italia
Visualizza mappa

Da tener presente

· Requisiti

Trattandosi di un'arte marziale si consiglia una visita medica che certifichi un buono stato di salute.

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Programma

CORSI PER ADULTI; tecniche di base fondamentali, movimenti e colpi tipici della capoeira

CORSI PER INTERMEDI; tecniche avanzate, studio approfondito dei movimenti e dei colpi, preparazione atletica, studio del canto e degli strumenti tipici della capoeira

CORSO PER AVANZATI; tecniche altamente avanzate di colpi e movimenti, preparazione atletica a livello agonistico, acrobazie, studio approfondito del canto e degli strumenti tipici della capoeira.

La Capoeira è un’arte marziale Brasiliana, tale definizione riesce solo parzialmente a definire la peculiarita’ di tale disciplina.

L’origine Africana è da ricondurre al periodo della schiavitù quando etnie diverse furono sradicate dai loro territori per essere trasferiti in Brasile ed utilizzati nelle piantagioni, nelle miniere, nelle case dei loro padroni.

Strumento di lotta e difesa personale la Capoeira diviene per gli schiavi una vera e propria disciplina difensiva che consente l’opportunità della fuga, la risposta alle violenze subite, la possibilità del raggiungimento dei “Quilombos”, le Repubbliche dove trovavano rifugio gli schiavi fuggitivi e dove si praticava liberamente la Capoeira