La riabilitazione a domicilio : passo dopo passo

Il setting domiciliare : adattare l'ambiente e renderlo nuovamente utilizzabile

Online

25 € +IVA
  • Tipologia

    Corso

  • Livello

    Livello avanzato

  • Metodologia

    Online

  • Ore di lezione

    5h

  • Durata

    Flessible

  • Inizio

    Scegli data

Descrizione

Il centro di formazione Focusfad propone su Emagister.it il suo nuovo corso di setting domiciliare: adattare l’ambiente e renderlo nuovamente utilizzabile. Il corso è diretto a medici o fisioterapisti esperti che vogliono ottenere questa competenza.

Il corso online ha una durata di 5 ore e affronterà un’introduzione, proposte pratiche per le barriere in bagno, consigli pratici su cucina salotto e camera da letto, cenni di controllo ambientale e ausilio e modifica artigianale. Il corso insegna a valutare il domicilio a seconda del bisogno del cliente.

Informazioni importanti

Documenti

  • Programma_e_currsecmodulo.pdf

Sedi

Luogo

Inizio

Online

Inizio

Scegli dataIscrizioni aperte

Da tener presente

Acquisizione competenze tecnico-professionali:strumenti e metodi per la valutazione a domicilio del fabbisogno di adattamento ambientale ai fini dell'autonomia Acquisizione competenze di processo:pianificare il progetto riabilitativo domiciliare sulla base della valutazione ambientale Acquisizione competenze di sistema:ruolo del terapista domiciliare e collaborazione interprofessionale

Attività formativa per :Terapista occupazionale, Tecnico ortopedico, Psicologo, Logopedista, Infermiere, Fisioterapista

Professioni sanitarie citate

Fa parte di un percorso formativo integrato orientato alla erogazione dei servizi riabilitativi domiciliari di qualità

Vai al sito www.focusfad.it e accedi alla procedura di iscrizione e acquisto online

Sicuramente in molti casi non è solo consigliabile, ma efficace e umanizzante....

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Chi vuoi che ti risponda?

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Cosa impari in questo corso?

  • Riabilitazione
  • Domicilio
  • Fisioterapia
  • Fisioterapia respiratoria
  • Fisioterapia posturale
  • Valutazione
  • Medicina riabilitativa
  • Ausili
  • Adattamenti ambientali
  • Logopedia
  • Cucina
  • Adattamento
  • Ostacoli fisici
  • Impedimenti
  • Sicurezza
  • Attrezzature
  • Componenti
  • Accessibilità
  • Adattabilità

Professori

Marco MARTINELLI

Marco MARTINELLI

fisioterapista e formatore

Programma

Per barriere architettoniche si intendono:
- gli ostacoli fisici che sono fonte di disagio per la mobilità di chiunque ed in particolare di coloro che, per qualsiasi causa, hanno una capacità motoria ridotta o impedita in forma permanente o temporanea;
- gli ostacoli che limitano o impediscono comunque la comoda e sicura utilizzazione di parti, attrezzature o componenti;
- la mancanza d’accorgimenti e segnalazioni, che permettono l’orientamento e la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti di pericolo per chiunque e in particolare per i non vedenti, per gli ipovedenti e
per i sordi

"Decreto del Ministero dei lavori pubblici 14 giugno 1989, n. 236 art. 2"

Lo stesso Decreto poi definisce i 3 concetti di Accessibilità, Visitabilità e Fruibilità

"Per accessibilità si intende la possibilità, anche per persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale, di raggiungere l'edificio e le sue singole unità immobiliari e ambientali, di entrarvi agevolmente e di fruirne spazi e attrezzature in condizioni di adeguata sicurezza e autonomia."

"Per visitabilità si intende la possibilità, anche da parte di persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale, di accedere agli spazi di relazione e ad almeno un servizio igienico di ogni unità immobiliare. Sono spazi di relazione gli spazi di soggiorno o pranzo dell'alloggio e quelli dei luoghi di lavoro, servizio ed incontro, nei quali il cittadino entra in rapporto con la funzione ivi svolta."

"Per adattabilità si intende la possibilità di modificare nel tempo lo spazio costruito a costi limitati, allo scopo di renderlo completamente ed agevolmente fruibile anche da parte di persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale."

E' proprio su questo ultimo concetto che si sviluppa il secondo modulo del corso "Il setting domiciliare".

Il bagno è sicuramente l'ambiente che primo fra tutti vuole essere riconquistato da chiunque abbia perso competenze. Al primo colloquio della prima seduta riabilitativa al domicilio vanno subito indagate le principali problematiche e in primis gli aspetti di continenza che possono rendere necessario o meno l'accesso al bagno e l'utilizzo di WC e bidet. Stesso discorso per la gestione dell'igiene corporea con la valutazione di accesso ed utilizzo di lavandino, vasca o doccia. Verranno poi naturalmente prese in esame le soluzioni esterne al bagno se l'ambiente risulta di per sè inaccessibile, ad esempio a causa della ridotta dimensione delle porte o della presenza di ingombri che impediscono l'accesso ai sanitari (es. lavatrice).

La camera da letto spesso subisce modifiche, con l'ingresso di un letto ospedaliero, sponde, materasso antidecubito.. Dobbiamo tenere in considerazione tutti gli aspetti in gioco quando proponiamo una modifica ambientale, ma anche di stili di vita. Esiste naturalmente la necessità di adottare alcune soluzioni, come ad esempio il materasso antidecubito, ma ci sono occasioni nelle quali può essere possibile tornare ad un arredo meno ospealizzante senza perdere allo stesso tempo sicurezza e fruibilità, e dobbiamo come fisioterapisti coglierle. Se due coniugi anziani hanno sempre dormito assieme e uno dei due subisce un evento traumatico che lo relega in un letto ospedaliero, dovremo almeno indagare la volontà di un ritorno al letto matrimoniale. A volte la scelta può essere dettata dalla maggiore altezza del letto ospedaliero che permette una migliore igiene, ma anche il letto matrimoniale può comuqnue essere alzato con 4 supporti. Vedremo nel capitolo alcune soluzioni possibili.

La cucina è l'ambiente che solitamente si recupera per ultimo, per coloro che riescono ad utilizzarlo nuovamente.

Vedremo dunque le principali problematiche ed alcune possibili soluzioni che consentano di riaccedere agli spazi domestici e di riutilizzarli. Un capitolo a parte sarà poi dedicato alle modifiche ambientali "artigianali" e soluzioni a basso costo.

Ulteriori informazioni

PRESTO LA TERZA PARTE DEL CORSO CHE DELINEA IL SETTING RIABILITATIVO DOMICILIARE
25 € +IVA

Chiama il centro

per ricevere informazioni sul corso

Parla con un consulente

per ricevere informazioni sul corso